Comunicati

Comunicati (630)

14 Ago 2017

"Pianeti Diversi" si aggiudica la gara per l'Asilo Nido

Sono due buone notizie per il Sindaco Marinucci: "Il nido riaprirà e tutto il personale sarà riassorbito. Controlleremo che sia un lavoro eccellente". Dopo la verifica del possesso dei requisiti si procederà all'assegnazione definitiva.

 

La cooperativa sociale di Vasto "Pianeti Diversi" si è aggiudicata provvisoriamente la gara per "La concessione in uso di immobile di proprietà comunale situato a San Giovanni Teatin - via Ciafarda - con destinazione d'uso vincolata ad asilo nido - periodo 1 settembre 2017 - 31 luglio 2021".

E' il risultato del combinato di offerta tecnica ed offerta economica prese in esame dalla commissione giudicatrice tra lo scorso giovedì 10 agosto e la mattina di oggi, lunedì 14 agosto, quando sono state aperte le buste.

"Oggi ci sono due notizie importanti per la nostra comunità - ha dichiarato il Sindaco Luciano Marinucci all'esito della gara - la prima è che il Nido tornerà a vivere e darci supporto. La seconda se non più importante almeno più sentita, è che tutto il personale verrà reintegrato. Credo che questa sia la migliore risposta a tutti i detrattori di queste settimane, a chi non credeva nella nostra bontà e correttezza e a chi su questo ha imbastito battaglie demagogiche senza mai contribuire in maniera produttiva al dialogo in corso. Il tempo è sempre galantuomo. Auguri a tutti di buon lavoro: tutti noi, cittadini compresi, controlleremo che sia un lavoro eccellente".

La commissione giudicatrice, costituita con determinazione n. 328 del 9 agosto 2017, è composta dal Presidente architetto Assunta Di Tullio (responsabile del settore III Lavori Pubblici e Tecnico Manutentivo del Comune di San Giovanni Teatino), Concetta Mercante (esperta in materia educativa), Emanuela Carticiano (esperta in materia educativa) e il verbalizzante Fabrizio Natale.

L'offerta di "Pianeti Diversi" è risultata prima classificata con punti 97,000 (67,000 offerta tecnica - 30,000 offerta economica). Seconda classificata "L'Arcadia" con punti 60,571 (40,000 offerta tecnica - 20,571 offerta economica). Terza classificata "Come in una favola" con punti 51,190 (38,333 offerta tecnica - 12,857 offerta economica). Quarta classificata "Il Grillo parlante" con punti 46,427 (36,999 offerta tecnica - 9,428 offerta economica). Quinta classificata "Il Mondo di .. Booh" con punti 23,213 (16,999 offerta tecnica - 6,214 offerta economica).

Questa mattina all'apertura delle buste erano presenti Annarita Pergolari della ditta "L'Arcadia", Marco Marsili della ditta "Come in una favola" e Daniela Baronetti e Nicoletta Iacullo della ditta "Il mondo di Boh".  La ditta prima classificata ha avuto un punteggio alto in particolare per questi motivi: Ottimo il progetto educativo, reintegra tutto il personale uscente della SGT Multiservizi, ha un ceritifcato di qualità ed ha fatto la miglior offerta economica. L'aggiudicazione, provvisoria, diventerà definitiva dopo la verifica del possesso di tutti i requisiti dichiarati.

L'immobile posto in concessione, lo ricordiamo, è già adibito a servizio di asilo nido con ricettività autorizzata per 120 posti (60+60). 80 bambini sono stati gli iscritti nell'ultimo anno educativo (2016/2017) con l'impiego di una coordinatrice, 14 educatrici e 3 addetti ai servizi accessori, tutti dipendenti della società in house del Comune. Il contratto di concessione avrà durata di 4 anni educativi con decorrenza 1 settembre 2017 e fino al 31 luglio 2021. Il concessionario dovrà versare un canone annuo di 18 mila euro.

11 Ago 2017

Musica e Risate per Ferragosto

11 Ago 2017

Rimborso/Buoni-libro. Domande dal 21 agosto. AVVISO

Un buono oppure un rimborso per la spesa sostenuta per l'acquisto dei libri di testo e degli strumenti didattici alternativi (tablets, ebook reader) per l'anno scolastico 2017/2018. E' quando deciso dalla Giunta Comunale di San Giovanni Teatino. Nella delibera n. 155 del 25 luglio 2017 sono stabiliti i requisiti per accedere al beneficio: residenza nel comune di San Giovanni Teatino, l'iscrizione, per il corrente anno scolastico, alla scuola secondaria di I e II grado, reddito ISEE della famiglia pari o inferiore a 6 mila euro per la richiesta del buono-libri, pari o inferiore a 15.493,71 euro per la richiesta del rimborso-libri.

I buoni potranno essere spesi nelle librerie del territorio comunale. In caso di rimborso delle spese sostenute è necessario presentare uno scontrino dettagliato o ricevuta con specifica dei libri acquistati.

Il valore nominale del buono/rimborso non potrà superare il costo medio dei libri di testo (294 euro per I media, 117 euro per II media, 132 euro per III media, 232 euro per I superiore, 142 euro per II superiore, 249 euro per III superiore, 234 euro per IV superiore, 198 euro per V superiore).

Qualora la somma stanziata non sia sufficiente per tutte le richieste, sarà stilata una graduatoria in ordine crescente di ISEE, dando priorità ai richiedenti appartenenti a famiglie con attestazione più bassa, fino ad esaurimento delle disponibilità.

I modelli per la presentazione delle istanze sono disponibili presso l'Ufficio dei Servizi Sociali e Scolastici del Comune e sul portale istituzionale www.comunesgt.gov.it.

I termini per le presentazioni delle istanze sono i seguenti: dal 21 agosto all'8settembre 2017 per la richiesta di buoni, dal 21 agosto al 29 settembre per la richiesta di rimborso.

03 Ago 2017

Rifiuti. Via libera del Consiglio alla "raccolta spinta" (video)

Il Consiglio comunale dello scorso lunedì 31 luglio ha approvato il nuovo disciplinare per al raccolta differenziata e attivazione della cosiddetta "raccolta spinta". Assenti le minoranze di San Giovanni Democratica e Movimento Insieme-PD, il provvedimento è passato con il voto favorevole della maggioranza di Progetto Comune e l'astensione del Movimento 5 Stelle.


Il progetto prevede l'attivazione della raccolta del monomateriale (vetro) e del multimateriale leggero e la rilevazione e, in un secondo momento, la misurazione puntuale del peso del secco residuo (solo per utenze domestiche), attraverso l'applicazione di un microchip sul mastello dedicato ai rifiuti indifferenziati, che verrà "letto" ogni volta che sarà svuotato.
"Queste due azioni - spiega l'assessore Massimiliano Bronzino Cesario - consentiranno di aumentare le percentuali di raccolta differenziata, almeno al 75% dall'attuale 63%,  e di costruire le basi per arrivare alla tariffazione puntuale con indubbi vantaggi per coloro che praticano una buona differenziazione del rifiuto".
Il progetto prevede un modello organizzativo in quattro fasi.

Nella fase preliminare (circa 30 giorni) ci sarà un'accurata analisi e studio del territorio comunale, con l'individuazione di tutte le utenze domestiche, seguita dalla campagna di informazione e sensibilizzazione a l nuovo sistema di raccolta e dalla consegna del nuovo materiale da utilizzare (in particolare per utenze domestiche: un bidone grigio per il secco residuo, uno blu per il vetro e un bidone da 120 litri per lo sfalcio dell'erba).
La fase esecutiva  servirà per correlare il codice delle singole utenze con il bidone grigio, fornendo i mezzi di raccolta di strumenti per la lettura del microchip.
Nella fase operativa il sistema sarà a regime con lo scherma di raccolta:
Umido per utenze domestiche, due/tre volte la settimana, secondo del periodo dell'anno - Umido per utenze non domestiche, due volte la settimana - Secco residuo, 78 passaggi l'anno (52 di venerdì e 26 di lunedì) - Monomateriale, 52 passaggi l'anno (ogni lunedì) - Carta minuta, 52 passaggi l'anno (ogni lunedì) - plastica da imballo nelle sole aree commerciale e industriale, 52 passaggi (ogni giovedì) - Cartone in raccolta selettiva nelle sole aree commerciale e industriale, 52 passaggi (ogni mercoledì) - Multimateriale leggero (bottiglie di plastica e alluminio), 52 passaggi (ogni giovedì).
La fase di monitoraggio sarà costante, per verificare i risultati, l'efficacia e l'efficienza del modello organizzativo, per individuare eventuali criticità ed intervenire con correttivi ed eventuali implementazione del servizio.
"Si tratta solo della prima grande azione rivolta al miglioramento del servizio e all'equità della tariffa. Concluso il procedimento - annuncia Bronzino - la tariffa sarà calibrata sull'effettivo numero dei conferimenti e di rifiuti prodotti e non riciclati. La nostra azione non si arresterà a questo primo passo dal momento che intendiamo rafforzare ulteriormente le funzioni in capo alla SGS oltre che le azioni di controllo del territorio".

01 Ago 2017

Chiarita in Consiglio la vicenda delle 'multe elettorali' al Vicesindaco Di Clemente

L'assessore alla Polizia Municipale Massimiliano Bronzino Cesario, rispondendo puntualmente a tutti i quesiti posti nell'interrogazione del capogruppo del Movimento 5 Stelle Mario Cutrupi, ha chiarito definitivamente la vicenda sulle "sanzioni elevate durante il periodo della campagna elettorale del giugno 2016".

"Sui tempi di stesura delle controdeduzioni richieste dalla Prefettura in merito ai 30 ricorsi delle pubblicità elettorali, - sostiene il comandante Lorenzo Di Pompo - stante l'enorme lavoro che comunque deve svolgere l'ufficio di polizia municipale, esse sono state inviate in poco meno di un anno e comunque molto prima della prescrizione dell'illecito amministrativo che è di 5 anni e quindi il maggio 2021".

Sul caso della multa a Giorgio Di Clemente, oggi Vicesindaco di San Giovanni Teatino, l'Assessore Bronzino ha dimostrato come non si possa assolutamente parlare di una doppia versione. "E' vero che quando il conducente della vettura di proprietà del Di Clemente è stato fermato non fosse fisicamente in possesso dell'autorizzazione per fare 'pubblicità fonica'. L'autorizzazione Di Clemente l'aveva chiesta la mattina stessa e quando ha dato incarico all'amico conducente, supponeva che fosse già stata perfezionata". Non vi è dunque alcuna versione sbagliata.

"Per quanto concerne la sanzione - prosegue Bronzino - essa non è stata annullata e siamo in attesa delle determinazioni del Prefetto circa l'adozione degli opportuni provvedimenti"

Il Prefetto deve ancora decidere se sussistono le ragioni di annullamento e/o di archiviazione o emettere Ordinanza di ingiunzione di Pagamento. In quest'ultimo caso lo stesso Vicesindaco Di Clemente ha più volte ribadito che farà il suo dovere per riparare all'infrazione seppur in buona fede.

Nessuna prescrizione e nessun danno erariale per l'ente si legge nella risposta redatta dal comandante Di Pompo. "Inoltre se è stata  proposta l'archiviazione della sanzione ai danni del Di Clemente, da parte del Comandante della Polizia Municipale, Di Pompo lo ha fatto in funzione della cosiddetta autotutela della Pubblica Amministrazione, anche se, lo ripeto, a decidere è il Prefetto" ricorda Bronzino.

A margine della vicenda il commento del Vicesindaco Giorgio Di Clemente:

"Sono profondamente amareggiato dall'accanimento del consigliere Cutrupi che, artatamente, cerca così visibilità mediatica. Evidentemente è incapace di essere propositivo e fare politica, quella vera. Cerca consensi insinuando chissà quali miei privilegi e arrivando spesso a sfiorare il limite delle diffamazione. Non capisco, ad esempio, perchè prima se la prende con tanti candidati di allora  e adesso si accanisca solo contro di me. Voglio ricordare che io la politica la faccio da 40 anni, dai banchi di maggioranza e di opposizione, in Provincia e in Comune, ma sempre tra la gente, sulla strada, ascoltando i cittadini, i loro problemi, impegnandomi con tutte le forze per trovare soluzioni. Questo per me è fare politica: costruire, non cercare di distruggere quello che altri fanno con tanto impegno, sacrificando tempo e affetti. D'ora in poi non tollererò più che venga messo in dubbio la mia onorabilità, dignità e correttezza di politico e di amministratore".

 

 

01 Ago 2017

San Giochi 2017. Calendario e Modulo d'iscrizione

In allegato il modulo d'iscrizione

01 Ago 2017

Rolex smarrito nel punto vendita Mediaworld

18 luglio 2017 ore 15.45 - Verbale

Compare nella sede civica di fronte al Sindaco dottor Marinucci Luciano, il dottor d'Arrigo Pancrazio, nato a Taormina il 5 luglio del 1970, residente a Giulianova, direttore del punto vendita Mediaworld di Sambuceto, il quale riferisce di aver rinvenuto, all'interno del punto vendita di cui sopra, l'orologio Rolex modello "Date Just" con numeri romani, numero di matricola 558B meglio identificato dalla fotografia allegata al presente verbale quale parte integrante. A tal fine il dottor D'Arrigo dichiara di consegnare al Sindaco l'orologio stesso e il Sindaco dichiara di riceverlo ai sensi dell'art 927 del Codice Civile.

Il Sindaco lo prende in consegna e dà disposizione la proprio staff di disporre le pubblicazioni così come previsto dall'art 929 Codice Civile.

A questo punto non disponendo di cassetta di sicurezza il Sindaco chiede al dottor d'Arrigo di custodire temporaneamente l'orologio nella cassaforte del punto vendita.

I signori Marinucci e D'Arrigo per quanto possa occorrere si dichiarano privi delle conoscenze necessarie per stabilire se si tratti di un Rolex vero o falso.

 

26 Lug 2017

Avviso pubblico per la concessione dell'Asilo Nido

Via liberta alla procedura ad evidenza pubblica per "la concessione in uso di immobile di proprietà comunale situato a San Giovanni Teatino - via Ciafarda - con destinazione d'uso vincolata ad asilo nido - periodo 1 settembre 2017 - 31 luglio 2021". Come deliberato dalla Giunta comunale lo scorso 25 luglio 2017, l'avviso è stato pubblicato in questi giorni. L'apertura delle buste è fissata per le 9.30 di giovedì 10 agosto 2017.

"Con questo atto si mette fine a tutta una serie di polemiche, spesso costruite ad arte, che hanno alimentato una situazione già di per sè dolorosa: parte di questa Amministrazione - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci - ha visto nascere il Nido dunque umanamente quanto ci si appresta a fare è una sconfitta per tutti. Tuttavia i tagli operati dal Governo e le leggi come il Testo Madia non ci permettono di fare diversamente: è l'ennesima rinuncia cui ci costringe una politica di governo di certo non amica dei Comuni. Con uno sforzo ulteriore abbiamo però cercato di salvaguardare in tutti i modi il personale, inserendo criteri che siano premianti al fine di favorire il riassorbimento delle unità: siamo i primi testimoni di quanto tutto il personale abbia lavorato egregiamente in questi anni, e vigileremo sul futuro di un Nido che, anche privato, dovrà avvalersi degli opportuni standard qualitativi."

L'immobile posto in concessione è già adibito a servizio di asilo nido con ricettività autorizzata, in favore dell'ultimo affidatario SGT Multiservizi (società in house del Comune), per 120 posti (60+60). 80 bambini sono stati gli iscritti nell'ultimo anno educativo (2016/2017) con l'impiego di una coordinatrice, 14 educatrici e 3 addetti ai servizi accessori, tutti dipendenti della società in house del Comune.

Il contratto di concessione avrà durata di 4 anni educativi con decorrenza 1 settembre 2017 e fino al 31 luglio 2021. Il concessionario dovrà versare un canone annuo di 18 mila euro.

Il contratto proposto dal Comune prevede, tra gli altri impegni, la cura e le spese della manutenzione ordinaria dei locali, anche straordinaria di attrezzatura e arredi, e dei servizi igienici. Il concessionario sarà inoltre obbligato a realizzare e mantenere i servizi aggiuntivi e le offerte migliorative presentate in sede di procedura di evidenza pubblica.

Gli interessati dovranno far pervenire le offerte all'Ufficio Protocollo sito in via D'Azeglio, entro non oltre il termine perentorio delle ore 13.00 di mercoledì 9 agosto 2017.

 

www.comunesgt.gov.it  "amministrazione trasparente - bandi di gara e contratti attivi"

http://www.halleyweb.com/c069081/zf/index.php/bandi-di-gara/bandi-di-gara/elenco/sezione/attivi

 

La concessione sarà aggiudicata al concorrente che avrà presentato l'offerta economicamente più vantaggiosa assegnando un punteggio massimo di 100 punti: max 70 punti all'offerta tecnica, max 30 all'offerta economica. Al fine anche di tutelare e salvaguardare le professionalità già presenti nell'asilo nido, 30 punti dell'offerta tecnica sono assegnati al criterio "Riassorbimento del personale già impiegato nell'asilo nido dell'affidatario uscente (da esprimere in numero di persone...)".

 

26 Lug 2017

Consiglio comunale. Lunedì 31 luglio 2017 (video)

Il Presidente Marco Cacciagrano ha convocato il Consiglio comunale, in seduta pubblica, sessione straordinaria, presso la sala Consiliare in piazza Municipio, per il giorno di lunedì 31 luglio 2017, alle ore 18.00. Saranno trattati i seguenti argomenti posti all'ordine del giorno:

  1. Risposta da interrogazione.
  2. Approvazione verbali sedute precedenti.
  3. Assestamento generale di bilancio e salvaguardia degli equilibri per l'esercizio 2017 ai sensi degli artt. 175 c.8 e 193 del D.Lgs. 267/2000.
  4. Riconoscimento dei debiti fuori bilancio ai sensi dell'art.194 del D.Lgs. 267/00.
  5. Approvazione del nuovo disciplinare per la raccolta differenziata dei rifiuti ed attivazione della cosiddetta "raccolta spinta".
  6. Convenzione tra il Comune di San Giovanni Teatino e il Comune di Scafa per il servizio in forma associata della Segreteria Comunale. Scioglimento consensuale.

 

Il Presidente del Consiglio comunale Marco Cacciagrano ha aperto la riunione alle 18.15. All'appello erano presenti 12 consiglieri su 17. Presenti 11 della maggioranza di Progetto Comune: il Sindaco Luciano Marinucci, il Presidente Marco Cacciagrano, gli assessori Giorgio di Clemente, Massimiliano Bronzino Cesario, Ezio Chiacchiaretta, Maria Rosaria Elia ed Ester De Nicola, i consiglieri Efrem Martelli, Giorgia Malandra, Simona Cinosi, Roberto Ferraioli, assente Gabriella Federico. Assenti i gruppi di San Giovanni Democratica (Giiuseppe Pino Costantini, Giulia Parrucci, Cinzia Silvestri) e di Movimento Insieme-PD (Enzo Ferrante). Presente il gruppo del Movimento 5 Stelle (Mario Cutrupi).

Ad inizio lavori l'assessore alla Polizia Municipale Massimiliano Cesario Bronzino ha risposto all'interrogazione del capogruppo M5S Mario Cutrupi che si è dichiarato non soddisfatto dalla particolareggiata e puntuale illustrazione dell'assessore.

Non essendoci osservazione da parte dei presenti il Presidente Marco Cacciagrano ha dichiarato approvati dal Consiglio i verbali delle sedute precedenti.

L'assessore al Bilancio Ester De Nicola ha illustrato il 3° punto all'ordine del giorno: "Assestamento generale di bialncio e salvaguardia degli equilibri per l'esercizio 2017 ai sensi degli artt. 175 c.8 e 193 del D.Lgs 267/2000". Sul punto è intervenuto il capogruppo M5S Mario Cutrupi, mentre le conclusioni del Sindaco Luciano Marinucci hanno chiuso la discussione. Nella votazione, con il Sindaco Marinucci momentaneamente fuori dalla sala consiliare, 10 sono stati i voti favorevoli (la maggioranza di Progetto Comune) e 1 voto contrario (M5S).

L'assessore al Bilancio Ester De Nicola ha quindi illustrato il 4° punto: "Riconoscimento dei debiti fuori bilancio ai sensi dell'art 194 del D.Lgs. 271/2000". All'intervento di Mario Cutrupi (M5S) ha replicato l'assessore Massimiliano Bronzino Cesario, mentre la discussione è stat chiusa dalla dichiarazione del Sindaco Luciano Marinucci. Nella votazione, con il Sindaco Marinucci e l'assessore De Nicola momentaneamente fuori dalla sla consiliari, 9 i voti favorevoli (la maggioranza di Progetto Comune) e 1 voto contrario (M5S).

 

Il Presidente Marco Cacciagrano ha illustrato il 5° punto: " Approvazione del nuovo disciplinare per la raccolta differenziata dei rifiuti ed attivazione della cosiddetta 'raccolta spinta'". Nel suo intervento il capogruppo Mario Cutrupi (M5S) ha chiesto un rinvio del punto. L'assessore Bronzino ha invece illustrato il percorso che ha portato ala disciplinari e gli obeittivi. Tragli altri protare la raccolta differenziata al 75% dall'attuale 63%. Bronzino ha proposto anche un emendamento perchè in questa prima fase non ci sarà la misurazione a peso ma sul numero di conferimenti. L'emendamento è stato votato favorevolmente da 10 consiglieri dell maggioranza di Progetto Comune (l'assessore Ester De Nicola aveva lasciato il Consiglio alle 19.25), mentre si è astenuto il capogruppo M5S Mario Cutrupi. Stesso esito per la votazione del disciplinare.

Il Presidente Marco Cacciagrano ha infine illustrato l'ultimo punto: "Convenzione tra il Comune di San Giovanni Teatinoe il Comune di Scafa per il servizio in forma associata delle Segreteria Comunale. Scioglimento consensuale", a seguito dell'istanza presentata dalla dottoressa Angela Erspamer. Ci sono stati interventi per esprimere gratitudine, apprezzamento per il lavoro svolto da parte del Sindaco Luciano Marinucci, il Presidente Marco Cacciagrano, l'assessore Maria Rosaria Elia e i consiglieri comunali Efrem Martelli e Mario Cutrupi. Il Presidente Cacciagrano ha speigato che l'interruzione non sarà immediata, ma richiederà tempo per gli adempiemnti tecnico-burocratici. Il provvedimento è stato vota all'unanimità

 

24 Lug 2017

Ex Fonderia Di Nicola. Al via la rimozione dell'amianto

Presentata la SCIA. Prosegue secondo il programma l'intervento di bonifica dell'area e delle unità immobiliari. Soddisfatto il Sindaco Marinucci: "Siamo finalmente giunti a questi necessari atti di rimozione, dopo un fondamentale lavoro anche di ricostruzione dei fatti"

S.I.I.A srl - Servizi Integrati di Ingegneria e Architettura di Lanciano, incaricata dalla società proprietaria Master Building Sardina srl di Lanciano, ha presentato nei giorni scorsi, al Comune di San Giovanni Teatino, la Segnalazione Certificata di Inizio Attività Edilizia in riferimento ad interventi di rimozione del cemento amianto, nonchè rimozione, taglio, recupero e smaltimento del materiale ferroso presente all'interno del complesso industriale "ex Fonderia Di Nicola" udicato in località Sambuceto via Mazzini 29.

"Come annunciato - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci - il Comune si é mosso con le procedure consentite ad appurare la situazione e a fare tutto quanto in suo potere per garantire i cittadini e il territorio. Siamo finalmente giunti a questi necessari atti di rimozione, dopo un lungo, fondamentale e attento  lavoro anche di ricostruzione dei fatti, al netto delle tante voci che hanno animato la vicenda".

Completati tutti gli interventi 'esterni' ora si interverrà sugli otto grandi corpi fabbrica, risalenti a prima del 1939. Il complesso si compone in fatti in sette unità immobiliari con destinazione opificio e una a destinazione uffici. Dalla relazione tecnica presentata da S.I.I.A. risulta che le lastre curve di fibrocemento, contenenti amianto, che costituiscono la copertura mostrano "diversi fenomeni di fessurazione e distacco di lastre, rendendo quindi pericolosa la pubblica incolumità. Gli impalcati di copertura configurati a tetti e/o calotte con diverse falde, mostrano, in particolare nei manti superficiali, evidenti segnali di precarietà e di degrado, denunciati e documentati anche dagli organismi preposti alla vigilanza ed al controllo ambientale".

Lo stato attuale dei manti a copertura degli opifici ha determinato apprensione dei proprietari e nelle autorità pubbliche competenti.

A seguito di sopralluogo tecnico sono stati indicati da S.I.I.A. gli interventi necessari nell'area:

  • Smontaggio dei canali di gronda, dei pluviali e di tutto il materiale ferroso presente in sito ivi compresi i manufatti impiegati sulle lavorazioni dell'ex fonderia;
  • Asportazione e smaltimento presso discarica autorizzata delle guaine impermeabilizzanti bituminose applicate su alcune parti delle coperture;
  • Incapsulamento temporaneo delle superfici dei manufatti in cemento amianto, con incapsulante applicato con pompa a bassa pressione, per il fissaggio temporaneo delle fibre in amianto in fase di distacco dalla matrice cementizia;
  • Rimozione delle guaine bituminose e dei sottostanti primer di collegamento alle strutture;
  • Rimozione di eventuali manufatti in cemento amianto dislocati all'interno dei fabbricati (serbatoi) ed imballaggio degli stessi, su appositi pallet predisposti, con teli di polietilene;
  • Rimozione delle lastre in cemento amianto in copertura ed imballaggio, su appositi pallet predisposti, con teli di polietilene previa individuazione di lucernari per la salita in quota e relativa posa in opera delle linee vita necessarie;
  • Rimozione di canne fumarie eventualmente site all'interno degli opifici e relative strutture di pertinenza;
  • Stoccaggio provvisorio dei pallet imballati all'interno del cantiere in area in attesa dello smaltiemnto finale;
  • Trasporto con mezzo idoneo in discarica autorizzata per lo smaltimento finale;
  • Bonifica della "fossa macchine" all'interno dell'opificio ubicato a dx rispetto all'ingresso;
  • Rimozione della cabina di consegna MT precedentemente disalimentata.

Gli interventi elencati si propongono di eliminare le situazioni di precarietà e di degrado nel pieno rispetto ed in ottemperanza alla disposizioni e alle prescrizioni vigenti per la bonifica di materiali cancerogeni.

In precedenza la Master Building Sardinia ha provveduto: a eseguire analisi sui materiali per la relativa classificazione dei rifiuti da smaltire, a comunicare la realizzazione dei lavori al Comando Carabinieri Forestali ed all'ARTA Abruzzo, a redigere il piano di lavoro secondo legge, comunicandolo alla ASL 2 per ottenere l'autorizzazione alla bonifica dell'amianto.

Pagina 1 di 45

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.