Comunicati

Comunicati (906)

21 Set 2018

Multa al semaforo. Il Tribunale dà ragione al Comune (video)

Il Tribunale Ordinario di Chieti, nell'udienza del 18 settembre 2018, ha accolto il ricorso del Comune di San Giovanni Teatino, presentato dall'avvocato Carlo Costantini, contro la sentenza del Giudice di Pace che aveva annullato i verbali  a carico di automobilista di Sambuceto.

"Entrambe le violazioni del codice della strada sono inequivocabilmente comprovate dai rilievi fotografici agli atti, che ritraggono in maniera assai chiara - scrive il giudice Marcello Cozzolino nella sentenza - l'autovettura condotta dal signor .. mentre compie ciascuna delle due violazioni descritte".

In base ai verbali della Polizia locale di San Giovanni Teatino, l'uomo alla guida di una Toyota " sulla via Amendola in direzione di Chieti, giunto all'altezza del semaforo posto sull'intersezione con la cd. Bretella Auchan, aveva proseguito la marcia nonostante il semaforo .. emettesse luce rossa". Inoltre "pur essendosi incolonnato nella corsia deputata alla svolta a sinistra, aveva superato l'incrocio proseguendo dritto lungo la via, in direzione di Pescara".

Il giudice ha ritenuto non pertinenti le considerazioni svolte dal giudice di pace relativamente alla durata della luce semaforica gialla ed all'onere della prova della congruità della durata stessa "atteso che l'autovettura ha attraversato l'incrocio con la luce semaforica rossa (non gialla) accesa, come appare in maniera evidente dai rilievi fotografici agli atti".

"L'ulteriore doglianza relativa alla mancata contestazione immediata è palesemente infondata, alla luce di quanto stabilito dall'art. 201 c.1bis lettera g c.d.s., che prevede che la contestazione immediata non è necessaria in caso di violazione dell'art. 146 c.d.s. accertata a mezzo di dispositivi di rilevamento". "La mancanza nei verbali opposti di menzione circa la verifica e taratura annuale dell'apparecchio è irrilevante, dato che i dispositivi .. risultano essere stati collaudati il 05.08.2016 e 13.10.2016 (come da documentazione prodotta dal Comune) appena un mese prima della violazione contestata".

"Parimenti infondata è la doglianza relativa alla mancanza di decreto prefettizio relativo all'individuazione della strada su cui installare l'apparecchiatura .. in quanto il luogo in cui è stata accertata la violazione ricade all'interno del centro abitato di San Giovanni Teatino e che quindi non ricorrono i presupposti applicativi di cui all'art. 201 c.1quater c.d.s.".

Il Tribunale di Chieti ha quindi dato ragione al Comune di San Giovanni Teatino, determinando l'importo delle sanzioni per le violazioni in 60 e 180 euro, confermando la decurtazione dei punti della patente del conducente e lo ha condannato a rifondere il Comune di San Giovanni Teatino delle spese del primo grado di giudizio e dell'appello, 750 euro per compensi e rimborso forfettario delle spese generali e 91,50 euro per esborsi.

"Questa sentenza dimostra, inequivocabilmente, che i dispositivi semaforici distribuiti sul territorio - commenta il Sindaco Luciano Marinucci - non hanno una valenza punitiva, come alcuni hanno voluto far credere, ma sono dei mezzi preziosi per rilevare infrazioni al codice della strada. Chi rispetta le più elementari norme di sicurezza e di prudenza alla guida, non rischia di prendere multe".

"Un sentenza che conferma anche la professionalità del nostro corpo di Polizia locale diretta dal comandante Lorenzo Di Pompo - aggiunge l'assessore Roberto Ferraioli. - La nostra volontà non è stata 'fare cassa', come strumentalmente qualcuno dall'opposizione ha dichiarato mettendo addirittura in dubbio i criteri seguiti nell'attivazione del sistema di rilevamento semaforico. L'intenzione dell'amministrazione è sempre stata, ed è quella di garantire la sicurezza ad un incrocio pericoloso ed interessato, in passato, da numerosi incidenti alcuni molto gravi. Oggi, nonostante i transiti veicolari quotidiani, circa 18 mila, siano gli stessi di sempre, non si registrano più incidenti. Questo è un grande risultato che ci gratifica e ritengo rassicuri uomini e donne che, alla guida, rispettano il codice della strada".

19 Set 2018

Aperto il parcheggio pubblico a raso al Centro d'Abruzzo

Sostituisce il multipiano. Con le risorse risparmiate, 1,6 milioni, il Comune riqualificherà via Salara e via Po. Marinucci. "Venderemo la casetta nell'area verde del parcheggio per realizzare una strttura polifunzionale nel Parco 120 alberi

Aperto dallo scorso weekend, il nuovo parcheggio pubblico in adiacenza al Centro d'Abruzzo. Presto sarà attrezzato con ampie aree verdi con la stagione migliore per la semina e la piantumazione.

"In realtà si tratta di un ampliamento - spiega l'assessore all'urbanistica Ezio Chiacchiaretta - ma rappresenta un passaggio cruciale nella riqualificazione urbanistica dell'intera area"

Il parcheggio, infatti, progettato dall'architetto Assunta Di Tullio e realizzato con un investimento di 700mila euro, è il risultato di una più ampia attività dell'Amministrazione Marinucci. Nel febbraio 2016 la Giunta propose ed ottenne la modifica del cosiddetto "accordo IGD", che prevedeva la realizzazione di un parcheggio multipiano dell'importo di 2,3 milioni di euro. Il nuovo accordo ha consentito di liberare risorse, più di 1,6 milioni di euro.

"Queste risorse saranno utilizzate per la riqualificazione del territorio - aggiunge Chiacchiaretta - in particolare la sistemazione e la messa in sicurezza di strade come via Po e via Salara".

Il Sindaco Luciano Marinucci ha quindi illustrato l'idea progettuale sulla quale sta lavorando l'amministrazione: "Ora possiamo inserire nel nostro 'Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari 2018-2020' la casetta ubicata nell'area verde del parcheggio adiacente il Centro d'Abruzzo e diffondere subito l'avviso pubblico di vendita immobiliare. Con il ricavato realizzeremo una struttura polifunzionale nel Parco 120 alberi, con servizi igienici e attrezzata per fini ricettivi come riunioni, incontri e feste di compleanno".

18 Set 2018

Bando di mobilità volontaria esterna - ammessi al colloquio

18 Set 2018

Rimozione amianto. Il Comune finanzia 9 interventi

La Giunta Marinucci ha deliberato l'elenco delle domande ammesse a "contributo economico per lo smaltimento di materiali contenenti amianto - anno 2018".

Sono nove i soggetti beneficiari individuati secondo i criteri del "Bando per l'erogazione di contributi economici per interventi di rimozione e smaltimento di materiale contenente amianto proveniente da fabbricati residenziali e loro pertinenze, ubicati nel Comune di San Giovanni Teatino", pubblicato il 12 dicembre 2017.

Otto domande, più una ammessa benchè presentata entro la scadenza del 31 gennaio 2018, potranno accedere ad un contributo fondo perduto del 70% del costo intero dell'intervento e comunque fino ad un importo massimo erogabile, per ciascuna richiesta, pari a 2.500 euro.

L'importo complessivo del contributo che verrà erogato dal Comune ammonta a 9.803,92 euro.

“Questo contributo economico è un segnale chiaro della mia amministrazione - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci - da sempre schierata a tutela della salute collettiva. Il problema dello smaltimento dell’amianto, che affligge l’intero territorio nazionale, ci ha portato a offrire un sostegno consistente che, però,  vuole essere soprattutto uno stimolo per i cittadini, chiamati a censire i fabbricati caratterizzati dalla presenza di materiali contenenti amianto. Il nostro sforzo è quello di contribuire a rendere il paese sempre migliore, affiancando le persone nell’attuazione di pratiche rivolte alla tutela della qualità della vita”.

Il problema legato all'amianto, contrastandone l'abbandono nell'ambiente e favorendone un corretto smaltimento, è da sempre all'attenzione dell'amministrazione Marinucci che aveva proposto il "Regolamento comunale per la concessione di contributi economici per lo smaltimento di materiali contenente amianto" deliberato dal Consiglio comunale il 18 aprile 2016. In seguito, due giorni dopo, la Giunta aveva approvato il "Piano di interventi per l'incentivazione dello smaltimento dell'amianto" con la previsione di 4 tipologie di intervento: Incentivare lo smaltimento o la messa in sicurezza delle coperture in cemento amianto, Incentivare la creazione di GARA (Gruppo di Acquisto per Rimozione dell'Amianto) per lo smaltimento e la bonifica dell'amianto, Contrastare l'abbandono dell'amianto, Infornare e creare comunicazione partecipata.

L'architetto Assunta Di Tullio, responsabile del Settore III, è stata incaricata di compiere gli atti necessari per l'erogazione del contributo.

 

13 Set 2018

FB Servizi. SI del Tribunale di Chieti al concordato preventivo

Soddisfatto l'assessore alle società partecipate Ferraioli: "E' il risultato di un eccellente lavoro di squadra"

Il Tribunale di Chieti ha dichiarato aperta la procedura di concordato preventivo su proposta della società FB Servizi srl in liquidazione con unico socio, con sede legale a San Giovanni Teatino.

La decisione è della camera di consiglio dello scorso 11 settembre 2018, riunita con Geremia Spiniello (Presidente), Nicola Valletta (Giudice delegato) e Francesco Turco (Giudice).

"E' il risultato di un eccellente lavoro di squadra ed esprimo grande soddisfazione per questo primo step positivo che - ha dichiarato l'assessore alle partecipate Roberto Ferraioli - ha portato all'apertura della procedura del concordato preventivo proposta dalla FB servizi. Approfitto per ringraziare il responsabile dell'area finanziaria del Comune dottor Mario Vicaretti, il commissario liquidatore di FB Servizi Pierluigi Pace, il Segretario comunale dottor Gianluca D'Amelio per la parte pubblica, l'avvocato Paolo Borrelli ed il dottor Costantino Bortone come incaricati esterni dell'ente. Sono orgoglioso di aver coordinato questo gruppo di lavoro che ha portato al conseguimento di questo primo obbiettivo con l'augurio che il tutto possa portare al conseguimento di una fine positiva di questa vicenda  per il bene di tutti".

Il Tribunale di Chieti ha "rilevato che la proposta ed il piano risultano ammissibili con riguardo alla legittimazione dell'organo proponente, alla compiuta produzione documentazione richiesta all'art. 161 l.fall.,all'allegazione del relazione resa dalla dott.ssa Maria Nicla Corvacchiola, in possesso dei requisiti prescritti dalla legge". Inoltre "la proposta ed il piano sono stati predisposti secondo lo schema di cessione dei beni ai creditori; la liquidazione del patrimonio sociale dovrebbe assicurare il realizzo di risorse finanziarie pari a 697.929,37 euro".

Il Tribunale di Chieti ha delegato alla procedura il dottor Nicola Valletta e confermato l'incarico di commissario giudiziale alla dott.ssa Carolina Pace. La convocazione dei creditori davanti al Giudice delegato è stata ordinata per il 3 dicembre 2018 alle ore 9.00. Il ricorrente, entro 15 giorni dalla pubblicazione del decreto, ad integrazione di quanto già versato, depositi 15 mila euro, affinchè le somme complessivamente versate fino ad oggi assicurino il pagamento del 30% delle spese di procedura come stimate dal piano. Entro i prossimi sette giorni, infine FB Servizi dovrà consegnare al commissario giudiziale delle scritture contabili e fiscali obbligatorie.

13 Set 2018

Il Comune aderisce alla "Giornata Internazionale delle Bambine e delle ragazze"

Il Comune di San Giovanni Teatino aderisce alla "Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze" e presto organizzerà un convegno sul tema della "Nuova Carta dei diritti delle Bambini" in collaborazione con la FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) di Pescara.

E' quanto ha deliberato, nei giorni scorsi, la Giunta comunale su proposta dell'assessore alle politiche giovanili e pubblica istruzione Simona Cinosi.

"Tra gli obiettivi primari di questa amministrazione - ha dichiarato il Sindaco Luciano Marinucci - c'è quello di contribuire alla tutela dei diritti della persona attraverso la promozione e la diffusione dei valori fondamentali del vivere civile. Tra questi il sano e costruttivo rapporto uomo-donna, improntato alla forma più alta del rispetto reciproco e favorendo il superamento degli stereotipi di genere, spesso all'origine di ogni forma di violenza sia fisica che psicologica".

L'amministrazione Marinucci ha deciso di voler intraprendere azioni e diffusione  per la conoscenza della "Nuova Carta dei diritti delle Bambine", iniziando con l'adesione alla "VII Giornata Internazionale delle Bambine e dei ragazzi", istituita dall'ONU (Risoluzione 66/170 del 19.12.2011) al fine di concentrare l'attenzione sui diritti delle più piccole e sulla necessità di promuoverne l'emancipazione.

"Considerato che l'Amministrazione Marinucci manifesta una sensibilità particolare verso i diritti dei bambini come soggetto in crescita e come il futuro della nostra società - spiega l'assessore Cinosi - è nostro interesse adottare iniziative contro la violenza e promuovere la diffusione di una cultura del rispetto e della prevenzione della violenza e della discriminazione di genere, a partire dai minorenni".

L'Amministrazione Marinucci, pertanto, su iniziativa dell'assessore Cinosi, ha proposto all'Istituto Comprensivo di San Giovanni Teatino la collaborazione al progetto "Ho diritto di essere tutelata" che avrà protagonisti gli alunni della scuola media inferiore e le lassi IV e V della scuola primaria. "Il progetto - dichiara la Cinosi - si articola in due momenti. Il primo quale attività didattica con la lettura della "Nuova carta dei diritti della bambina", lo svolgimento di una ricerca sull'articolo 2 della Carta ed elaborazione di uno slogan. Il secondo sarà un flash-mob in piazza San Rocco la mattina dell'11 ottobre, quando tutti i bambini e i loro insegnanti indosseranno una maglia bianca con lo slogan realizzato dagli alunni.

07 Set 2018

Attivazione servizio pre-post scuola. a.s. 2018/2019 (modulo allegato)

 

06 Set 2018

Il Comune affida il campo di calcio all'ASD Sambuceto (video)

Il Comune di San Giovanni Teatino affida, in via sperimentale, la gestione dell'impianto di calcio in erba sintetica con relativo blocco spogliatoi, magazzini e locali vari (cd. 'Campo n.1) presso la Cittadella dello Sport all'ASD Sambuceto Calcio.

Nel pomeriggio di giovedì 6 settembre 2018, nella sala consiliare del Comune, Luciano Di Nicola, presidente ed amministratore unico della SGT sport, società che attraverso SGT Multiservizi gestisce gli impianti sportivi comunali, Aurelio De Vincentiis, presidente pro-tempore dell'ASD Sambuceto calcio, e la Presidente di SGT Multiservizi Alessandra De Luca hanno sottoscritto la convenzione (ex art.4 contratto di servizio per la gestione degli impianti sportivi, stipulato il 01.02.2018 tra SGT Multiservizi srl e la SGT Sport ssd a rl).

Erano presenti il Sindaco Luciano Marinucci, il presidente del Consiglio comunale Marco Cacciagrano, il Vicesindaco Giorgio Di Clemente l'assessore allo sport Roberto Ferraioli e lo staff dirigente dell'ASD Sambuceto calcio.

"Con la sigla della convenzione tra la SGT Sport e il  Sambuceto Calcio si sancisce in maniera netta e chiara la posizione dell’Amministrazione Comunale e dell’Associazione sportiva in merito alla 'querelle' sul costo dell’utilizzo degli impianti sportivi - scrivono in un comunicato congiunto Amministrazione comunale e ASD Sambuceto calcio -. L’Amministrazione Comunale continua nel suo preciso impegno di tutelare i beni che appartengono all’intera collettività gestendoli nel migliore dei modi e senza venir meno alla funzione sociale che necessariamente, e per vocazione, deve indirizzare chi, in questo contesto,  è chiamato a compiere delle scelte. L’aumento delle tariffe per l’utilizzo degli impianti sportivi si inserisce in un  indispensabile  ciclo virtuoso che ha ristabilito il corretto equilibrio  tra l’impiego  e l’equo compenso di un bene pubblico".

"La Dirigenza del Sambuceto Calcio - prosegue la nota - ha riconosciuto il merito e sposato a pieno  la 'ratio' alla base dell’attività svolta dall’Assessore allo sport Ferraioli e questo fondamentale punto di convergenza ha posto le basi per l’avvio di un  pacato confronto tra i vertici della società sportiva, l’amministratore della SGT Sport e l’Amministrazione comunale, che ha riportato 'a casa' la compagine viola senza abdicare alle esigenze del Comune di tutelare la proprietà pubblica.

"L’ottimo lavoro svolto da tutti gli attori - ha commentato l'assessore allo sport Roberto Ferraioli - ha prodotto un accordo che stabilisce  di affidare al Sambuceto Calcio le attività di pulizia, manutenzione, custodia e vigilanza del campo sportivo in erba sintetica  compensando il valore delle prestazioni rese dal costo per l’utilizzo del campo stabilito in funzione delle nuove tariffe orarie. Insomma la società viola si prenderà cura del campo sportivo rendendo ancora più forte, se possibile, un legame di reciproca appartenenza".

"L'intera Amministrazione Comunale e il Sambuceto Calcio - ha spiegato il Sindaco Luciano Marinucci - presentano il risultato di questa convenzione che ha avuto il grande merito di riportare la necessaria serenità tra  le diverse posizioni a dimostrazione del fatto che il buon senso e l’assunzione di responsabilità  non possono che produrre effetti positivi".

Il servizio affidato all'ASD Sambuceto calcio prevede la manutenzione, dalla pulizia alla rastrellatura di foglie e immondizie, la manutenzione ordinaria e programmata del campo, riparazioni e sostituzioni di reti, bandierine e suppellettili, pulizia della caditoie,  dei chiusini pozzetti della fognatura bianca e nera e delle tubazioni di raccolta e smaltimento dell'acqua piovana, il controllo e la manutenzione dell'impianto idropotabile e d'irrigazione, la manutenzione delle panchine, delle attrezzature sportive e degli spogliatoi. L'ASD Sambuceto si occuperà anche della custodia e vigilanza del campo con l'apertura e la chiusura giornaliera e della gestione e del controllo degli impianti di illuminazione e di riscaldamento.  Infine la pulizia giornaliera e, più approfondita, settimanale e trimestrale. L'ASD dovrà garantire l'utilizzo del campo dal lunedì al venerdì nella fascia oraria14-23, ed il sabato e la domenica in occasione delle partite in programma, anche amichevoli. La convenzione avrà durata fino al 30 giugno 2019.

"Questa convenzione prova, in maniera inequivocabile - ha concluso l'assessore Ferraioli - l’assoluto impegno profuso da ambo le parti in nome di un bene più grande che è lo sport con tutti i valori e gli insegnamenti  che è in grado di veicolare, nell’ottica della razionalizzazione delle spese pubbliche. Alla base di questo straordinario risultato non esistono colori politici ma la volontà comune di agire per il bene del proprio territorio e nell’interesse dell’intera comunità. Se c' un colore al quale tutti teniamo - ha concluso Ferraioli - è il viola delle maglie della 'nostra' squadra di calcio".

L'associazione sportiva, per lo svolgimento delle attività previste in convenzione, beneficerà dell'utilizzo della struttura per allenamenti e partite, che sarà quantificato in base alle tariffe in vigore, fino alla concorrenza di quanto dovuto a SGT Sport

06 Set 2018

Sicurezza stradale e scuole. Il Sindaco Marinucci fa il punto al TGR (video)

Sicurezza stradale e Scuola. Il Sindaco Luciano Marinucci ha fatto il punto della situazione su interventi e opere pubbliche nell'intervista del giornalista RAI Roberto Rotondo. Il servizio è andato in onda nel TGR Abruzzo di mercoledì 5 settembre 2018

 

01 Set 2018

Marinucci: "Sono e resto il Sindaco di San Giovanni Teatino"

Luciano Marinucci, Sindaco di San Giovanni Teatino, non si candiderà alla prossime elezioni regionali. E' stato lo stesso Marinucci a comunicarlo ufficialmente nel corso del Consiglio comunale di giovedì 30 agosto 2018.

Marinucci non si è fatto ammaliare dalle sirene di Palazzo dell'Emiciclo, tantomeno ha chiesto a candidature alle quali aspirano tanti suoi colleghi sindaci.

"E' vero che più volte, forze politiche mi hanno contattato proponendomi candidature - ha precisato Marinucci  in Consiglio - ma io mi sono candidato per amministrare San Giovanni Teatino".

Luciano Marinucci è stato eletto Sindaco di San Giovanni Teatino, per la seconda volta, lo scorso giugno 2016, ottenendo uno straordinario consenso popolare, scelto da oltre 4.171 elettori pari al 52,8% dei votanti.

A metà mandato Luciano Marinucci ha l'obiettivo di spendere, per la città e i suoi concittadini, risorse ed investimenti per i quali ha duramente lavorato per almeno sei anni e che ora stanno per essere trasformati in opere pubbliche ed interventi sul territorio. Si tratta dei 3,4 milioni di euro della "Convenzione Terna" che l'amministrazione Marinucci ha deciso di investire per la riqualificazione di strade ed importanti assi viari, efficientamento energetico degli edifici comunali e per interventi nelle scuole. Ci sono poi 1,6 milioni della "Convenzione IGD" che consentiranno la grande opera di riqualificazione e sistemazione stradale dell'area commerciale.

"Sono cinque milioni di euro ottenuti con lunghe e complesse trattative, senza prendere un euro dalle tasche dei cittadini. Ora li voglio spendere io - ha dichiarato Marinucci -  per dare seguito alla mia azione amministrativa. Voglio essere presente e primo testimone della realizzazione di ogni intervento.  Anche per questo ho voluto rinunciare ad ogni candidatura. Sicuramente il mio impegno sarà per la buona politica, e se un'altro esponete di questa amministrazione vorrà fare questo passo, a favore della nostra comunità, io ci sarò".

Pagina 1 di 65

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.