Comunicati

Comunicati (1191)

16 Giu 2016

SGT MUSIC AWARDS 2016 - elenco 2016

Concorso musicale "SGT MUSIC AWARDS 2016", 118 iscrizioni tra artisti singoli e gruppi provenienti da tutta italia, oltre 130 artisti si esibiranno nella nostra scuola civica il 17 18 e 19 giugno 2016.La grande festa della musica!

INFO.
Istituzione Scuola Civica Musicale
"Città di San Giovanni Teatino"
Piazza San Rocco 16
66020 Sambuceto di San Giovanni Teatino
Telefono 085 44 63 112
Orario Apertura: dal lunedì al venerdì dalle 15,00 alle 20,00

 

16 Giu 2016

Sabato mattina la Prima del nuovo Consiglio Comunale

Il Sindaco Luciano Marinucci ha convocato al riunione del Consiglio comunale, in seduta pubblica in prima udienza, per il giorno di sabato 18 giugno 2016, alle ore 10.30, presso la sala consiliare in piazza Municipio. Saranno trattati i seguenti argomenti posti all'ordine del giorno:

  1. Convalida dei consiglieri eletti nella consultazione elettorale del 5 giugno 2016, ai sensi dell'art. 41 del T.U. 18 agosto 2000, n.267 (Titolo III, capo II "Condizioni di incandidabilità, ineleggibilità, incompatibilità")
  2. Elezione del Presidente del Consiglio e dei Vicepresidenti
  3. Giuramento del Sindaco
  4. Comunicazione componenti della Giunta comunale
  5. Elezione commissione elettorale comunale

 

14 Giu 2016

Addio al "Primo" Cittadino Romolo Di Nicola (video)

San Giovanni Teatino ha salutato questa mattina Romolo Di Nicola.

"Ieri, all'età di 85 anni ci ha lasciati - dichiara commosso il Sindaco Luciano Marinucci - ed è partito per il suo ultimo viaggio verso le braccia del Signore".

Romolo Di Nicola è l'uomo-simbolo della comunità di San Giovanni Teatino. E' stato il primo Sindaco della città, dal 27 maggio 1956 al 1978. 22 anni in cui ha compiuto scelte lungimiranti che hanno segnato il percorso del futuro sviluppo economico, sociale, culturale e demografico della comunità. Trasferì il palazzo del Comune dal paese a Sambuceto, intuì le potenzialità dell'asse attrezzato e dell'aeroporto quali infrastrutture essenziali per un territorio che sarebbe diventato il cuore dell'area metropolitana.

Di Nicola è stato esponente storico della DC e riferimento locale del Remo Gaspari. Dal suo insegnamento politico hanno appreso gli amministratori di oggi: il sindaco Luciano Marinucci, Ezio Chiacchiaretta, Verino Caldarelli, Roberto Ferraioli e tanti altri.

Figlio di Gennaro Di Nicola, fondatore della storica fonderia cittadina, Romolo lascia la moglie Lidia, le due figlie Mariagrazia ed Elide, il genero Luciano e i tre nipoti Stefano, Luca e Flavio.

Molto partecipato il corteo che ha accompagnato il feretro dall'abitazione in via Mazzini alla Chiesa di San Rocco, dove don Massimo ha officiato la cerimonia funebre.

La comunità di San Giovanni Teatino ha partecipato numerosa. L'amministrazione comunale ed il Sindaco Luciano Marinucci, commossi, hanno espresso il più partecipato cordoglio e affetto ai familiari. "San Giovanni Teatino ha perso fisicamente un grande uomo che continuerà a vivere nel nostro ricordo e di quanti sapranno seguire l'eredità spirituale di una bella persona, di grande carisma oltre che uno straordinario amministratore - ha detto Marinucci che, prima della funzione,  ha sistemato la fascia tricolore da primo cittadino sopra la bara - Penso che a tutti piaccia immaginare che Romolo entri in paradiso con la fascia da Sindaco di San Giovanni Teatino. Una fascia che con tanto amore , dignità e rispetto per questa città e la sua gente, ha indossato per  due decenni soprala giacca e per sempre nel cuore".

13 Giu 2016

Folk@bobolina 2016 è Essenza (video)

Premiazione del primo concorso organizzato da Consulta della Cultura, Comune di San Giovanni Teatino, assessorato alla cultura. I partecipanti, solisti e band, hanno interpretato con loro arrangiamenti originali brani della tradizione abruzzese . Le performances sono state di altissimo livello. La classifica:
1° posto: Essenza con Nebbia alla valle e J'Abbruzzu
2° posto: Lorenzo Mazzocchetti con Lamento di una vedova e Tutte le funtanelle
3° posto: Le Ciammariche con Tutte le funtanelle  e Luntane cchiù lundane

 

Video con solo vincitori

 

13 Giu 2016

Il 2 giugno .. delle donne (video)

70 anni di voto alle donne. Un'importante ricorrenza celebratta a San Giovanni Teatino con un apprezzato reading per l'Auditorium della Scuola Civica Musicale.

 

09 Giu 2016

Danneggiata l'auto di Giorgio Di Clemente

834 preferenze. Un record non solo per San Giovanni Teatino alle ultime amministrative. Un premio per Giorgio Di Clemente, vicesindaco uscente, ma soprattutto il riconoscimento  per 5 anni di costante presenza sul territorio, rapporto e confronto con i cittadini e tante opere condivise e utili al territorio.

Sandokan ha mantenuto anche una sua promessa e dal giorno dopo le elezione ha tagliato la sua famosa barba, da "Tigre della Malesia" appunto.

Purtroppo "gli invidiosi e poveri di spirito, per non dire imbecilli, sono parte di questo mondo e non hanno mancato di lasciare il loro segno, è il caso di dirlo, vigliacco". Lamenta più deluso che arrabbiato Di Clemente.

La scorsa mattina, infatti, salendo in macchina  ha trovato una sgradita sorpresa: la sua Cruz Chevrolet nera era stata danneggiata da vandali nel corsa della notte. Qualcuno con qualcosa di appuntito, forse un chiodo o un cacciavite, ha rigato le due fiancate il cofano della vettura .

"Non ho sospetti e no riesco a capire che possa essere stato - ha dichiarato Di Clemente - voglio proprio sperare che non si tratti di una vendetta o di invidia per il mio strepitoso risultato elettorale. Sarebbe una atto ingiustificabile, una vigliaccata, che no riesco a comprendere per nessuna ragione". Già nel pomeriggio di ieri Di Clemente si è recato presso la locale stazione dei carabinieri di San Giovanni Teatino per segnalare l'increscioso episodio. Il comandante Luigi Sicignano ha assicurato il massimo impegno per individuare il responsabile o i responsabili dell'atto vandalico

08 Giu 2016

Carabinieri. 202 anni dalla fondazione

Nella serata di lunedì 6 giungo i Carabinieri d'Abruzzo hanno celebrato, con una cerimonia regionale  nella Caserma REBEGGIANI di Chieti, il loro 202° Annuale di Fondazione.

L’Arma dei Carabinieri nasce il 13 Luglio 1814 con le "Regie Patenti" del Re Vittorio Emanuele I che, nella riorganizzazione del Regno di Sardegna, decide di costituire un corpo di militari scelti “per buona condotta e saviezza” al fine di assicurare, la difesa dello Stato, la  tutela della pubblica tranquillità e l’osservanza delle leggi. Dopo l’Unità d’Italia, il 24 gennaio 1861 viene costituita da Re Vittorio Emanuele II l’8° Legione Carabinieri di Chieti, articolata su 2 Divisioni, Chieti e L’Aquila, 4 quattro Compagnie, 5 Luogotenenze e ben 89 Stazioni, composte da carabinieri a piedi ed a cavallo. L’Ottava Legione viene soppressa nel 1868 e ricostituita, sempre a Chieti, nel 1919, subito dopo il primo conflitto mondiale. Soppressa di nuovo nel 1927, verrà definitivamente istituita l’11 Giugno 1944 e destinata ad occupare l’attuale sede di Via Madonna degli Angeli, realizzata pochi anni prima per la disciolta Legione della Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale, fino a diventare, ai giorni nostri, un Comando Legione, al comando di un Generale di Brigata, articolato su 4 Comandi Provinciali, Chieti, Pescara, Teramo e L’Aquila, 17 Comandi Compagnia e 162 Stazioni.

Nei primi anni di vita della Legione di Chieti cadono in operazioni di contrasto al brigantaggio 4 carabinieri: Cosimo Degli Innocenti della Stazione di Scanno, decorato di Medaglia d’Argento al Valor Militare, Giuseppe De Angelis della Stazione di Guardiagrele, decorato di Medaglia d’Argento al Valor Militare, Settimio Matteini della Stazione di San Buono e il Vice Brigadiere Eusebio Crivelli della Stazione di Pescocostanzo. Il 12 settembre 1943 una Compagnia di paracadutisti tedeschi libera Mussolini, imprigionato a Campo Imperatore, sul Gran Sasso. Durante la discesa a valle i tedeschi si imbattono in una pattuglia di Carabinieri della Stazione di Assergi che, nell’intimare loro di abbassare le armi ed indentificarsi, vengono raggiunti dalle raffiche delle mitragliatrici. Nell’azione muore il giovane Carabiniere Giovanni Natale.

Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 e l’occupazione del territorio italiano da parte delle truppe tedesche, il Capitano Ettore Bianco, comandante della Compagnia di Teramo, raccoglie attorno a se oltre millecinquecento uomini fra militari in servizio, cittadini volontari e soldati alleati ex prigionieri del campo di Tossicia. Il 25 settembre 1943, in località Bosco Martese, sui Monti della Laga, la neonata formazione partigiana viene attaccata da un Battaglione tedesco che, dopo diverse ore di combattimento, viene sconfitto. Il Capitano dei Carabinieri Ettore Bianco, successivamente decorato di Medaglia d’Argento al Valor Militare, conduce dunque in Abruzzo la prima battaglia in campo aperto della Resistenza, gettando così il seme della lotta partigiana e riaffermando l’importante ruolo svolto dalle Forze armate nella Resistenza nazionale e gli stretti rapporti fra militari e  popolazione.

Oggi è ancora questa l’essenza dell’Arma dei Carabinieri.  I suoi riferimenti ideali e morali guidano la sua azione in ogni campo – addestrativo, operativo e gestionale – e sono garanzia di professionalità, adeguatezza, serenità, coesione morale, tensione ideale e spirito di corpo; un’Istituzione moderna, efficiente e apprezzata anche in ambito internazionale. I Carabinieri, insieme alle altre Forze Armate, partecipano sotto egida ONU, UE, NATO o nell’ambito di coalizioni multinazionali, a 13 missioni internazionali essendo presente in 8 diversi teatri di crisi (Kosovo, Libano, Palestina, Mali, Iraq/Kuwait, Afghanistan, Gibuti e Somalia) con circa 420 Carabinieri tra cui eccelle il ruolo nella preparazione e formazione di personale di altre Forze di polizia.

Nel territorio nazionale la sua efficienza si esprime nei diversi settori d’intervento attraverso un modello operativo imperniato sulla “prossimità” e fondato sul ruolo delle oltre 4.600 Stazioni, di cui 162 in Abruzzo,   che rappresentano sicuri riferimenti per la collettività, a tutela della libertà e della convivenza civile. La loro missione e quella di garantire la prevenzione e il contrasto dei reati, assicurando la necessaria presenza sul territorio, promuovendo quella vicinanza a quella partecipazione alla vita della comunità che è significativamente racchiusa nell’espressione “Arma della gente”, oltre al prioritario il contrasto alla criminalità comune e organizzata, attraverso la disarticolazione dei sodalizi, la cattura dei latitanti e la sottrazione dei patrimoni illecitamente accumulati, e al terrorismo.

In Abruzzo le condizioni dell’ordine e della sicurezza pubblica sono oggettivamente buone. L’Attività di contrasto dell’Arma, come delle altre forze di polizia, beneficia dell’indole di una popolazione tradizionalmente e culturalmente vicina alle Istituzioni ed incline a denunciare eventuali tentativi di inquinamento criminale del tessuto socio-economico, rifiutando sistematicamente la convivenza con sodalizi criminali di tipo associativo, grazie anche alla componente specializzata della Sezione Anticrimine di l’Aquila. I livelli di sicurezza reale e percepita, sebbene non sempre sovrapponibili, rivelano una costante e progressiva diminuzione dei reati[1] con una conseguente diminuzione degli arresti ad eccezione dell’area teramana, cui si contrappone un sensibile incremento delle persone denunciate in stato di libertà.

L’attività preventiva di controllo del territorio è svolta dai reparti dipendenti con oltre 103.000 servizi di pattuglie e perlustrazioni, alle quali si aggiungono le attività delle componenti investigative e dei reparti speciali quali il Nucleo Antisofisticazione e Sanità, il Nucleo Operativo Ecologico ed i Nuclei Ispettorato del Lavoro presenti in tutte le province, nonché il nuovo costituito Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale.

I reati contro il patrimonio, che alimentano il senso di insicurezza e l’allarme sociale, sono leggermente diminuiti nell’ultimo anno[2], compresi i furti in abitazione, aumentati leggermente solo nelle aree e nelle periferie delle grandi città e spesso risultati opera di pregiudicati provenienti da altre regioni quali PUGLIA, CAMPANIA e LAZIO .

Dato significativo, tuttavia, è l’aumento dei reati di violenza intra-familiare ed a sfondo sessuale, che ha indotto l’Arma ad una iniziativa congiunta con l’Associazione SOROPTIMIST INTERNATIONAL per la prossima realizzazione, in alcuni comandi di Compagnia, della “Stanza tutta per sé ”, un locale riservato, dedicato a raccogliere il disagio ed a sostenere chi subisce violenza in una fase preliminare alla denuncia. Da segnalare, infine, l’azione di prevenzione al consumo di sostanze stupefacenti nelle scuole, rilevato nelle recente campagna di controlli realizzata dall’Arma dei Carabinieri d’intesa con i dirigenti scolastici che, in tutta la Regione, ha interessato 54 Istituti ed oltre 1.800 studenti.



[1] dai 52.672 delitti verificatisi nel periodo giu 2014 – giu 2015, si è sceso ai 44.307 dell’ultimo anno, per 36.652 dei quali ha proceduto l’Arma dei Carabinieri  

[2] da 27.461 furti nel 2015 a 22752 nel 2016 ; rapine : da 423 a 315 ; estorsioni : da 249 a 195 .

06 Giu 2016

AMMINISTRATIVE 2016. Marinucci confermato Sindaco (i numeri)

Eletto Sindaco LUCIANO MARINUCCI               4.171         52,82%

Lista PROGETTO COMUNE

 

Giorgio Di Clemente                           834

Ezio Chiacchiaretta                             463

Maria Rosaria Elia                              449

Massimiliano Bronzino Cesario         432

Efrem Martelli                                    418

Giorgia Malandra                                387

Gabriella Federico                              310

Alessia Chiacchiaretta                        293

Simona Cinosi                                     290

Ester De Nicola                                   268

Marco Cacciagrano                             242

Roberto Ferraioli                                    238

Maurizio Basile                                      210

Luca Latorre                                         179

Sabrina Sbaraglia                                   176

Federico Di Palma                                 103

 

 

Eletto consigliere  VERINO CALDARELLI         2.623         33,22%

Lista INSIEME-PD

Giuseppe detto Pino Costantini         460

Enzo Ferrante                                     357

Cinzia Silvestri                                    337

Giulia Parrucci                                       304

Romina Di Sante                                   260

Massimo Diodato                                  236

Franco Gagliardi                                    236

Adelina Carlettini                                  208

Valerio Fiore                                         201

Giuseppe detto Peppe Coccia                168

Eugenia Diodato                                   158

Christian Patrizio                                  108

Sandro Paludi                                         84

Bruno Matricardi                                    77

Manuela Pasqualone                               69

Antonio detto Tony  Cellini                      66

 

Eletto consigliere MARIO CUTRUPI                     1.102         13,96%

Lista MOVIMENTO 5 STELLE

 

Melissa Gialloreto                               161

 

Mauro Serafini                                    100

Valentina Razzi                                     90

Piergiorgio Ciampoli                              84

Letizia Mastrorazio                               68

Paride Liberatore                                  63

Gianni Carchesio                                   56

Fabrizio Medori                                     48

Maria Santilli                                         47

Daniele Capraro                                    44

Antonella Renzetti                                 38

Vittorino Marcantonio                            34

Antonella De Rosa                                28

Gianfranco Paolini                                 24

Roberto D’Emilio                                    7

Paolo Maria Carracino                            5

 

IN NERETTO I CONSIGLIERI PROVVISORIAMENTE ELETTI

Affluenza: 70.33% (8.066)

Uomini 3.962 - 70,71%

Donne 4.104 - 69,96%

03 Giu 2016

GIOCHI PROIBITI. Le nuove Tabelle dalla Prefettura

La Questura di Chieti ha trasmesso, con nota n. H.3/2016 del 13.5.2016, pervenuta con PEC registrata al num. 10454 in data 17.05.2016, la nuova tabella dei giochi proibiti, predisposta ai seni dell’art. 110 del T.U.L.P.S. .

Il comma 1 dell’art. 110 prevede l’obbligo di esposizione, in luogo visibile, da parte di tutti gli esercizi  autorizzati alla pratica del gioco o all’installati di apparecchi per il gioco lecito.

Si trasmette, pertanto, in allegata la tabella vidimata, che  sostituisce quella precedentemente rilasciata.  

Con l’occasione si ricorda che la L.R. 29.10.2013 n. 40, dispone:

*      Al comma 1,  che l’esercizio delle sale da gioco e l’installazione di apparecchi per il gioco lecito, sono soggetti ad autorizzazione del Comune territorialmente competente;

*      Al comma 3, che l’autorizzazione ha una validità di cinque anni dal rilascio, rinnovabile alla scadenza;

*    Al comma 4, che per  le autorizzazioni o le installazioni precedenti all’entrata in vigore della predetta legge,  il termine dei cinque anni decorre dal 21.11.2013.

Per ulteriori info:

Ufficio competente: SUAP Comune di San Giovanni Teatino

Apertura al pubblico: martedì e mercoledì dalle 11,00 alle 12,30,  giovedì dalle 15,30 alle 17,00

03 Giu 2016

Info Elezioni comunali 2016

 Elezioni comunali del 5 giugno 2016

 

Si vota solo nella sola giornata di domenica 5 giugno dalle ore 7.00 alle ore 23.

 

 

Sono 11.469 (di questi 509 all'estero) gli elettori nel Comune di San Giovanni Teatino (comprensivo anche dei cittadini comunitari):

5.603 sono  gli elettori

5.866 sono  le elettrici

 

Le sedi delle sezioni elettorali sono:
Sezioni

  1. Scuola materna Largo Karol Wojtyla
  2. Scuola materna Largo Karol Wojtyla
  3. Scuola materna Largo Karol Wojtyla
  4. Scuola media Largo Karol Wojtyla
  5. Scuola media Largo Karol Wojtyla
  6. Scuola media Largo Karol Wojtyla
  7. Scuola media Largo Karol Wojtyla
  8. Scuola materna Via Dragonara
  9. Scuola materna Via Dragonara
  10. Scuola materna Via Dragonara
  11. Scuola elementare Corso Marconi

 

 

Come si vota nei Comuni inferiori ai 15.000 abitanti:

 

·        Si vota con una sola scheda per eleggere sia il Sindaco che i Consiglieri Comunali.

·        Ciascun candidato alla carica di Sindaco sarà affiancato dalla lista elettorale che lo appoggia, composta dai candidati alla carica di Consigliere.

·        Sulla scheda è già stampato il nome del candidato Sindaco, con accanto a ciascun candidato il contrassegno della lista che lo appoggia.

·        Il voto per il Sindaco e quello per il Consiglio sono uniti: votare per un candidato Sindaco significa dare una preferenza alla lista che lo appoggia.

·       Le preferenze che si possono esprimere sono 2 (un uomo e una donna oppure viceversa, pena l’annullamento della 2° preferenza) tra i candidati presenti nella lista del sindaco votato.

 

·        Viene eletto Sindaco, il candidato che ottiene il maggior numero di voti.

 

·        In caso di parità di voti tra due candidati si tornerà a votare (ballottaggio) per questi ultimi la seconda domenica successiva. Anche in questo caso risulterà eletto chi dei due avrà ottenuto più voti. In caso di ulteriore parità viene dichiarato eletto il più anziano.

Una volta eletto il Sindaco viene anche definito il Consiglio: alla lista che appoggia il Sindaco eletto andranno i 2/3 dei seggi disponibili, mentre i restanti seggi saranno distribuiti proporzionalmente tra le altre liste.

 

 

ELEZIONI COMUNALI 2016

 

Candidato Sindaco MARIO CUTRUPI

Lista MOVIMENTO 5 STELLE

Daniele Capraro

Gianni Carchesio

Paolo Maria Carracino

Piergiorgio Ciampoli

Roberto D’Emilio

Antonella De Rosa

Melissa Gialloreto

Paride Liberatore

Vittoriano Marcantonio

Letizia Mastrorazio

Fabrizio Medori

Gianfranco Paolini

Valentina Razzi

Antonella Renzetti

Maria Santilli

Mauro Serafini

 

 

Candidato Sindaco LUCIANO MARINUCCI

Lista PROGETTO COMUNE

Maurizio Basile

Massimiliano Bronzino Cesario

Marco Cacciagrano

Alessia Chiacchiaretta

Ezio Chiacchiaretta

Simona Cinosi

Ester De Nicola

Giorgio Di Clemente

Federico Di Palma

Maria Rosaria Elia

Gabriella Federico

Roberto Ferraioli

Luca Latorre

Giorgia Malandra

Efrem Martelli

Sabrina Sbaraglia

 

 

Candidato Sindaco VERINO CALDARELLI

Lista INSIEME PD
Adelina Carlettini

Antonio detto Tony  Cellini

Giuseppe detto Peppe Coccia

Giuseppe detto Pino Costantini

Eugenia Diodato

Massimo Diodato

Romina Di Sante

Enzo Ferrante

Valerio Fiore

Franco Gagliardi

Bruno Matricardi

Sandro Paludi

Giulia Parrucci

Manuela Pasqualone 

Christian Patrizio

Cinzia Silvestri

 -------------------------------------------------------------------

ELEZIONI COMUNALI 2011

Affluenza: 75,93% (7.907 su 10.413)

Schede bianche: 50

Schede nulle 158

 

Eletto Sindaco: Luciano MARINUCCI    53,01% (4.081)   

Lista Progetto Comune: Sindaco + 11 Consiglieri (eletti in neretto)

                                                                      voti     

DI CLEMENTE Giorgio                               757

CACCIAGRANO Paolo                                307

BRONZINO CESARIO Massimiliano          295

FERAGALLI Alessandro                            288

CACCIAGRANO Marco                              193

CHIACCHIARETTA Alessia                       170

FEDERICO Gabriella                                168

CICELLINI Rosario                                  144

DI PALMA Federico                                 134

FEDERICO Mirella                                    134
TUMINI Nicola                                         110

non eletti

ANGELINI Donato                                        98

DI BERARDINO Clelia                                   97

DI NICOLA Simone                                      75

CARDELLI Raffaella                                      69
DIODATO Arduino                                        65

 

 

Ezio CHIACCHIARETTA                                     46,99%  (3.618)

Lista Insieme liberi e partecipi: 5 consiglieri (eletti in neretto)

MARTELLI Efrem                                        382

FERRANTI Enzo                                          345

GAGLIARDI Franco                                    288

FERRAIOLI Roberto                                   271

non eletti

SERRAIOCCO Ezio                                       228

CALDARELLI Verino                                     203

VENERANDO Dante                                     195

IL GRANDE Nathan                                      182
CHIACCHIARETTA Valentina                         179

MARINUCCI Lamberto                                 172

DI NISIO Guidino                                        148

DI MARCO Rosaria Romina                           141

CALDARELLI Giancarlo                                 122

SELVARDLI Patrizio                                       99

MATRICARDI Bruno                                      76
DEL GROSSO Gianluca                                  55

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.