31 Ago 2017

Ischia 2017. Soggiorno Climatico Anziani - Report (video)

"Ischia nel cuore". E' lo slogan della bella serata organizzata dall'amministrazione comunale di San Giovanni Teatino la sera dello scorso martedì 29 agosto. Oltre un centinaio i presenti alla riunione nella sala consiliare del Municipio. Il Sindaco Luciano Marinucci e l'assessore Ezio Chiacchiaretta hanno incontrato i partecipanti al soggiorno termale nella meravigliosa isola del Golfo di Napoli e ferita tragicamente dal terremoto dello scorso 21 agosto.

E' stata l'occasione per riflettere sul drammatico evento, ma anche per ricordare i bei momenti di spensieratezza trascorsi sull'isola tra fine giugno e inizio luglio, durante i soggiorni termali organizzati dal Comune.

"Questa iniziativa, particolarmente sentita da questa amministrazione - spiega il Sindaco Marinucci - è stata a sostegno di quelle fasce, considerate socialmente più deboli, che rappresentano, di fatto, un patrimonio inestimabile per la nostra comunità: sono la nostra storia, un tesoro da custodire. Il caso ha voluto che scegliessimo Ischia, balzata recentemente alle cronache per il terremoto: speriamo che la grande ospitalità che questa isola ha dimostrato nei nostri confronti possa essere uno strumento di rinascita".

Dopo l'intervento del Sindaco Marinucci è stato infatti proiettato un video-racconto del primo soggiorno di 51 anziani, dal 20 giugno al 2 luglio, e del secondo di altri 24 anziani, dal 2 al 14 luglio.

 

Gli anziani di San Giovanni Teatino hanno rivisto gli splendidi luoghi di Ischia, le foto che li ritraggono in quei posti e nel confortevole Hotel Il Gattopardo che li ha ospitati con le piscine termali, palestra, solarium, le danze e gli appetitosi banchetti.

Presenti all'incontro anche le accompagnatrici, Maria La Torre, Silvia De Leonardis e Agnese Quaglia, oltre che le assistenti alle colonie marina e montana per bambini.

Nel suo intervento, l'assessore alle politiche sociali Ezio Chiacchiaretta, ha ricordato tutte le attività e le azioni dell'amministrazione Marinucci "affinché a San Giovanni Teatino nessuno si senta mai solo!".

 

Dopo la premiazione dei tornei di carte, ci sono stati due particolari momenti: quello allegro delle barzellette e, soprattutto, quello molto emozionante della lettura di poesie scritte dai partecipanti. La serata si è conclusa con un momento conviviale in una nota pizzeria di Sambuceto, nei pressi del Comune.

 

POESIA

 

Era mare e non lo scordo

che stavamo sul sofà

a penza', ch'io mi ricordo

questa estate che si fa?

Mentre parte lu cervelle

pe' truva' la soluzione

legge sopra a internet,

quasi pe' combinazione,

na notizia interessante!

nu suggiorn, ma vu mett?

a nu puste de signure,

c'ià penzate l'assessore!

Ischia! Sole, mare, terme!

Leste! dème la cunferme!

Certe, ha state 'mpo' suffèert

mezzanotte a lu scuperte,

ma se vu' lu poste bbone

ha da fa' la penitenze!

Finalmente si fa jorne,

due impiegate linde e pinde,

con sorriso e competenze,

Pije tutte li cugnume,

senza fa' le differenze.

Nu salute a nu cafè

e ciarvedeme a la partenze!

 

Ecche qua! Hem Partite!

Pije poste all'autobbusse!

Tutt'in fila, piane piane,

senz'appènne mai lu musse!

Tutt'aunìte, nzunnalìte,

ncumincème l'avventure!

Fra preghiere e na sturielle

ce senteme na canzuncelle!

Mo' lu calle e mo' lu fredde

e arrivème a la marina.

Già sta pronte lu battèlle

che ci porte lesta lesta

a vede' l'isola belle

che fa ringiuvanì!

Jè lu fanghe e l'aerosol,

tu li bbàgne e acqugimme!

Tutt' quindi mbacce a' ssole

peccura' ogni dduolre!

Arrivate mezzjorne

e panze già armacine..

jeme sott' ca lu chef

sta già pronte a la cucine!

Tutt'e quattro, al tavolino,

ciratruveme zitt zitte,

coma fusse n'accurdate

nche Tonino e Teresina!

Ma che bella cumpagnije!

Se fa subbete amicizie

e tra zuppe e gallinelle,

ciarcunteme queste e quelle!

Quand'arrive lu cafè

se scatene le sturielle!

Que' fa ride, sind que'!

E Tonìn belle belle

ci fa ride a crepapèlle!

Come sempre poi succede,

ogni cosa te' na fine!

E sta bbella comitiva

arpartite stamatina!

un po' tristi e un po' contenti

d'arvede' fije e parenti,

ma felici e soddisfatti

di aver fatto conoscenza

con bellissime persone...

che stavote nen se lasse,

pecchè nu steme a le vasse!

Sole mo' ve denga dice

ce senteme un poco afflitti

anzi quasi scoraggiati

per non dire disperati!!

Ca successe a Sambucete

questa bella cittadine

nghe lu fiume e la culline,

ha tenute stu destine!

Tra aeroport e asse attrezzate

stu paese è scullegate,

pecchè mmezze s'a spaccate,

chelle belle stradarelle

che purteve là en qua,

peffa' poste a lu prugresse,

s'ha interrotte pure quelle!

Questa è la prosperità!!

E ciavèma rassegna'

mo pi jì a fa' la spese,

a cumpra' la medicine,

pe jì alla parrucchire

e alla messa vespertine,

quasi quasi avema rinnega'

trenta vote al che lu ponte

mmonte e balle a da' passa'!

Strette, fusse, camiuntette,

autobusse e biciclette

tir, machene e pedune,

tutt'in file a une a une!

E te truve alla rotonde

che te fa vuta' lu monne

pe pijà la direzione,

già te ve' l'agitazione!

Che garbuglio, che Babele!

Ma sta certe e sta sicure:

questa serie di loquele

in un prossimo futuro

mista a altre lamentele,

fa nu salt de canguro!

E arrive fine llà,

fino ddò a da' rriva'!!

 

Read 216 times Last modified on Giovedì, 31 Agosto 2017 10:43
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.