Print this page
29 Apr 2015

Via Quasimodo. A giugno iniziano i lavori del lotto 2

A San Giovanni Teatino non si perde tempo quando si tratta di ambiente e qualità della vita. In giugno inizieranno i lavori del 2° lotto del "polmone verde" nel  centro di Sambuceto. Lo scorso giovedì 23 aprile, infatti, sono state aperti i sette plichi, di altrettante ditte concorrenti, per l'affidamento dei "lavori di sistemazione del parco pubblico attrezzato in via Quasimodo - Lotto 2". In un'area di circa 17 mila mq che l'amministrazione comunale era riuscita a recuperare ad una lottizzazione stimata per 120 appartamenti, ora si comincia a concretizzare il progetto del "cuore verde" della città.

Sarà la Diodato s.r.l., con sede a San Giovanni Teatino a realizzare il lotto 2. Sua la migliore offerta, tra quelle ammesse. Ha effettuato un ribasso del 41,050% sulla base d'asta di 298.874.97 euro (al netto della sicurezza). La seconda migliore offerta, che segue in graduatoria l’aggiudicatario, è quella del concorrente Di Prospero s.r.l. con sede in Pescara, pari al ribasso del 32,00%. Emtrambe le società  hanno partecipato producendo l’Attestato SOA, per cui non occorre procedere alla verifica ex art.48 D.Lgs 163/2006. E' quindi aggiudicatario provvisorio l'impresa Diodato.  Il settore Lavori Pubblici del Comune comunica che  qualora l’aggiudicazione sia confermata ed approvata, l’importo del contratto da stipulare sarà di 188.018,38 euro di cui 176.186,79 per lavori al netto del ribasso d’asta offerto, e 11.831,59 euro per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso.

Nello specifico la Diodato procederà alla demolizione ed al rifacimento delle recinzioni su via Quasimodo e via Machiavelli, all'ampliamento dell'area destinata a parco, alla sistemazione del terreno esistente, alla realizzazione degli impianti di irrigazione e illuminazione, oltre che alla realizzazione del parcheggio su via Quasimodo e, parzialmente, dei percorsi pedonali, delle piazze e del percorso vita. "Il tempo previsto da capitolato, per il completamento degli interventi previsti dal lotto 2, è di 147 giorni lavorativi - spiega l'assessore ai lavori pubblici Giorgio Di Clemente - anche se la Diodato, ha comunicato, ufficiosamente, possa essere decisamente inferiore. L'ufficio preposto è già impegnato ad utilizzare il ribasso d'asta per il lotto 3, i cui lavori potrebbero cominciare già in ottobre"   

"Purtroppo in passato - riconosce il sindaco Luciano Marinucci - politiche di sviluppo e crescita commerciale e artigianale del nostro territorio hanno portato benessere, ma sacrificato ambiente e qualità dell'aria. E' mia ferma volontà e convinzione che c'è la possibilità di rimediare ed intervenire urbanisticamente, e non solo, per migliorare la qualità della vita della comunità di San Giovanni Teatino, e la mia amministrazione lo sta facendo. Il nostro slogan, oggi, è: alberi al posto del cemento"

Read 2753 times
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.