07 Mar 2013

Più di cinquanta le iscrizioni per l’XI Concorso Pianistico nazionale “Città di San Giovanni Teatino” che si apre domani

Sono più di cinquanta i pianisti, dai 6 ai 35 anni provenienti da tutte le regioni d’Italia, che parteciperanno da domani pomeriggio all’undicesima edizione del «Concorso Pianistico Nazionale “Città di San Giovanni Teatino”», organizzato dalla Scuola Civica Musicale con il contributo dell’assessorato alla Cultura del Comune e della Fondazione Carichieti.

A “sfidarsi” nelle sale della Scuola Civica Musicale saranno i migliori talenti nazionali del pianoforte, divisi in sei categorie progressive per fasce di età.

A valutare attentamente i concorrenti una giuria di eccezione che quest’anno è presieduta dal maestro Pasquale Iannone, uno dei nomi più importanti nel panorama musicale mondiale, docente al Conservatorio di Bari, che è coadiuvato dai maestri Valentina Berman, Luigi Giachino, Giulia Grilli e Michela De Amicis.

«Siamo orogliosi – ha commentato il sindaco, Luciano Marinucci – di poter riproporre anche quest’anno il Concorso Pianistico organizzato dalla nostra splendida Scuola Civica, che porta avanti il nome di San Giovanni Teatino in maniera mirabile: nonostante le difficoltà economiche dovute al perdurare della crisi, abbiamo voluto mantenere fisso questo appuntamento, che costituisce una felice tradizione per il nostro territorio».

«L’importanza del Concorso Pianistico Nazionale – ha precisato l’assessore alla Cultura, Alessia Chiacchiaretta – è sottolineata ancora di più dalla scelta di portare questa manifestazione in una collocazione temporale che fosse esclusiva, valorizzando maggiormente la sua straordinarietà: tra l’altro, quest’anno l’evento si colloca all’interno di un lungo ed articolato programma musicale, “Note d’arte”, che da febbraio sta facendo diventare San Giovanni Teatino il cuore culturale dell’area metropolitana».

«Anche quest’anno – ha chiosato il direttore artistico della Scuola Civica Musicale, maestro Giuliano Mazzoccante – siamo riusciti, creando importanti e vincenti sinergie, ad avere un’edizione del Concorso Pianistico di grande pregio, con una giuria di valore che valuterà pianisti di grande levatura, oltre che giovanissime promesse. La volontà tenace dell’amministrazione comunale, il sostegno della Fondazione Carichieti, la disponibilità della ditta Fabbrini che ci fornisce il pianoforte, il corale lavoro della Scuola Civica in tutte le sue componenti ci danno la possibilità di offrire un’altra edizione straordinaria per gli amanti della buona musica».

Come ogni anno saranno assegnate borse di studio ai vincitori assoluti delle singole categorie e premiati tutti coloro che giungeranno ad una votazione di almeno 85/100 e saranno previsti cinque premi speciali: il Premio “Lazar Berman”, per la migliore esecuzione du un brano di autore russo, il Premio “Augusto Ottaviano”, per la migliore esecuzione di un brano di Liszt, il Premio “Frédéric Chopin”, per la migliore esecuzione di uno studio dell’omonimo compositore, il Premio “San Giovanni Teatino”, per il miglior pianista residente nel Comune, e il “Premio del pubblico” che sarà assegnato al finalista che avrà riscosso il maggior consenso dalla platea della serata finale, che si terrà nell’auditorium della Scuola Civica Musicale, in piazza San Rocco a Sambuceto, domenica 10 marzo a partire dalle 18.00.

Il concorso si aprirà domani con l’accoglienza dei partecipanti ed un concerto serale del giovane pianista abruzzese Leonardo Pierdomenici, ventenne ma già vincitore del “Premio Venezia” 2011. Sabato si svolgeranno le audizioni per tutto il giorno ed in serata ci sarà il concerto del vincitore del Concorso Pianistico dell’anno scorso, Carlo Michini, che nel frattempo ha vinto anche il “Malta International Piano Competition”, prestigioso riconoscimento nazionale maltese.

Read 4398 times Last modified on Venerdì, 08 Marzo 2013 08:56
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.