11 Lug 2019

Emergenza maltempo. Il Sindaco Marinucci al tavolo del Presidente Marsilio

Il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, ha partecipato questa mattina alla riunione tecnica del Centro operativo comunale (Coc) di Pescara, che si è svolta nella sede del Municipio, e convocata dopo gli eventi calamitosi che ieri hanno provocato ingenti danni soprattutto ai Comuni della costa adriatica. Erano presenti anche il presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, l'assessore alla sanità Nicoletta Verì e il parlamentare abruzzese Giuseppe Bellachioma. Ai lavori della riunione sono stati invitati anche i sindaci dei Comuni che hanno attivato il Coc, per San Giovanni Teatino il Sindaco Luciano Marinucci ed il Vicesindaco Giorgio Di Clemente, i presidenti delle province, i tecnici regionali della Protezione civile e del Dipartimento regionale governo del territorio.

 

"Si è trattato di un evento eccezionale per il quale abbiamo preannunciato al Governo nazionale la richiesta dello stato di emergenza per riconoscere i danni generati dal maltempo - ha esordito il presidente Marco Marsilio -. Con i sindaci e i presidenti delle quattro province stiamo lavorando in queste ore per comporre una prima stima dei danni che interessano il patrimonio pubblico e privato, l'agricoltura e le attività produttive. Siamo convinti che il Governo riconoscerà l'eccezionalità dell'evento calamitoso. Vigileremo, poi, affinché i fondi siano erogati con celerità, senza ripetere l'esperienza del gennaio 2017, i cui indennizzi sono stati accreditati dopo due anni". Il presidente Marco Marsilio, poi, coinvolgerà anche le altre regioni adriatiche colpite dal maltempo, dall'Emilia Romagna alla Puglia. "Il fronte è ampio - ha osservato il presidente - e questo testimonia la pesantezza, la gravità e l'eccezionalità dell'evento che non è stato localizzato solo in un punto, bensì interessa un territorio molto vasto della penisola. Il maltempo ha lasciato danni ovunque. Credo che il Governo non avrà difficoltà a riconoscere lo stato di emergenza. Sarei meravigliato del contrario"

"Dopo la difficile giornata di ieri, stamattina, assieme al Vicesindaco con delega alla Protezione Civile Giorgio di Clemente, ho preso parte alla riunione che si è tenuta in Municipio a Pescara, alla quale il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, aveva convocato tutti i sindaci firmatari delle Ordinanze di apertura del Centro Operativo Comunale (C.O.C.) e i Presidenti delle Provincie di Chieti e Pescara, assieme ai tecnici regionali della Protezione Civile e del Dipartimento regionale governo del territorio. Voglio rassicurare subito la cittadinanza: la Regione Abruzzo ha preannunciato al Governo la richiesta dello stato di emergenza per calamità, per riconoscere e risarcire i danni generati da maltempo al patrimonio privato e all’agricoltura, mentre l’amministrazione comunale, per far fronte ai danni subiti dal patrimonio pubblico, potrà intervenire con le procedure previste in caso di somma urgenza. Quello di ieri è stato un evento eccezionale e catastrofico, che ha visto tutti i Comuni coinvolti, compreso il nostro, impegnati in uno sforzo estremo. Terremo aggiornati i cittadini su tutte le procedure da seguire, una volta che lo stato di emergenza sarà riconosciuto dal Governo. Nel frattempo consiglio di segnalare formalmente al Comune, o attraverso l’ufficio Protocollo o tramite Pec all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , i danni subiti, documentandoli attraverso fotografie oppure, se le avete, preventivi di spese o fatture. Mi raccomando, sulle fatture per le spese sostenute nell’immediato, fate scrivere nell’oggetto “Danni grandine 10 luglio 2019”.

Read 777 times Last modified on Giovedì, 11 Luglio 2019 12:09
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.