Comunicati

Comunicati (1300)

06 Giu 2017

Valutazione Ambientale Strategica (VAS) - Versione aggiornata

La versione aggiornata del Rapporto Ambientale della Valutazione Ambientale Strategica (VAS) viene pubblicata a seguito degli esiti dell'avvenuta consultazione di cui all'art. 14 del D.Lgs. n. 152/2006, facente parte dell'iter di approvazione in corso della Variante al Piano Regolatore Generale, così come da delibera di G.C. n. 95 del 18.05.2017.

In allegato:

Rapporto Aggiornato VAS Aprile 2017

Delivera di Giunta del 18 maggio 2017

05 Giu 2017

SGT Sport - Il Settebello sarà con noi! (video)

Mercoledì 7 giugno arriva la Nazionale Italiana di Pallanuoto. Alle 12 incontro con giornalisti e pubblico per selfies e autografi

 

 

Cresce l'attesa a San Giovanni Teatino e nella sua piscina comunale per una giornata di sport che si annuncia bellissima. Mercoledì  7 giugno 2017 arriva la Nazionale Italiana di Pallanuoto. Gli atleti della nazionale, tutto lo staff tecnico e l'allenatore Alessandro Campagna arriveranno con lo speciale pullman messo a disposizione dalla Satam.

"Una grande occasione per San Giovanni Teatino - dichiara il Sindaco Marinucci - per incontrare i più alti valori sportivi, meravigliosamente rappresentati dal Settebello, ma anche un riconoscimento per la nostra piscina, gioiello degli impianti sportivi.  Sono certo che il benvenuto che sapremo dare sará più che caloroso, perché la nostra comunità prospera anche in base allo sport, quale espressione del buon vivere su cui ogni giorno fondiamo il nostro lavoro come Amministrazione"

Prima della seduta d'allenamento, alle ore  9,  gli atleti del Settebello incontreranno i giovani studenti dell’Istituto Comprensivo Statale “G.Galilei". Alle ore 10 e previsto l'arrivo nella Piscina Comunale di San Giovanni Teatino, presso La Cittadella dello Sport. Ad accogliere il Settebello di saranno il Sindaco Luciano Marinucci ed il Presidente della SGT SPORT Pierluigi Pace.

Sessione di allenamento in piscina  fino alle ore 12. Al termine gli atleti e l'allenatore Campagna saranno disponibili per autografi, selfies ed interviste dei giornalisti.

“Portare il Settebello nella nostra piscina, è un sogno che diventa realtà. - dichiara il Presidente Pace - E' il riconoscimento del nostro buon lavoro e del grande impegno che stiamo mettendo per portare verso l’eccellenza l'impianto di San Giovanni Teatino. Tutto lo staff di SGT SPORT si è dato da fare per realizzare questo progetto che, siamo certi, sarà gradito a tutta la cittadinanza. La Nazionale Italiana di Pallanuoto - prosegue Pace - aprirà la nostra stagione estiva. Un grande inizio del 'periodo caldo dell'anno' e che ci vedrà, freschi di promozione in serie C di pallanuoto, impegnati nell’ambizioso progetto del SGT SUMMER CAMP 2017".

 

 

03 Giu 2017

BANDO SERVIZIO CIVILE - Scadenza 26 giugno 2017. Ore 14.00

E' stato approvato dalla Regione Abruzzo ed ammesso a finanziamento il progetto di servizio civile del Comune di San Giovanni Teatino "I giovani sostengono la cultura".

I giovani interessati a partecipare al progetto del Comune di San Giovanni Teatino, dovranno fare pervenire le istanze entro e non oltre le ore 14,00 del 26 giugno 2017, direttamente all'Ente.

La domanda, firmata dal richiedente, deve essere:

- redatta secondo il modello riportato nell’Allegato 2 e avendo cura di indicare la sede per la quale si intende concorrere;

- accompagnata da fotocopia di valido documento di identità personale;

- corredata dalla scheda di cui all’Allegato 3, contenente i dati relativi ai titoli.


Le domande possono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità:

- con Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ;

- a mezzo “raccomandata A/R”;

- consegnate a mano al protocollo dell’Ente.

 

In allegato è possibile scaricare il bando regionale per l'Abruzzo, l'elaborato del progetto "I giovani sostengono la cultura" e la modulistica per presentare le istanze.

Si ricorda che è possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di Servizio Civile Nazionale, da scegliere tra quelli inseriti nel bando nazionale o nei bandi regionali e delle provincie autonome, pena l'esclusione dalla selezione.

 

Per ulteriori informazioni è possibile collegarsi ai seguenti link:

http://www.serviziocivile.gov.it/

http://www.regione.abruzzo.it/servizioCivile/index.asp

 

 

 

 

02 Giu 2017

Attribuzione di gradi nella Polizia Locale (video)

Riconoscimenti consegnati il pirmo giugno ad un Maresciallo Maggiore, un Maresciallo Ordinario e due Agenti Scelti

 

Attribuzione di gradi al personale in servizio nel Corpo di Polizia Locale del Comune di San Giovanni Teatino. La cerimonia si è svolta, la mattina di giovedì 1 giugno 2017, nell'ufficio del Sindaco Luciano Marinucci, alla presenza dell'assessore alla Polizia Locale Massimiliano Bronzino Cesario, il Segretario Comunale Angela Erspamer ed il Comandante Lorenzo Di Pompo.

Dal primo giungo 2017 Camillo D'Amore indosserà il grado di Maresciallo Maggiore (Sottufficiale addetto al coordinamento e controllo), Claudia Pesolilla il grado di Maresciallo Ordinario, (Sottufficiale addetto al coordinamento e controllo), Monica Esposito il grado di "un V" (Agente Scelto) e Valeria Natale indosserà il grado di "un V" (Agente Scelto).

"Noi crediamo molto nel nostro corpo di polizia locale - ha dichiarato l'assessore Bronzino - tant'è che stiamo investendo i proventi delle violazioni al codice della strada nel potenziamento del servizio e della sicurezza personale. Voglio ricordare in particolare il 'Regolamento per la disciplina dell'armamento del corpo' votato all'unanimità del Consiglio comunale che consentirà nuovi servizi notturni in sicurezza, ma anche la mobilità interna e l'implementazione stagionale del personale. Benchè i gradi assegnati oggi non comportino alcun incremento retributivo, rappresentano il riconoscimento dall'attività fatta e i risultati prodotti. Di tutto questo l'amministrazione Marinucci è grata anche a nome di tutta la collettività di San Giovanni Teatino"

Alla consegna hanno assistito anche il Vicesindaco Giorgio Di Clemente e gli assessori Maria Rosaria Elia ed Ezio Chiacchiaretta.

01 Giu 2017

BLUE WHALE. Incontro informativo con la Polizia Postale e Comunicazioni (video)

Il 'gioco' della Balena Blue è solo l'ultima, e forse la peggiore, delle insidie della rete. Nella sala consiliare del Comune, Gian Mauro Placido, direttore tecnico della Polizia Postale Abruzzo e la psicologa Lorella Di Nicola, hanno informato e dato consigli ai genitori affinchè li condividano con i figli ed altri genitori

"Attenzione alle informazioni che, spesso involontariamente, mettiamo in rete. In internet non ci sono amici, perchè nessuno conosci realmente. Il mondo virtuale, però, è terribilmente reale quando alcuni leader/tutor/curatori/coordinatori riescono a manipolare i comportamenti dell'utente. I minori sono i più indifesi e rischiano di diventare vittime di cyberbullismo. La "Blue Whale" ne è una, e forse la più terribile per ora, espressione on line. Perchè trascina il giovane in un vortice di passaggi da documentare on-line al proprio curatore/aguzzino e culmina con il suicidio: il salto nel vuoto da un cornicione".

Mercoledì pomeriggio, 7 giugno 2017, nella sala consiliare del Comune di San Giovanni Teatino, decine di genitori hanno partecipato all'incontro con  l'ing. Gian Mauro Placido, direttore tecnico della Polizia Postale e delle Comunicazioni "Abruzzo" e la psicologa dott.ssa Lorella Di Nicola. Incontro promosso dal Sindaco Luciano Marinucci a seguito di numerose sollecitazioni di genitori preoccupati dal diffondersi del fenomeno, quantomeno sui media.

"Il fenomeno Blue Whale ci fa paura: da genitore - ha dichiarato il Sindaco Marinucci  all'inizio dell'incontro -  devo dire che la verità é questa. Ci fa paura il fenomeno in sé, le regole che, sembra, ci sono dietro, la logica perversa che aleggia e che va a colpire quanto abbiamo di più caro. Ma deve farci paura anche la diffusione incontrollata delle notizie relative a questo fenomeno: é stato proprio questo uno degli scopi di questo incontro, fare chiarezza. I ragazzi sono più che mai in balia di nemici che spesso noi genitori non solo non conosciamo, ma che non riusciamo nemmeno non abbiamo a ri-conoscere, non avendone i mezzi: dunque non solo é necessario stare sempre più vicino ai nostri figli, ma anche aggiornarsi sulle modalità del mondo che loro, e non solo noi, conoscono".

Sui casi segnalati in Abruzzo il direttore Placido non ha fatto dichiarazioni: "Stiamo indagando ed è assolutamente presto per dire se si tratti di Blue Whale o di emulazione". L'emulazione è una conseguenza negativa della Blue Whale, "alimentata, purtroppo, dall'eccessiva attenzione dei media al fenomeno, che a volte finisce per attrarre e coinvolgere minori".

Placido, inoltre, ha rivolto l'esplicita richiesta a tutti i presenti di diffondere e condividere con altri genitori le informazioni e le conoscenze acquisite durante l'incontro, in particolare i "segnali" che devono saper cogliere dai figli, o i propri figli dai loro amici o compagni di scuola.

"Il curatore punta sulla suggestione. Aggancia la vittima via web e la induce alla progressione nelle 50 tappe della pratica, oppure attraverso gruppi whatsapp o social, nei quali i ragazzi si confrontano sulle varie tappe, si stimolano reciprocamente, si incitano a progredire nelle azioni pericolose previste dalla pratica, mantenendo gli adulti ostinatamente all’oscuro".

"E' importante tenere gli occhi aperti - ha spiegato la dottoressa Di Nicola - bisogna parlare con i propri figli di quello che i media dicono e, soprattutto ascoltarli, far esprimere loro un’opinione su questo fenomeno. Attenzione a cambiamenti repentini di rendimento scolastico, socializzazione, ritmo sonno veglia. Limitare il tempo al computer. Soprattutto dopo le 22".

"Anche gli Smartphone sono porte d'accesso, sempre più sofisticate, nelle nostre vite" ha ricordato Placido che ha raccomandato massima attenzione quando si scaricano App e l'importanza di antivirus". 

La principale raccomdandazione ad ogni genitore e soprattutto ai ragazzi è di segnalare chi induce a farsi del male su www.commissariatodips.it, www.facebook.com/unavitadasocial/ o www.facebook.com/commissariatodips/

 

 

IL NOME

Il titolo di questa sfida "Blue Whale", tradotto Balena Azzurra, prende spunto da un fenomeno naturale riguardante appunto questi imponenti cetacei che, per diversi motivi possono finire per spiaggiarsi sulle coste con il rischio di non essere più in grado di rientrare in acqua, finendo quindi a morire per asfissia e disidratazione. I biologi hanno riscontrato che il fenomeno riguarda spesso gruppi interi di balene, in quanto può capitare che l’intero branco smarrisca la via, oppure nel tentativo di soccorrere un singolo esemplare in difficoltà altri incappino poi nello stesso pericolo. Parliamo quindi di un fenomeno di massa, le similarità con gli effetti sui giovani ragazzi sono davvero numerose.

 

BLUE WHALE. Il gioco al suicidio

Il gioco al suicidio consiste nell’attuare 50 azioni (una al giorno), per una durata quindi di un paio di mesi, tutte riconducibili ad una vera e propria ‘preparazione alla morte’ che si concretizza con il gesto ultimo di lanciarsi nel vuoto da un edificio. Queste regole da attuare quotidianamente sono caratterizzate da autolesionismo (incidersi la pelle o tentare di tagliarsi le vene dei polsi con lamette) e da altre pratiche nocive per la salute psico-fisica quali la visione di film dell’orrore per 24 ore continuative, l’ascolto di una particolare musica con video psichedelici e la privazione di sonno. Tutte queste azioni fortemente manipolative, vanno a destabilizzare il già fragile equilibrio psicologico dei ragazzi in età adolescenziale.

Tutto quanto il gioco virtuale si svolge in stretto contatto con un vero e proprio guru che segue passo passo le azioni del partecipante, sostenendolo nel proseguire con determinazione e dando indicazioni su come raggiungere gli obiettivi quotidiani. Ma non finisce qui, ogni traguardo raggiunto deve essere testimoniato ed immortalato da una foto o video da inviare direttamente a quello che viene chiamato ‘il curatore’.

 

CHI E' IN PERICOLO

Raggiunge ragazzi che stanno vivendo un momento delicato di crescita caratterizzato da insicurezze, cambiamenti rapidi di umore, scontri con le figure di riferimento e ribellione.

Colpisce soprattutto chi in un momento di depressione dell’umore è solo, isolato dal gruppo dei pari, manca del sostegno e della condivisione famigliare.

Chi ha una bassa autostima tende a dipendere da una persona forte e carismatica, quindi come in questo caso un leader fortemente negativo può arrivare a soggiogare individui fragili fino a condurli alla morte come via di salvezza, liberazione.

La durata del rapporto nel tempo (almeno 2 mesi), unita al rinforzo che danno il sostegno e la vicinanza di questo soggetto ritenuto amico (essere importante per qualcuno, la considerazione) ed ancora la condivisione attraverso foto e video, (immortalare il gesto da ancora più rilevanza alle azioni compiute che possono essere viste e riviste nel tempo, le rende concrete) possono creare un vero e proprio stato di dipendenza manipolativa.

 

50 PASSAGGI DEL GIOCO MORTALE

  1. Incidetevi sulla mano con il rasoio "f57" e inviate una foto al curatore
  2. Alzatevi alle 4.20 del mattino e guardate video psichedelici e dell'orrore che il curatore vi invia direttamente
  3. Tagliatevi il braccio con un rasoio lungo le vene, ma non tagli troppo profondi. Solo tre tagli, poi inviate la foto al curatore
  4. Disegnate una balena su un pezzo di carta e inviate una foto al curatore
  5. Se siete pronti a "diventare una balena" incidetevi "yes" su una gamba. Se non lo siete tagliatevi molte volte. Dovete punirvi
  6. Sfida misteriosa
  7. Incidetevi sulla mano con il rasoio "f57" e inviate una foto al curatore
  8. Scrivete "#i_am_whale" nel vostro status di VKontakte (VKontakte è il Facebook russo, ndr)
  9. Dovete superare la vostra paura
  10. Dovete svegliarvi alle 4.20 del mattino e andare sul tetto di un palazzo altissimo
  11. Incidetevi con il rasoio una balena sulla mano e inviate la foto al curatore
  12. Guardate video psichedelici e dell'orrore tutto il giorno
  13. Ascoltate la musica che vi inviano i curatori
  14. Tagliatevi il labbro
  15. Passate un ago sulla vostra mano più volte
  16. Procuratevi del dolore, fatevi del male
  17.  Andate sul tetto del palazzo più alto e state sul cornicione per un po' di tempo
  18. Andate su un ponte e state sul bordo
  19. Salite su una gru o almeno cercate di farlo
  20. Il curatore controlla se siete affidabili
  21. Abbiate una conversazione "con una balena" (con un altro giocatore come voi o con un curatore) su Skype
  22. Andate su un tetto e sedetevi sul bordo con le gambe a pensoloni
  23. Un'altra sfida misteriosa
  24. Compito segreto
  25. Abbiate un incontro con una "balena"
  26. Il curatore vi dirà la data della vostra morte e voi dovrete accettarla
  27. Alzatevi alle 4.20 del mattino e andate a visitare i binari di una stazione ferroviaria
  28. non parlate con nessuno per tutto il giorno
  29. Fate un vocale dove dite che siete una balena

dalla 30 alla 49 - Ogni giorno svegliatevi alle 4. 20 del mattino, guardate i video horror, ascoltate la musica che il curatore vi mandi, fatevi un taglio sul corpo al giorno, parlate a "una balena".

   50. Saltate da un edificio alto. Prendetevi la vostra vita.

 

https://www.commissariatodips.it/notizie/articolo/blue-whale-consigli.html

 

I CONSIGLI DELLA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONE

Il Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni sta coordinando gli interventi attivati a seguito delle numerose segnalazioni pervenute ed in trattazione degli Uffici territoriali della Polizia Postale al fine di individuare la presenza di eventuali soggetti che si dedicano ad indurre minorenni ad atti di autolesionismo ed al suicidio attraverso l’uso di canali social e app ovvero di intercettare fenomeni di emulazione nei quali pericolosamente possono incorrere i più giovani in Rete in preda alle mode del momento o guidati da un’improvvida fragilità magari condivisa con un gruppo di coetanei.

Stiamo parlando del blue whale challenge, una discussa pratica che sembrerebbe provenire dalla Russia che viene proposta come una sfida in cui un così detto “curatore” manipola la volontà e suggestiona i ragazzi sino ad indurli, attraverso una serie di 50 azioni, al suicidio.

CONSIGLI PRATICI PER I GENITORI:

• Il Blue Whale è una pratica che può suggestionare i ragazzi ed indurli progressivamente a compiere atti di autolesionismo, azioni pericolose (sporgersi da palazzi, cornicioni, finestre etc) sino ad arrivare al suicidio. Questa suggestione può essere operata dalla volontà di un adulto che aggancia via web e induce la vittima alla progressione nelle 50 tappe della pratica oppure da gruppi whatsapp o sui social nei quali i ragazzi si confrontano sulle varie tappe, si fomentano reciprocamente, si incitano a progredire nelle azioni pericolose previste dalla pratica, mantenendo gli adulti significativi ostinatamente all’oscuro;

• Aumentate il dialogo sui temi della sicurezza in rete: parlate con i ragazzi di quello che i media dicono e cercate di far esprimere loro un’opinione su questo fenomeno;

• Prestate attenzione a cambiamenti repentini di rendimento scolastico, socializzazione, ritmo sonno veglia: alcuni passi prevedono di autoinfliggersi ferite, di svegliarsi alle 4,20 del mattino per vedere video horror, ascoltare musica triste.

• Se avete il sospetto che vostro figlio frequenti spazi web sulla Balena Blu-Blue Whale parlatene senza esprimere giudizi, senza drammatizzare né sminuire: può capitare che quello che agli adulti sembra “roba da ragazzi” per i ragazzi sia determinante;

• Se vostro figlio/a vi racconta che c’è un compagno/a che partecipa alla sfida Balena Blue-Blue-Whale, non esitate a comunicarlo ai genitori del ragazzo se avete un rapporto confidenziale, o alla scuola se non conoscete la famiglia; se non siete in grado di identificare con certezza il ragazzo/a in pericolo recatevi presso un ufficio di Polizia o segnalate i fatti a www.commissariatodips.it;

AI RAGAZZI:

• Nessuna sfida con uno sconosciuto può mettere in discussione il valore della tua vita: segnala chi cerca di indurti a farti del male, a compiere autolesionismo, ad uccidere animali, a rinunciare alla vita su www.commissariatodips.it;

• Ricorda che anche se ti sei lasciato convincere a compiere alcuni passi della pratica Blue Whale non sei obbligato a proseguire: parlane con qualcuno, chiedi aiuto, chi ti chiede ulteriori prove cerca solo di dimostrare che ha potere su di te;

• Se conosci un coetaneo che dice di essere una balena Blu-blue whale parlane con un adulto: potrebbe essere vittima di una manipolazione psicologica e il tuo aiuto potrebbe farlo uscire dalla solitudine e dalla sofferenza;

• Se qualcuno ti ha detto di essere un “curatore” per la sfida Blue Whales-Balena Blu sappi che potrebbe averlo proposto ad altri bambini e ragazzi: parlane con qualcuno di cui ti fidi e segnala subito chi cerca di manipolare e indurre dolore e sofferenza ai più piccoli a www.commissariatodips.it;

• Se sei stato aggiunto a gruppi whatsapp, Facebook, Istagram, Twitter o altri social che parlano delle azioni della Balena Blu-Blue Whale parlane con i tuoi genitori o segnalalo subito su www.commissariatodips.it;

01 Giu 2017

FESTA DELLA REPUBBLICA. Due eventi a San Giovanni Teatino (video)

Celebrazione in piazza San Rocco il 2 giugno. Cerimonia di consegna della Costituzione ai neo diciottenni il 6 giugno in Comune

 

 

 

Anche quest'anno la Festa della Repubblica sarà anche la festa dei neo-diciottenni e dell'intera comunità di San Giovanni Teatino. La ricorrenza sarà celebrata con due eventi.

 

Venerdì 2 giugno, alle 11,30, Il corteo partito da piazza del Municipio ha raggiunto piazza San Rocco per l'omaggio ai caduti della seconda guerra mondiale del Sindaco Luciano Marinucci, la deposizione di una corona sul monumento, l'intevento del consigliere comunale Gabriella Federico e la benedizione di don Massimo D'Angelo. 

 

Martedì 6 giugno, alle ore 17.30, presso la sala consiliare in piazza del Municipio, la cerimonia di consegna di una copia della Carta Costituzionale a tutti i giovani di San Giovanni Teatino che hanno compiuto 18 anni negli ultimi 12 mesi. E' un evento molto importante, introdotto alcuni anni fa dall'Amministrazione Marinucci che con questa cerimonia intende trasmettere l'entusiasmo e il senso di responsabilità civica che devono accompagnare l'ingresso nella maggiore età, a partire dal significato della scelta referendaria del 2 giugno del 1946 e dai principi enunciati dal costituente del '48. 

 

L'obiettivo dell'amministrazione Marinucci è di risvegliare, con l’entusiasmo, la voglia di vivere e di affrontare il mondo, di chi ha appena raggiunto la maggiore età, l’entusiasmo di tutta la cittadinanza. Il 2 giugno del 1946 accese molte speranze, tante si sono realizzate, altre sono rimaste deluse. Marinucci augura ai suoi concittadini di averne sempre di speranze, che domani sia migliore e lavorare perchè questo accada. "Chi più di un diciottenne per dare questo esempio?”

 

30 Mag 2017

NEET. San Giovanni Teatino condivide il Progetto ECMYNN (video)

"Once NEET, always NEET? Making sense of NEETs policies and strategies". La mattina di Martedì 30 maggio, a partire dalle 9.30, nella Sala consiliare del Municipio di San Giovanni Teatino, l'evento finalizzato ad illustrare e approfondire strategie e modelli operativi, e a diffonderne i risultati ad un vasto pubblico di addetti ai lavori, del progetto Erasmus + "ECMYNN".

 

Il Comune di San Giovanni Teatino è lead-partner del progetto Erasmus+ “Enhancing Competences to  Meet Young's NEETs Needs” (E.C.M.Y.N.N.)" che ha ideato e testato soluzioni, servizi, interventi  innovativi che incontrano i bisogni differenziati dei giovani NEET "Not in Education Eployment or Training" ovvero giovani non impegnati nella studio, nè nel lavoro, nè nella formazione.

DICHIARAZIONE DEL SINDACO LUCIANO MARINUCCI:

"La giornata di oggi é una celebrazione e uno stimolo. Festeggiamo, infatti, con grande soddisfazione, lo sviluppo continuo e i primi risultati  del progetto Erasmus + “Enhancing Competences to  Meet Young's NEETs Needs” (E.C.M.Y.N.N.)

Questo progetto, partito ormai due anni fa, é un prodotto del know how del nostro Comune, che ne é capofila, esportato all'estero: in anni in cui vediamo venire sempre meno i primati italiani e territoriali, permettetemi di rinnovare la mia soddisfazione come amministratore per questo obiettivo affatto scontato. Gli strumenti messi in campo non solo hanno permesso di arricchire la conoscenza di quella fascia di popolazione che sfuggiva a una fotografia sociale- ragazzi non occupati, non impegnati e non in cerca di lavoro- ma saranno di ausilio a chi lavora nel campo dell'occupabilità in tutta Europa. San Giovanni Teatino é, dunque, di fatto, un hub sociale dove sperimentare sistemi e studi sull'occupazione nel tentativo di dare quelle risposte che, sempre più spesso, mancano circa il lavoro.  

Oggi quindi ci apprestiamo ad ascoltare gli interventi nella fase conclusiva del progetto...ma siamo sicuri che il nostro lavoro sia già finito qui? Già dal titolo di questo incontro, direi di no. Ed é per questo che, proprio in apertura dei miei saluti, parlavo di stimolo. É infatti necessario e doveroso continuare su questa strada, a riflettere sul fenomeno dei giovani NEET anche e soprattutto alla luce delle innovazioni sviluppate dal progetto ECMYNN e dell'imminente rilancio della "Youth Garantee Initiative". 

Un giovane che non studia, non lavora e non cerca lavoro é un fallimento della nostra società: vuole dire che non solo non gli stiamo dando degli strumenti di sussistenza adeguati, ma abbiamo spento anche la sua speranza, la voglia di impegnarsi in un progetto che definisca la sua vita, presente e futura. Come genitori, come cittadini e come amministratori questo non lo possiamo permettere e in tal senso abbiamo l'onere e l'onore di continuare a cercare risposte adeguate e a fornire gli strumenti più innovativi possibili, grazie anche a progetti come questo e alla cooperazione, essenziale, che si svilupperà a seguire".

PRIMA SESSIONE

Il progetto si trova nella fase conclusiva: per questo è stato organizzato un Multiplier Event denominato “Once NEET, always NEET? Making sense of NEETs policy and strategy”. L'evento di San Giovanni Teatino, introdotto e moderato da Romano Benini, docente universitario e autore dei programmi di comunicazione televisiva sul lavoro della Rai "Okkupati" e "Il posto giusto". In apertura i saluti del Sindaco Luciano Mairnucci e del Sottosegretario alla Giustizia Federica Chiavaroli. Presenti il Presidente della IV commissione Regione Abruzzo Luciano Monticelli e l’assessore alla politiche sociali Ezio Chiacchiaretta.
Nella prima sessione il reporting del progetto. Il Comune capofila (San Giovanni Teatino) ha curato la descrizione sintetica di un progetto considerato prioritario nelle politiche europee per il settore giovanile. Di seguito gli interventi di Luigina Ciarrocchi, Iole Marcozzi e Matteo Paradisi per il comune di San Giovanni Teatino, Gennaro Tornincasa di Lynx Territorio Sociale (responsabile di tutti gli output intellettuali) e dei partner: Ignacio Fernandez Lopez (Municipality od San Sadurnino - Spagna), Dimitrios Theodoropoulos (KDVM Atom Patras - Grecia), Aleksandra Drygas (Caritas Archdiocese of Danzica - Polonia) ed Eleonora Dragomir (ASCETIS Assosation - Romania). Le testimonianze di tre giovani NEET italiani coinvolti nel progetto e la proiezione di un video hanno concluso questo primo momento.

 

 

 

SECONDA SESSIONE

La seconda sessione è stata l'occasione per una riflessione sulle nuove politiche, strategie e servizi diretti ai NEET anche in relazione alla seconda fase di Youth Garantie (Garanzia Giovani). Un dialogo sulle prospettive delle politiche e dei servizi diretti ai NEET alla luce delle innovazioni sperimentate dal progetto ECMYNN. Hanno partecipato policy maker, il Direttore Regionale Lavoro-Formazione-Attività Produttive Tommaso Di Rino, Fabrizio Coccetti del Comune di San Giovanni Teatino, Sonia Di Naccio di Confesercenti Abruzzo, Letizia Scastiglia di CNA Chieti, Andrea De Leonibus di Giovanni Industriali di Confindustria Chieti-Pescara, Lucia Todisco della Società Consortile Irene, Stefano Fricano dell'Azienda Speciale CCIAA Chieti ed Elena Tiberio di Abruzzo Sviluppo.

 

Al termine è statp sottoscritto un accordo di cooperazione tra i partners finalizzato a sviluppare idee/progetti futuri.

29 Mag 2017

Primo abbattimento selettivo di un cinghiale

Sarebbe l'esemplare che aveva minacciato la famiglia De Melis e ferito il cane. Di Clemente: "ci saranno altri abbattimenti selettivi del cacciatore autorizzato alla Polizia Provinciale"

 

Primo abbattimento di cinghiale a San Giovanni Teatino. Lo scorso giovedì 25 maggio Giampiero  Spada, cacciatore autorizzato dalla Polizia Provinciale di Chieti, ha ucciso un esemplare di circa 110 chili. Con ogni probabilità di tratta del cinghiale che da giorni devastava i campi di Franco De Melis che in più di un'occasione se lo è ritrovato in giardino costringendo la famiglia a fuggire in casa e che ha ferito gravemente il suo cane da una zampa.

"L'abbattimento - spiega Spada - è stato possibile dopo lunghi appostamenti e grazie alla preziosa collaborazione della famiglia De Melis".

L'intervento del cacciatore autorizzato è stato possibile grazie alle sollecitazioni del Vicesindaco Giorgio Di Clemente che, dallo scorso 11 maggio, ha chiesto e ottenuto l'interessamento del Comandante della Polizia Provinciale Antonio Miri che ha delegato l'ispettore Fabrizio Di Campli ad una serie di sopralluoghi.

"Purtroppo l'intrusione nella proprietà delle famiglia De Melis - commenta Di Clemente - non è un episodio isolato. Abbiamo ricevuto segnalazioni di diversi avvistamenti, anche a Dragonara, non distante dal casello autostradale. Da quanto è emerso dai sopralluoghi, la zona con maggiore presenta di cinghiali è quella collinare, Via Monte Rosa, via Valle Lunga, dove ci sono tante piante di ciliege. Nei prossimi giorni, probabilmente, ci saranno altri abbattimenti selettivi"

Di Clemente ribadisce il suo appello ai cittadini: "Invito i cittadini a segnalare, ma assolutamente a non prendere iniziative. Sparare in aria o ai cinghiali potrebbe essere molto pericoloso e tra l'altro illegale".

26 Mag 2017

Arriva la fibra ottica. Connessioni a 100 Megabit (video)

Sta diventando realtà, grazie all'accordo siglato tra TIM e Amministrazione comunale, la realizzazione della rete in fibra ottica a San Giovanni Teatino (CH), con l’obiettivo di rendere disponibili servizi innovativi a cittadini e imprese grazie alla banda ultralarga.

Il programma di copertura del territorio comunale prevede entro il mese di luglio di raggiungere la quasi totalità della popolazione, grazie alla posa di oltre 33 chilometri di cavi in fibra ottica, che collegano 29 armadi  stradalialla centrale di Sambuceto

Per la posa dei cavi verranno utilizzate le infrastrutture esistenti sia di proprietà di TIM sia pubbliche, in accordo con l’Amministrazione, come ad esempio quella per la pubblica illuminazione . In caso di scavi, saranno utilizzate tecniche e strumentazioni innovative a basso impatto ambientale che minimizzano i tempi di intervento, l’area occupata dal cantiere, l’effrazione del suolo, il materiale asportato, il deterioramento della pavimentazione e, conseguentemente, i ripristini stradali.

I lavori sono già stati avviati in diverse zone del territorio comunale: in via Sandro Pertini, in via Mascagni, via Dragonara e via Mazzini.

Dopo l’estate , famiglie e imprese di San Giovanni Teatino potranno cominciare a usufruire di connessioni con velocità fino a 100 Megabit al secondo, che miglioreranno nettamente l’esperienza della navigazione in rete da casa o dall’azienda, abilitando nuovi servizi.

Con la fibra sarà possibile accedere a contenuti anche in HD, giocare on line in modalità multiplayer in alta qualità e contemporaneamente fruire di contenuti multimediali su smartphone, tablet e smart TV.

Le imprese invece potranno accedere a soluzioni professionali evolute sfruttandone al meglio le potenzialità, dalla telepresenza alla videosorveglianza. Un passaggio importante che apre nuove possibilità per i settori sia pubblici che privati in tematiche come la sicurezza, il monitoraggio del territorio o l’info mobilità. Tutte nuove possibilità per un territorio comunale smart e 3.0.

 

Il Sindaco Luciano Marinucci si è detto soddisfatto di questa collaborazione con TIM che porterà la banda ultralarga nel territorio: “Rendere San Giovanni Teatino  più moderna significa continuare a perseguire un’idea di buon vivere, da sempre alla base del nostro credo, e facilitare ulteriormente la vita ai miei concittadini in una società sempre più interconnessa. Mettere tutti in condizione di navigare ad altissima velocità e di accedere alla rete in brevissimo tempo pone San Giovanni Teatino al livello delle grandi città italiane che di questo servizio usufruiscono da tempo: la fibra ottica è uno strumento fondamentale per poter procedere verso quella modernizzazione rimandata per troppo tempo.   Entro la fine dell’estate il territorio usufruirà di questo servizio e non possiamo che esserne entusiasti: finalmente, grazie a noi, San Giovanni Teatino entra nel futuro”.

“Anche San Giovanni Teatino entra nella lista delle località scelte da TIM per la realizzazione della nuova rete in fibra ottica – ha dichiarato Francesco Gentile , Responsabile Access Operations Abruzzo e Molise di TIM - questa moderna infrastruttura di rete consentirà ai cittadini e alle imprese di usufruire di servizi innovativi in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia locale e alla sempre maggiore efficienza dei servizi urbani, ad esempio nel campo dell’infomobilità e in quello della sicurezza. Si tratta di un risultato reso possibile grazie agli importanti investimenti programmati da TIM e alla collaborazione con l’Amministrazione Comunale, fattori che consentiranno di realizzare rapidamente le attività di scavo e di posa minimizzando sia i tempi d’intervento sia i relativi costi e l’impatto sulla città”.

 

26 Mag 2017

Viabilità. Tavolo sui lavori di Terna (video)

Il mese prossimo inizieranno i lavori di interramento dei cavi sulla Tiburtina. Incontro in Comune per ridurre i disagi al traffico veicolare

Entro fine giungo inizierà la posa dei cavi Terna nel territorio del Comune di San Giovanni Teatino. Lo scorso 22 maggio 2017, Riccardo De Zan, legale rappresentante di Terna Rete Italia spa, ha presentato al Responsabile del Servizio Tecnico Manutentivo del Comune la richiesta di "autorizzazione per intervento di manomissione del suolo pubblico". Si tratta di un importante intervento che inevitabilmente avrà conseguenze sulla viabilità in particolare nelle tre strade interessate: via Amendola, via Po e via Muccioli.

In vista dell'inizio dei lavori, che interesseranno per prima via Amendola (Tiburtina), l'assessore ai LL.PP. Massimiliano Bronzino Cesario ha organizzato un incontro che si è tenuto la mattina di giovedì 25 maggio nella sala giunta del Comune. Oltre al Sindaco Luciano Marinucci sono intervenuti i rappresentanti di Terna (Francesco Perda, Lucia Ferreri e Andrea Della Zoppa), della ditta C.E.B.A.T. di Roma (una delle tre ditte esecutrici dei lavori, le altre sono Roda di Pontevico e Quadrifoglio Costruzioni di Bitonto), l'ingegnere Luisa del Proposto per SAGA, il comandante della Polizia Locale Lorenzo Di Pompo e la responsabile del III settore architetto Assunta Di Tullio.

Scopo della riunione: ridurre al minimo disagi e problemi alla mobilità veicolare.

"Riunire tutti i soggetti interessati attorno ad un tavolo - spiega l'assessore Bronzino - è servito per fare emergere e disciplinare tutte quelle che sono le esigenze legate al traffico. Abbiamo cominciato a condividere un piano di controllo del traffico  e di verifica della viabilità alternativa. I tratti interessati dal cantiere saranno a senso unico alternato. Sarà dunque importante l'opportuna collocazione della cartellonistica, anche nei percorsi alternativi (via Cavour e asse attrezzato). Un posizionamento che dovrà essere costantemente e tempestivamente adeguato agli spostamenti del cantiere.

I rappresentati di Terna hanno spiegato che i lavori interesseranno ambedue le corsie, a partire dalla corsia destra in direzione Pescara, dalla bretella Auchan a via Muccioli. L'intervento è suddiviso in tratti di 100/150 metri. Ogni tratto sarà reso percorribile prima di intervenire in quello successivo.

Sui tempi di completamento dei lavori di Terna Bronzino non può essere, al momento, preciso: "dipenderà dalla situazione dei sottoservizi che le ditte esecutrici troveranno durante l'avanzamento dei lavori". De Zan, a tal fine, sta già provvedendo ad informare gli enti gestori di reti tecnologiche ai fini di un opportuno coordinamento affinché non venga arrecato danno ai cavi, alle tubazioni o ai manufatti esistenti.

L'intervento sarà completato con la realizzazione di un nuovo manto d'asfalto in tutte le vie interessate.

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.