09 Feb 2015

Il Futuro Decide: i ragazzi di San Giovanni Teatino protagonisti delle scelte politiche del territorio

Un’iniziativa innovativa e per ora unica in Italia per le politiche giovanili. Il comune di San Giovanni Teatino porterà avanti, in collaborazione con il dipartimento di Scienze Giuridiche e Sociali dell’Università di Chieti-Pescara “G. d’Annunzio”, un esperimento di democrazia deliberativa per i ragazzi dai 14 ai 18 anni residenti nel territorio comunale. “Il Futuro Decide” questo il nome del forum che avrà come obiettivo finale, la creazione di uno spazio libero di partecipazione e decisione, nel quale verranno discusse e proposte concrete azioni che andranno ad incidere sulle politiche cittadine.

La creazione del forum sarà preceduta da una ricerca sociologica sulle condizioni di vita degli adolescenti di San Giovanni Teatino attraverso la somministrazione e l'analisi di questionari anonimi. Un'occasione importante per dare voce ai bisogni, alle aspettative, alle necessità di una particolare fascia della popolazione.

Nella serata di venerdì 6 febbraio, presso la Sala Consiliare, si è svolto un incontro pubblico che ha visto la presenza, tra gli altri, del Preside dell’Istituto Comprensivo Galileo Galilei di San Giovanni Teatino, Alfredo Schiazza e di diversi esponenti delle associazioni culturali e sportive. Tutti daranno pieno appoggio all’iniziativa, in particolare consentendo una capillare diffusione dei questionari all’interno della popolazione giovanile.

“I ragazzi vogliono essere ascoltati, sono desiderosi di dire la loro e partecipare alle scelte – ha detto l’Assessore alla Cultura Gabriella Federico – avremo l’occasione di capire la loro percezione rispetto alle questioni della pubblica amministrazione e soprattutto chi è interessato, potrà partecipare a veri forum di democrazia partecipata. E’ uno strumento pensato per dare risposte e che li vede protagonisti, parte attiva”.

La ricerca scientifica è portata avanti dal Prof. Antonello Canzano, Professore si sociologia politica e sicurezza internazionale all’Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti- Pescara, supportato dalle Dottoresse in Servizio Sociale, Veronica Cantisani e Melissa Albani.

“Si tratta di un progetto pioneristico – ha detto il Prof. Canzano – nessun altro comune in Italia, fino ad oggi, ha utilizzato lo strumento della democrazia deliberativa per le questioni giovanili. Ci sarà una preliminare indagine scientifica per capire il livello della relazionalità con la famiglia, la scuola ed il territorio. In seguito a questa rilevazione si attiveranno poi le proposte operative rispetto ai nodi critici che emergeranno dall’indagine. I ragazzi adeguatamente formati ed informati, verranno inseriti in un forum deliberativo che nei fatti porterà ad inoltrare proposte concrete all’Amministrazione”.

Nel corso della serata, l’Assessore al lavoro Alessia Chiacchiaretta ha infine illustrato le altre iniziative che il comune di San Giovanni Teatino ha attivato per chi è in cerca di occupazione, soffermandosi, in particolare, sul progetto europeo  E.C.M.Y.N.N. (Enhancing Competences to Meet Young's NEETs Needs) rivolto a quei giovani, dai 18 ai 24 anni, che non studiano, non lavorano e non sono inseriti in percorsi di formazione. Il progetto, grazie a una sinergia internazionale con altri organismi pubblici e privati di Spagna, Grecia, Romania e Polonia, porterà all’erogazione di servizi innovativi per questa particolare fascia di persone.

 

 

 

Read 2500 times Last modified on Lunedì, 09 Febbraio 2015 10:10
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.