26 Mar 2016

Ex fonderia De Nicola. Chiarimenti del Sindaco Marinucci (video). Aggiornato 7.4.16

"Non si può mettere in allarme una comunità, i cittadini, far accendere i riflettori per propri fini elettorali. Che ci sia una emergenza ambientale è possibile, ma non lo si può affermare basandosi su di una perizia chiesta dal curatore fallimentare della Fonderia De Nicola. Quella relazione, tra l'altro atto pubblico, rappresenta una 'precaratterizzazione'  (da verificare e approfondire) consegnata al tribunale di Chieti dall'architetto Valentini nel 2010, (quando c'era un'altra amministrazione). Al tempo il professioinista chiese la consegna di una copia anche al Comune, ma negli uffici non è stata trovata e non sappiamo se sia mai stata consegnata. Quella perizia comunque, tengo a precisare, non serviva a segnalare una bomba ecologica in centro di Sambuceto, ma solo quanto sarebbe costato bonificare l'area al futuro nuovo proprietario. Un costo da inserire, oltre il valore del terreno, nella base d'asta".

A spiegarlo, in un lunga intervista pubblicata sul sito www.comune sgt.gov.it, è il Sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci che apprezza come ci siano "cittadini responsabili e attenti sentinelle del nostro territorio, ma - aggiunge Marinucci - bisogna evitare di farsi trasportare dall'emotività o, come nel caso di qualche aspirante amministrazione, dalla voglia di mettersi in mostra. Voglio quindi rassicurare le famiglie, i cittadini di San Giovanni Teatino, che non ci sono elementi, fatti o atti che possano giustificare allarmismi. Sto seguendo con la giusta considerazione la complessa vicenda dell'ex fonderia e qualora enti e organi competenti ravvisino la pericolosità del sito, il mio intervento. quale autorità sanitaria locale, sarà immediato".

 

(comunicato stampa del 7 aprile 2016)

Marinucci su ex fonderia: "Basta terrorizzare per farsi  propaganda"

Il Sindaco di San Giovanni Teatino invita il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle ad essere più responsabile: "Una comunità non si amministra terrorizzandola, ma affrontando le criticità e trovando soluzioni. Ed è quello che sto facendo"

 

 

"Che possa essere una bomba ecologica sarà la Asl Lanciano-Vasto-Chieti a certificarlo e non certo l'aspirante politico Cuturpi che si fa pubblicità allarmando l'opinione pubblica di San Giovanni Teatino".

E' il Sindaco Luciano Marinucci ad affermarlo riferendosi al 'caso ex fonderia De Nicola': "Apprezzo la sensibilità e attenzione di Mario Cutrupi, ma è tempo di finirla con il terrorismo mediatico al solo fine di accendere i riflettori sulla propria campagna elettorale".

 

Cutrupi dichiara ".. di non aver intenzione di spaventare la cittadinanza". 

"E allora - chiede Marinucci - cosa sta facendo quando afferma  '... la nostra (Movimento 5 Stelle, ndr) denuncia sull'ex Fonderia, una vera e propria bomba ecologica al centro di San Giovanni Teatino..?' - chiede Marinucci che aggiunge - Chi è che convoca conferenze stampa per urlare che c'è una Bomba ecologica nel centro di Sambuceto?"

Marinucci lo esorta a rivolgersi a chi non ha trasmesso la famosa perizia al Comune: "Lo ha già fatto? Cosa aspetta? Per il politico Cutrupi è più facile creare clamore attaccando il Sindaco di San Giovanni Teatino e allarmare i cittadini , piuttosto che andare a chiedere, in Tribunale di Chieti, chi e perchè non ha trasmesso la perizia al Comune. Sa se gli altri enti citati (Provincia, Regione e Prefetto) l'abbiano ricevuta?"

 

"Come ho già dichiarato in un comunicato pubblicato sul sito del Comune, che evidentemente è stato letto con scarsa attenzione, sto seguendo la vicenda dell'ex Fonderia De Nicola. Devo però attenermi a quanto mi consentono le leggi e a quanto mi comunicheranno dalla ASL, dove lavorano esperti con professionalità che qualche agitatore non mi risulta possedere. Solo allora - assicura Marinucci - prenderò provvedimenti risolutivi, per fronteggiare una minaccia ambientale reale e non perchè qualcuno ha bisogno di farsi propaganda mettendo paura alla gente. Ho letto la perizia pubblicata da Cutrupi che, faccio ancora notare, è 'La relazione di stima - Rideterminazione valore base d'asta al dicembre 2010' (ovvero dare valore alla bonifica che avrebbe inciso sul prezzo base dell'asta fissato dal tribunale fallimentare).  Non si parla di bomba ecologica anzi si parla di "compatibilità dell'attività e destinazione d'uso in atto allo stato attuale da parte del locatario" ovvero, allo stato attuale (dicembre 2010), chi ha effettuato la perizia riteneva la situazione dell'edificio compatibile con l'attività dell'imprenditore che aveva in affitto parte dello stabile. Sarebbe stato folle lasciare degli uomini lavorare in una .. bomba ecologica"

 

"Sull'esito della perizia 'Studio di Indagine Preliminare Ambientale' è scritto:  'Nello specifico, qualora il sito sia destinato ad uso diverso di quello attuale, le evidenze di contaminazione rilevate (...) impongono: la comunicazione (Comune, Provincia, Regione e Prefetto) dei superamenti..; l'attuazione di misure di prevenzione messa in sicurezza d'emergenza entro le 24 ore successive alla comunicazione...'. Non mi risulta che ci siano stati interventi che abbiano realizzato la condizione posta dal perito"

 

"La porta del mio ufficio è sempre aperta e sarò sempre attento ai contributi e alle segnalazione di tutti i cittadini, incluso 'il cittadino' Cutrupi che, come noto, neppure risiede a San Giovanni Teatino! Se vuole impegnarsi politicamente nel nostro Palazzo di Città - conclude Marinucci - cominci a dimostrare responsabilità e ponderatezza. Amministrare significa fare crescere la comunità, superare le criticità senza.. terrorizzarla".

Read 2217 times Last modified on Giovedì, 07 Aprile 2016 07:12
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.