Comunicati

Comunicati (944)

16 Nov 2018

Flash mob per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

San Giovanni Teatino celebra con un flash mob, martedì 20 novembre 2018, la Giornata internazionale dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza ed il 29° anniversario dell’applicazione della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia.

"Essere un bambino, crescere in libertà ed essere rispettato - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci - sono principi imprescindibili per una società che si definisce civile e li vogliamo riaffermare nella nostra comunità. Noi 'grandi' dobbiamo farci garanti, con i nostri comportamenti e le nostre istituzioni, del diritto dei bambini e degli adolescenti,  alla salute, a ricevere cure speciali, ad avere una famiglia e a una buona educazione, ad essere  protetti ed accuditi e a non essere abbandonati, maltrattati o discriminati. Purtroppo non è sempre così, ma il dovere di noi amministratori è scuotere le coscienze e indirizzarle verso questi obiettivi"

L'iniziativa, che l'Amministrazione comunale, assessorato alla pubblica istruzione, organizza in collaborazione con FIDAPA - BPW Italy (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari - Business and Professional Women), si terrà la mattina di martedì 20 novembre 2018, a partire dalle ore 10.00 in piazza San Rocco. Il flash mob  sarà l'evento conclusivo del progetto "Ho diritto di essere tutelata". Gli alunni delle classi che vi hanno partecipato e i loro insegnanti indosseranno una maglietta con lo slogan che loro stessi hanno elaborato.

"Il progetto - spiega l'assessore alla pubblica istruzione Simona Cinosi - ha previsto la lettura della 'Nuova carta dei diritti della bambina' e approfondimenti e ricerche sull'articolo 2, più in particolare per sensibilizzare le bambine ad imparare e ad essere padrone di se stesse. Scopo del progetto è stato di promuovere la parità sostanziale fra i sessi e la valorizzazione delle differenze fra bambine e bambini".

"Nonostante vi sia un generale consenso sull'importanza dei diritti dei più piccoli - aggiunge ancora Simona Cinosi - ancora oggi molti bambini e adolescenti, anche in Italia, sono vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati o vivono in condizioni di grave trascuratezza. Con questo flash mob vogliamo contribuire alla costruzione di una comunità culturalmente attenta al bambino, rispettosa della sua dignità e dei suoi diritti".

Il 20 novembre 1989 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approvò la Convenzione ONU sui Diritti dell'Infanzia. Oggi oltre 190  Paesi nel mondo  hanno ratificato la Convenzione. In Italia la sua ratifica è avvenuta nel 1991. 

 

15 Nov 2018

Interramento ferrovia. Il voltafaccia di RFI in 4 giorni (video)

RFI fa marcia indietro sul suo progetto. Il messaggio dell'Amministrazione Marinucci però è chiaro "No al raddoppio del tracciato ferroviario. Nessuno potrà fare i suoi comodi a San Giovanni Teatino, tantomeno RFI"

 

 

"E' con sorpresa e forte amarezza che registriamo il voltafaccia di RFI sul progetto di interramento del tracciato ferroviario nell'area urbana di Sambuceto. Con la lettera inviata per PEC lo scorso 13 novembre 2018, RFI rinnega completamente il percorso intrapreso lo scorso 13 luglio 2018 quando l'AD di RFI Maurizio Gentile, alla presenza del Senatore Luciano D'Alfonso, incontrò amministratori e associazioni di San Giovanni Teatino. Un percorso condiviso proseguito con la consegna al Comune, lo scorso 25 settembre, dello "Studio di fattibilità per lavori di interramento della linea ferrovia Pescara-Sulmona al Km. 5+800 nel comune di San Giovanni Teatino" realizzato da un qualificato studio di professionisti incaricato da RFI.

Nel pomeriggio di martedì 6 novembre, al tavolo convocato presso la sede della Regione Abruzzo di viale Bovio a Pescara e presieduto dalla dirigente della Regione Nicoletta Bucco, il delegato di RFI ribadì la fattibilità tecnica dell'opera, tanto da ritenere necessario sospendere il progetto di realizzazione della stazione ferroviaria a servizio dell'Aeroporto, proprio perché in conflitto con la nuova progettazione prevista dall'interramento della ferrovia. Tant'è che nel comunicato stampa seguito all'incontro, e condiviso da RFI, venne dichiarato che 'tutta la materia del contendere (raddoppio, interramento, realizzazione stazione, etc) si sposti sul tavolo del Ministero, che dovrà pronunciarsi in merito alla valutazione dell'opera'.

Ora, nella Pec inviata in Comune martedì 13 novembre, RFI fa marcia indietro adducendo come motivazioni due fondamentali ostacoli alla realizzazione dell'opera: l'enorme valore costi/benefici e l'insostenibilità dell'interruzione per un lungo periodo (quello necessario per i lavori) dell'esercizio ferroviario. Inoltre, scrive Giulio Di Vasto di RFI, 'il giudizio finale sulla fattibilità dell'opera era subordinato allo studio sulle struttura idrogeologica del terreni da attraversare, in relazione alla forte antropizzazione'.

Condizioni fino all'altro giorno mai manifestate da RFI, tanto che ci sembra strano il riferimento a problematiche emerse da un presunto studio idrogeologico del quale non avevamo mai sentito parlare e che il Sindaco Marinucci ha quindi prontamente richiesto con Pec, nella giornata di ieri 14 novembre.

Ci piacerebbe sapere, a questo punto, se la 'densa urbanizzazione adiacente alla tratta', menzionata da RFI, impedisca anche la realizzazione del raddoppio ferroviario, dove si prevede di far passare treni merci lunghi centinaia di metri. Questo 'inconveniente' per la comunità di Sambuceto, per la qualità della vita, come è stato valutato nella 'presunta' analisi costi-benefici? E' ovvio che non sarebbe sostenibile per la nostra comunità sopportare simile traffico. Altrettanto impensabile è prevedere, coma ha fatto RFI, la soppressione del passaggio a livello di corso Italia, se davvero c'è un problema idrogeologico dei terreni, considerati gli allagamenti degli altri sottopassi cittadini.

Il nostro messaggio è chiaro: nessuno potrà più fare i suoi comodi a San Giovanni Teatino. Abbiamo già dato: all'aeroporto, all'asse attrezzato e alla ferrovia, con interventi che hanno pesantemente frazionato il nostro territorio. Se RFI vuole raddoppiare il tracciato ferroviario, e sopprimere il passaggio a livello, potrà farlo, ma solo interrandolo, così come previsto dal nostro PRG e come RFI ha sempre manifestato di voler fare fino al suo repentino voltafaccia".

Amministrazione comunale San Giovanni Teatino

 

https://www.youtube.com/watch?v=tdxgvQDJt_o&feature=youtu.be

14 Nov 2018

Piantiamoli! Martedì 20 novembre, ore 16 - Piazza Municipio

Il Comune di San Giovanni Teatino, per iniziativa dell'associazione Paese Comune, celebra con l'evento "Piantiamoli!", martedì 20 novembre 2018, la "Giornata Nazionale degli alberi". Con un giorno di anticipo rispetto alla data indicata dalla legge 10 del gennaio 2013, la "Festa dell'Albero" si terrà nel pomeriggio, a partire dalle ore 16 in piazza Municipio, nelle aree verdi antistanti il Palazzo di città dove saranno messi a dimora due nuovi alberi.

"Questa ricorrenza - spiega il Sindaco Luciano Marinucci - rappresenta l'occasione per sensibilizzare i cittadini sull'importanza degli alberi per la vita dell'uomo e per l'ambiente. E' fondamentale  informare l'opinione pubblica sull'importanza che rivestono per l'ambiente e il ruolo cruciale che svolgono nella lotta all'inquinamento".

"Per festeggiare questa bella ricorrenza nazionale degli alberi - dichiara l'assessore Simona Cinosi - invitiamo tutti i cittadini, ma soprattutto i bambini, i ragazzi, i più giovani, a partecipare alla cerimonia. Ci sarà la messa a dimora di due piccoli arbusti e leggeremo poesie sugli alberi selezionate dall'associazione Paese Comune".

"San Giovanni Teatino vuole affermarsi come città amica degli alberi. Nei giorni scorsi - rende noto il Sindaco Marinucci - ho avanzato richiesta al Dipartimento dello Sviluppo Rurale della Regione Abruzzo e all'Ufficio Vivaistico e Agrimeteo, della concessione al nostro Comune di 10 piante del genere Ligustro da mettere a dimora nei terreni circostanti la scuola di Dragonara per dare decoro all'area del plesso scolastico. Nel giorno della piantumazione organizzeremo una festa, per richiamare l'attenzione dei più piccoli sulle indispensabili capacità delle piante che permettono la proliferazione della vita quando assorbono l’anidride carbonica per rilasciare ossigeno, prevengono il dissesto idrogeologico e proteggono la biodiversità".

14 Nov 2018

Istruttore contabile - Bando mobilità volontaria. Convocazione candidati

BANDO DI MOBILITA’ VOLONTARIA ESTERNA PER LA COPERTURA DI UN POSTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI ISTRUTTORE CONTABILE  - CAT. C1

In riferimento alla procedura in oggetto i candidati ammessi alla prova selettiva   sono convocati in data 20 novembre 2018 alle ore 12:00, nella casa comunale presso l’Ufficio del Personale, per lo svolgimento del colloquio tecnico-attitudinale.

12 Nov 2018

SGT Sport apre il Centro Fitness e due campi da tennis in GreenSet (video)

Tutta l'amministrazione Marinucci è intervenuta, domenica mattina, 11 novembre 2018, alla presentazione delle due importanti novità alla Cittadella dello Sport. SGT Sport, infatti, ha inaugurato due campi da tennis in GreenSet e aperto il Fitness Center.

"Siamo molto orgogliosi di aver preso parte a questo evento - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci - perché abbiamo fortemente voluto la realizzazione della palestra sopra alla piscina comunale. In questo modo gli utenti potranno usufruire di proposte complete e di altissimo livello per la loro attività sportiva, con la possibilità di diversificare le attività. I campi da tennis in GreenSet  offrono inoltre una superficie di gioco sempre più all’avanguardia per i tantissimi atleti, grandi e piccini, che usufruiscono degli impianti. Voglio sottolineare che, dal momento in cui si è insediata la mia Amministrazione, gli iscritti agli impianti, oggi gestiti dalla SGT Sport, sono passati da 1800 a oltre 3000".

Con il Sindaco Marinucci sono intervenuti, ai tagli dei nastri inaugurali, il Vicesindaco Giorgio di Clemente, gli assessori Roberto Ferraioli, Maria Rosaria Elia, Simona Cinosi, il presidente del consiglio Marco Cacciagrano ed Ester De Nicola.

Numerosi presenti alle inaugurazioni, tanti i bambini accompagnati dai genitori. Soddisfatto il presidente di SGT Sport Luciano Di Nicola che ha dichiarato: "Le inaugurazioni odierne dimostrano la grande vitalità che c'è nel mio staff ed in queste strutture. La nostra azione è finalizzata ad offrire servizi sempre più moderni e qualificati per gli utenti e l'intenzione è di attirarne sempre di nuovi".

Nel 'Fitness Center SGT Sport' si svolgeranno attività di gag, tonificazione funzionale, total body, core stability, slide rebound, circuito addominali e glutei, HIT pilates e posturale.

"Il nuovo manto di due campi da tennis indoor - spiega l'assessore allo sport Roberto Ferraioli - è stato realizzato da Mapei, azienda leader mondiale per le strutture sportive. Si chiama GreenSet,  una resina sintetica i cui principi sono stati accuratamente valutati per fornire una qualità di tennis al massimo livello. Lo speciale rivestimento del campo è progettato per ottenere il rimbalzo perfetto della pallina, su una superficie omogenea, flessibile e durevole.  Insomma è il miglior prodotto al mondo per la copertura di campi da tennis tanto che sarà utilizzato nei prossimi Australian Open. Il meglio quindi anche per i nostri ragazzi, dai 10 ai 18 anni, che fanno attività agonistica".

"Da domenica mattina - aggiunge Ferrarioli - è aperta ufficialmente il Fitness Center SGT Sport della piscina. Presentato il planning di attività, dalle 9 di mattina fino alle 21, che sarà realizzato da istruttori qualificati e professionali. Le attività sono rivolte prevalentemente ad un pubblico femminile e ad atleti che intendono perfezionare e completare il lavoro svolto in vasca. Oggi SGT sport  significa nuoto libero, nuoto sincronizzato, agonistica, pallanuoto (con tre squadre, una in serie C), acquaticità neonatale e per gestanti, posturale in acqua, ginnastica correttiva con due insegnanti di supporto che svolgono attività di fisioterapia ed idrochinesiterapia".

"Sono tante e di qualità le attività che svolgiamo nei nostri moderni e funzionali impianti - conclude Ferraioli - e ci permettono di essere leader nelle discipline che svolgiamo quotidianamente, anche di domenica, dalle 8 di mattina".

09 Nov 2018

L'Amministrazione Marinucci incontra i Centri commerciali (video)

Questa mattina, su iniziativa dell'Assessore al Commercio Roberto Ferraioli, alla presenza anche del Vicesindaco Giorgio Di Clemente, dell’Assessore alla Cultura e alle Manifestazioni Maria Rosaria Elia e dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Simona Cinosi, nella Sala Giunta del Comune di San Giovanni Teatino si è tenuto un incontro con i Direttori dei Centri Commerciali presenti sul territorio. E' stata una preziosa occasione per condividere progetti e strategie di valorizzazione delle aree in cui sono concentrate le attività, con particolare attenzione alla programmazione delle iniziative culturali, dei progetti da condividere e delle manifestazioni da organizzare nel periodo natalizio.
Per l'Assessorato al Commercio e per l’Amministrazione Comunale, si è trattato di un’occasione utile al consolidamento e al rilancio di un fruttuoso rapporto di conoscenza e scambio con i Centri Commerciali presenti sul territorio.

 

09 Nov 2018

Banda Ultra Larga (BUL). Accordo Comune - Open Fiber

San Giovanni Teatino pronta per una connessione in fibra ottica sicura, veloce e di altissima qualità finalmente al servizio dei cittadini, delle imprese e della Pubblica Amministrazione. La convenzione che disciplina le modalità di intervento per i lavori di collegamento alla banda ultralarga di Open Fiber era già stata siglata in Comune. Open Fiber ora cablerà gran parte del territorio comunale in modalità FTTH (Fiber To The Home): l’unica in grado di garantire una connessione ultra veloce con livelli di efficienza e affidabilità elevatissimi e  porterà direttamente a casa degli utenti una infrastruttura, e che supporta velocità di connessione di 1 Gbps (fino a 1 Gigabit al secondo), consentendo così il massimo delle performance.

"L'accordo con Open Fiber – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – ci proietta verso una dimensione finalmente efficiente, moderna, veloce della connettività. Gli abitanti di San Giovanni Teatino avranno a disposizione l'ultra velocità, sempre più indispensabile non solo nel lavoro, ma anche nei momenti di svago".

Nel corso dell'incontro in Comune con l'assessore Ezio Chiacchiaretta, l'architetto Assunta Di Tullio ed il geometra Guido Paolini del Servizio tecnico manutentivo del Comune, i responsabili dell'azienda hanno spiegato che "la mission di Open Fiber è realizzare una rete a banda ultra-larga quanto più pervasiva ed efficiente possibile, che favorisca il recupero di competitività del “sistema Paese” e, in particolare, l'evoluzione verso “Industria 4.0”. Completate nei prossimi giorni le ultime procedure burocratiche partirà la realizzazione di una rete in fibra ottica all’interno della città che sarà operativa entro 18 mesi. Open Fiber utilizzerà ove possibile cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti così da limitare il più possibile l’impatto sul territorio e gli eventuali disagi per la comunità. Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative e a basso impatto ambientale.

"L’investimento di Open Fiber, società di Enel - dichiara l'assessore Ezio Chiacchiaretta -  consegnerà ai sangiovannesi un’infrastruttura moderna e a prova di futuro, che sarà accessibile ai cittadini e alle imprese, nonché alle PA, Enti locali, Regione e Uffici dello Stato, presenti sul territorio comunale. Questa Amministrazione ha posto in particolare rilievo il tema della Smart City, dell’innovazione e della connettività, e l’accordo con Open Fiber ci consente di portare avanti i progetti di digitalizzazione per innovare e rendere più attraente e competitiva la nostra città".

08 Nov 2018

e-distribuzione. AVVISO dal 12 al 16 novembre. Vie interessate

 

 

08 Nov 2018

"Truffe nuove" agli anziani. Avviso del Comune e dei Carabinieri (consigli utili)

 

Il Sindaco di San Giovani Tetatino, Luciano Marinucci, su segnalazione e richiesta del Luogotenente C.S. Luigi Sicignano, comandante della locale Stazione Carabinieri, avverte la cittadinanza di prestare la massima attenzione per prevenire quella che viene definita la "nuova frontiera delle truffe" sul territorio. Alcuni episodi, purtroppo, si sono già verificati in zone limitrofe.

 

I malfattori rubano dalle cassette della posta lettere contenenti gli estratti conto di banche e Poste Italiane, per conoscere i dati anagrafica e la consistenza economica della potenziale vittima, quasi sempre anziana.

 

Presentandosi come dipendente dell'istituto di credito, contattano telefonicamente il malcapitato o la malcapitata e utilizzano le informazioni "rubate" per ottenerne la fiducia. Poi con uno stratagemma, ad esempio "il suo conto è bloccato e mi serve il PIN per riattivarlo", acquisiscono quelle informazioni e codici riservati per eseguire prelievi fraudolenti, fino a ripulire il conto corrente della vittima.

 

"Quella dei tentativi di truffa agli anziani è una vera e propria emergenza - spiega il Sindaco Luciano Marinucci - e i tentativi di frode sono sempre più sofisticati e numerosi. Diffidate sempre di chi vi contatta chiedendovi dati personali o PIN. In caso di dubbio, contattate immediatamente le Forze dell’Ordine".

I Carabinieri invitano la cittadinanza a non fornire alcuna informazione telefonicamente e segnalare gli episodi alle Forze dell'Ordine chiamando il 112

 

CONSIGLI UTILI

La truffa a danno degli anziani è un crimine purtroppo più diffuso di quanto appaia dalle statistiche: le denunce, infatti, rappresentano solo una minima parte del fenomeno, perché molte vittime si vergognano a denunciare e anche a parlarne in famiglia. È un reato così abietto e umiliante per chi lo subisce che dobbiamo fare tutti gli sforzi possibili per cercare di estirparlo, soprattutto diffondendo buone e semplici regole di prevenzione.


Il truffatore dà subito la sensazione di completa affidabilità: questa è la sua arma….

Gentile, distinto ed elegante, dimostra di conoscere abitudini e nomi dei parenti, informazioni generalmente carpite tempo prima da un complice, magari in un’amabile e casuale chiacchierata con l’anziano…..


A volte si finge poliziotto, altre volte amico dei figli o dei nipoti, talvolta telefona fingendosi un parente che ha bisogno subito di denaro contante e convince la vittima a recarsi in banca a prelevare…

 

A CASA

  • Non aprite la porta di casa agli sconosciuti, anche se dicono di essere dipendenti della Banca, di aziende pubbliche o di altre associazioni;
  • Ricordate che nessun Ente manda personale a casa per il pagamento di bollette o per rimborsi;
  • Le associazioni benefiche non raccolgono soldi porta a porta, quindi NON DATE MAI DENARO A SCONOSCIUTI che si presentano a casa vostra a nome dell’Ente o di parenti verso i quali dichiarano di vantare crediti;
  • Se la persona si qualifica come funzionario di banca o d’assicurazione, non fidarsi nemmeno se esibisce un tesserino di riconoscimento. Il lavoro dei veri funzionari non viene mai fatto “porta a porta”, ma solo nelle filiali e nelle sedi istituzionali. In ogni caso, prima di far entrare uno sconosciuto in casa, contattate le Forze dell’Ordine (telefonando al 112). Se l’avete fatto entrare, invitatelo a uscire e gridate subito AIUTO. L’ideale è farsi accompagnare da una persona fidata.

ANDANDO IN BANCA O IN POSTA

  • Nel tragitto andiamo dritti e decisi senza farci avvicinare da sconosciuti: il truffatore è scaltro e molto abile nel conquistare la fiducia delle persone;
  • Diffidate se per strada uno sconosciuto vi ferma per controllare il denaro, qualificandosi come impiegato della banca o delle poste (la scusa è che allo sportello vi avrebbero dato dei soldi in più o in meno, oppure soldi falsi…). E’ certamente un truffatore; se insiste, dite che state per chiamare la Polizia;
  • Meglio non andare all’apertura degli sportelli postali per evitare resse e confusione;
  • Non parlare di operazioni di prelievo o versamento con sconosciuti che si avvicinano per qualsiasi motivo;
  • Se vi sentite osservati mentre fate un’operazione, avvertite subito il personale della Filiale;
  • Non conservare mai il PIN insieme alla carta Bancomat. Attivate in Filiale il servizio di notifica via SMS di ogni movimentazione della carta;
  • Prima di prelevare, verificate che l’apparecchio non presenti anomalie, che non vi siano microtelecamere, che la fessura nella quale s’inserisce il Bancomat sia ben fissa e che alla tastiera non sia sovrapposto nulla che possa consentire di carpire il PIN. IN CASO DI DUBBI NON ESITATE A CHIAMARE LA POLIZIA O, SE APERTA, AVVISARE I RESPONSABILI DELLA FILIALE;
  • Digitate il codice PIN nascondendo sempre i numeri con una mano.

IN GIRO PER ACQUISTI

  • Quando pagate, non perdete mai di vista la carta e firmate la ricevuta solo dopo aver controllato l’importo;
  • E’ sempre meglio girare con pochi contanti: molto meglio fare acquisti con il bancomat (senza commissioni) o con la Carta di Credito;
  • Conservate sempre le ricevute rilasciate dai negozi e controllate ogni mese l’estratto conto;
  • Tenete sempre a portata di mano i numeri verdi forniti dalla Banca per bloccare la Carta di Credito o il Bancomat quando c’è il sospetto di frode;
  • Non accettare assegni da ignoti e non firmare nulla che non sia chiaro;
  • In caso di addebiti impropri, denunciate subito la clonazione della Carta alle Forze dell’Ordine e alla Banca per disconoscere le spese addebitate.

INTERNET

  • Se ricevete mail o sms, con cui vengono richiesti dati relativi alla Carta di Credito o al conto corrente, non rispondete ma avvertite la banca o le Forze dell’Ordine, avendo l’accortezza di non cancellare il messaggio ricevuto.
  • Questa truffa, nota come phishing, è usata per carpire dati relativi all’home banking e “svaligiare” poi il conto corrente;
  • Non rivelate sui social (Facebook, WhatsApp, ecc.) notizie private: l’indicazione dei nomi di familiari e/o amici potrebbe risultare utile a chi ha in mente di organizzare una truffa ai vostri danni, proprio utilizzando queste informazioni.

 

Diffidate sempre da ciò che accade in modo inusuale e sporadico e non abbiate timore di chiedere consiglio a persone di fiducia e più esperte.

 

06 Nov 2018

Interramento Ferrovia si può fare. Ribadita la fattibilità tecnica del progetto (video)

La Regione Abruzzo sensibilizzerà il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per la realizzazione dell’opera

Nel pomeriggio di oggi, martedì 6 novembre, nella sede della Giunta Regionale in Viale Bovio a Pescara, si è tenuto un incontro sul Masterplan, per definire gli interventi finalizzati allo sviluppo dell’Aeroporto d’Abruzzo, con prolungamento della pista di volo e il collegamento dello scalo mediante la fermata ferroviaria dedicata. All’ordine del giorno, le riflessioni conclusive sul documento prodotto da R.F.I. s.p.a. circa l’interramento del tratto ferroviario in località San Giovanni Teatinoe la disamina concludente delle proposte alternative già prospettate ai soggetti coinvolti, fattibili dal punto di vista tecnico ed economico.

All’incontro erano presenti, oltre ai rappresentanti della Regione, di Ferrovie dello Stato Italiane,  RFI e Saga, il Sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci e l’Assessore all’urbanistica Ezio Chiacchiaretta.

Il Comune di San Giovanni Teatinoha ribadito decisamente la propria posizione sulla volontà di Ferrovie di sopprimere il Passaggio a Livello di San Giovanni Teatino, precisando che l’interramento ferroviario al centro del paese è imprescindibile per qualunque tipo di sviluppo territoriale, al fine di tutelare la vivibilità dei residenti e dell’economia locale. Tale opera è stata riconfermata tecnicamente fattibile dai rappresentanti di Ferrovie dello Stato Italiane - RFI.

“Abbiamo subito tanti attacchi da parte dei rappresentanti del Movimento 5 Stelle locale – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – che ci hanno accusato di non avere in mano documenti ufficiali riguardo al progetto dell’interramento della ferrovia al centro di San Giovanni Teatino. La riunione di oggi dimostra esattamente il contrario: la fattibilità del progetto è stata ribadita ed è stato fatto un ulteriore passo avanti, perché la Regione porterà il progetto all’attenzione del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Amministrare significa questo, compiere azioni concrete per il benessere e il progresso del territorio, con coraggio, lungimiranza e senso di responsabilità”.

“Il Comune di San Giovanni Teatino – dichiara l’Assessore all’Urbanistica Ezio Chiacchiaretta – ha il diritto a rivendicare una scelta decisiva sullo sviluppo futuro di questa comunità, avendo dovuto accogliere, nel corso degli anni, le più importanti infrastrutture di mobilità senza nessuna possibilità di tutelare parti di territorio, sacrificando sull’altare del cosiddetto progresso una grossa parte di aree cittadine. Il Prg approvato dal Comune contiene, con una scelta fatta in maniera lungimirante, la previsione di interramento della Ferrovia nella parte centrale del paese. Chiediamo pertanto null’altro che l’attuazione di una previsione urbanistica di sviluppo futuro della città, senza la quale l’opera di Ferrovie dello Stato sarebbe in netto contrasto, senza la necessaria rispondenza prevista dalla legge sulle grandi infrastrutture. Il tavolo tecnico odierno ha ribadito la validità e la legittimità della posizione di San Giovanni Teatino, proiettata ad ottenere uno sviluppo sostenibile dell’area metropolitana Chieti-Pescara, con la tutela e la salvaguardia di cittadini e territorio”.

Il Comune di San Giovanni Teatino ha confermato che la realizzazione della stazione ferroviaria prevista sul proprio Piano Regolatore, potrà essere effettuata solo quando saranno definite completamente le strategie per il raddoppio della ferrovia e dell’interramento al centro del paese.

Il tavolo di lavoro, in maniera univoca, ha deciso che i rappresentanti tecnici della Regione si facciano portavoce delle risultanze del tavolo stesso, presso gli organi politici di Regione Abruzzo, affinché tutta la materia del contendere (raddoppio, interramento, realizzazione stazione, etc.) si sposti sul tavolo del Ministero, che dovrà pronunciarsi in merito alla valutazione dell’opera.

Riguardo alle richieste di Saga di realizzare immediatamente la stazione ferroviaria, rispetto alla quale i rappresentanti delle Ferrovie hanno espresso la fattibilità tecnica a svolgere il ruolo di soggetto attuatore da parte di Ferrovie dello Stato Italiane - RFI, il Comune ha evidenziato che tale ipotesi non è da percorrere, in quanto si potrebbe rivelare un’azione azzardata che potrebbe compromettere la realizzazione del progetto di  interramento. Pertanto, tutto è rinviato al tavolo ministeriale.

Il Comune di San Giovanni Teatino ha preteso che, dopo la valutazione del Ministero, il prossimo tavolo non sia più di tipo informale ma sia quello della conferenza dei servizi previsti dall’articolo 25 della Legge 210/85.

 

Pagina 1 di 68

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.