18 Mag 2017

NEET. Evento moltiplicatore del progetto ECMYNN. Municipio, 30 maggio - ore 9.30.

"Once NEET, always NEET? Making sense of NEETs policies and strategies". La mattina di Martedì 30 maggio, a partire dalle 9.30, nella Sala consiliare del Municipio di San Giovanni Teatino, si terrà l'evento finalizzato ad illustrare e approfondire strategie e modelli operativi, e a diffonderne i risultati ad un vasto pubblico di addetti ai lavori, del progetto Erasmus + "ECMYNN".

Il Comune di San Giovanni Teatino è lead partner del progetto Erasmus+ “Enhancing Competences to  Meet Young's NEETs Needs” (E.C.M.Y.N.N.)" che ha ideato e testato soluzioni, servizi, interventi  innovativi che incontrano i bisogni differenziati dei giovani NEET "Not in Education Eployment or Training" ovvero giovani non impegnati nella studio, nè nel lavoro, nè nella formazione.

Il progetto si trova nella fase conclusiva: per questo è stato organizzato un Multiplier Event denominato “Once NEET, always NEET? Making sense of NEETs policy and strategy”. Sarà l'occasione per riflettere sul fenomeno dei giovani NEET alla luce delle innovazioni sviluppate dal progetto ECMYNN e dell'imminente rilancio della "Youth Garantee Initiative". L'evento di San Giovanni Teatino, introdotto e moderato da Romano Benini, autore dei programmi di comunicazione televisiva sul lavoro della Rai "Okkupati" e "Il posto giusto", sarà strutturato in due momenti, concepiti al fine di amplificare la comunicazione esterna del progetto e moltiplicarne l'impatto potenziale. La giornata sarà aperta dagli interventi del Sindaco Luciano Marinucci e l'assessore alle politiche sociali Ezio Chiacchiaretta.

La prima sessione (ore 9.40) sarà di reporting del progetto. Il Comune capofila (San Giovanni Teatino) ne offrirà la descrizione sintetica di un progetto considerato prioritario nelle politiche europee per il settore giovanile. Sono previsti gli interventi di Luigina Ciarrocchi, Iole Marcozzi e Matteo Paradisi per il comune di San Giovanni Teatino, Gennaro Tornincasa di Lynx Territorio Sociale (responsabile di tutti gli output intellettuali) e dei partner: Ignacio Fernandez Lopez (Municipality od San Sadurnino - Spagna), Dimitrios Theodoropoulos (KDVM Atom Patras - Grecia), Aleksandra Drygas (Caritas Archdiocese of Danzica - Polonia) ed Eleonora Dragomir (ASCETIS Assosation - Romania). Le testimonianze di tre giovani NEET italiani coinvolti nel progetto e la proiezione di un video concluderanno questo primo momento.

La seconda sessione (ore 11.15) costituirà l'occasione per una riflessione sulle nuove politiche, strategie e servizi diretti ai NEET anche in relazione alla seconda fase di Youth Garantie (Garanzia Giovani). Sarà un dialogo sulle prospettive delle politiche e dei servizi diretti ai NEET alla luce delle innovazioni sperimentate dal progetto ECMYNN. Parteciperanno policy maker, gli assessori della Regione Abruzzo Marinella Sclocco e Andrea Gerosolimo, il Direttore Regionale Lavoro-Formazione-Attività Produttive Tommaso Di Rino, il presidente della IV Commissione Europa della Regione Abruzzo Luciano Monticelli, il Sottosegretario Federica Chiavaroli, e stakeholders, Fabrizio Coccetti del Comune di San Giovanni Teatino, Sonia Di Naccio di Confesercenti Abruzzo, Letizia Scastiglia di CNA Chieti, Andrea De Leonibus di Giovanni Industriali di Confindustria Chieti-Pescara, Lucia Todisco della Società Consortile Irene, Stefano Fricano dell'Azienda Speciale CCIAA Chieti ed Elena Tiberio di ABruzzo Sviluppo.

Al termine sarà sottoscritto un accordo di cooperazione tra i partners finalizzato a sviluppare idee/progetti futuri. 

Il progetto ECMYNN è partito due anni fa nel febbraio 2015. Dopo una fase di ricerca sul fenomeno NEET in ciascun territorio interessato - di cui si è occupato Territorio Sociale - gli operatori dei servizi per i giovani delle organizzazioni coinvolte sono stati formati per rispondere specificamente, con nuovi servizi, alle esigenze e ai fabbisogni rilevati della particolare categoria di giovani disoccupati. I risultati della ricerca, della formazione e delle nuove modalità di erogazione, hanno dato vita ad una serie di strumenti che saranno di ausilio a chi lavora nel campo dell'occupabilità in tutta Europa.

Il Comune di San Giovanni Teatino è capofila del partenariato strategico che include l’impresa sulmonese Territorio Sociale e le organizzazioni pubbliche e private di Spagna, Grecia, Romania e Polonia. Per il progetto ha ottenuto un finanziamento Erasmus+ di circa 300mila euro, superando la concorrenza di 200 progetti arrivati da tutta la nazione. 

Read 642 times Last modified on Giovedì, 01 Giugno 2017 06:44
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.