01 Apr 2015

Il Sindaco di San Giovanni Teatino a Roma insieme ai lavoratori della Mercatone Uno: "Inaccettabile il silenzio della proprietà"

ROMA – Non si è tenuto il tavolo di confronto presso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico con la Mercatone Uno. La proprietà aveva già preannunciato l’assenza vista la convocazione del consiglio di amministrazione. Un nuovo incontro sarà fissato tra il 13 ed il 18 aprile. I lavoratori da tutta Italia, si sono comunque recati a Roma (In Abruzzo sono 130 i posti a rischio). Insieme a loro c’erano anche il Sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci, il Sindaco di Pineto Robert Verrocchio ed il Vice Presidente della Giunta Regionale Giovanni Lolli. I rappresentati istituzionali sono stati ricevuti dal Vice Ministro allo sviluppo economico Claudio De Vincenti. “Abbiamo espresso tutta la nostra preoccupazione – ha detto il Sindaco Luciano Marinucci – oltre alla solidarietà e la vicinanza verso i lavoratori abbiamo lanciato l’allarme sull’impatto che una crisi occupazionale ha su un territorio; famiglie in difficoltà che vedono improvvisamente venir meno il potere di spesa, un danno per l’intera comunità. Abbiamo inviato alla proprietà della Mercatone Uno la registrazione dell’intero consiglio comunale congiunto che si è tenuto a Pineto, in modo che sentano chiaramente le nostre ragioni. E’ inaccettabile il loro silenzio, la loro carenza di informazioni verso i lavoratori, la mancanza di chiarezza verso chi con professionalità ha profuso il massimo dell’impegno e che sotto le festività pasquali non ha notizie certe sul futuro lavorativo”.

Read 2269 times Last modified on Mercoledì, 01 Aprile 2015 11:18
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.