29 Giu 2015

NEET. Meeting transnazionale a San Giovanni Teatino

Si tiene nel Comune di San Giovanni Teatino, da martedì 30 giugno a giovedì 2 luglio, il primo meeting transnazionale del progetto comunitario ECMYNN (Enhancing Competences to Meet Young's Neets Needs). Tre giorni di lavoro con i partner pubblici e privati provenienti da Spagna, Grecia, Romania e Polonia, oltre che il l'impresa di Sulmona "Territorio Sociale". Il Comune di San Giovanni Teatino, infatti, attraverso lo sportello Sangio' Lavoro è capofila del progetto, unico in Abruzzo e tra i cinque "meritevoli" (tra i 200 presentati) in Italia che ha ottenuto un finanziamento Erasmusplus di circa 296 mila euro.

"E' gratificante per noi ospitare questo primo meeting - commenta il sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci - che rappresenta il giusto riconoscimento all'attività di un'amministrazione attenta ai bisogni del territorio. Grazie allo sportello Sangio' Lavoro siamo stati in grado di intercettare fondi europei che ci sono e sono destinati a favorire la formazione e l'occupazione. La stessa Regione Abruzzo lo scorso 3 febbraio, presentando il nostro progetto ne ha riconosciuto meriti e qualità tanto che l'assessore al lavoro Marinella Sclocco vorebbe replicarlo in altri comuni abruzzesi attingendo da fondi FSE". 

Obiettivo del progetto ECMYNN è trovare strumenti di politica attiva efficaci per contrastare il fenomeno dei giovani NEET (Non in Education, Employment or Training) acronimo che indica i giovani che non studiano, non sono occupati e non seguono corsi di formazione. In Abruzzo sono 30 mila, un numero preoccupante ed in aumento negli ultimi anni.

Il progetto ECMYNN consentirà: di migliorare le competenze degli operatori che lavorano a contatto con i NEET; ideare promuove e mettere a regime una gamma di nuovi servizi di orientamento consulenza professionale e supporto personale in grado di prevenire, contenere e rispondere all'emergenza "giovani NEET".

La progettazione è stata realizzata dalla rete di imprese L'AIK (L'Aquila International Knowledge) specializzata in progettazione europea. ECMYNN ha una durata di due anni e la diffusione dei risultati è prevista per il dicembre del 2016.

"I risultati della ricerca, della formazione e delle nuove modalità di erogazione - spiega Alessia Chiacchiaretta, consigliere incaricata alle politiche del lavoro e promotrice del progetto - daranno vita ad una serie di strumenti che saranno di ausilio a chi lavora nel campo dell'occupabilità in tutta Europa". 

 

Read 2639 times Last modified on Martedì, 30 Giugno 2015 09:13
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.