17 Mag 2012

Cinque artisti internazionali saranno protagonisti di “Sculpere”, simposio internazionale di scultura a luglio in città

“Arte in città, arte per la città”: è questo lo slogan con il quale si aprirà, il 25 luglio prossimo, “Sculpere”, il primo simposio internazionale di scultura, promosso dal Comune e che vedrà la partecipazione di cinque artisti di fama internazionale che lavoreranno per dieci giorni consecutivi alla realizzazione di cinque opere che saranno poi donate alla cittadinanza ed andranno ad abbellire le piazze.

Un simposio che ha già visto il coinvolgimento dei ragazzi delle scuole medie del locale istituto comprensivo “Galilei”, coordinati dalla prof.ssa Vincenzina Pace, chiamati a riflettere sulle tematiche da consegnare ai cinque scultori che le dovranno sviluppare in un progetto artistico che nascerà e crescerà nei giorni della manifestazione: proprio oggi è stata completata la scelta dei temi ed è stata effettuata l’assegnazione degli stessi agli artisti.

Gli scultori coinvolti in questa performance artistica sono l’argentino Alfredo Pecile, che dovrà ispirarsi visitando ed osservando la frazione di Dragonara, lo sloveno Damjan Komel che sarà chiamato a realizzare un’opera che rappresenti l’unità della città di San Giovanni Teatino, l’italiano Francesco Panceri (originario della Lombardia), che dovrà riflettere sulle tematiche dello sport nella città che si è appena candidata a “Cittadina europea dello Sport 2013”, l’italiano Giuseppe Colangelo (abruzzese), direttore artistico della manifestazione, avrà come tema “natura e ambiente”, il giapponese Toshihiko Minamoto rifletterà artisticamente sul bene prezioso rappresentato dall’acqua.

Saranno coinvolti anche gli studenti dell’istituto d’arte “Nicola da Guardiagrele” di Chieti, che, grazie alla disponibilità della dirigente scolastica prof.ssa Giuseppina Politi e dell’insegnante prof.ssa Antonella Rancitelli, realizzeranno la locandina del simposio.

«Con “Sculpere” – ha dichiarato il sindaco, Luciano Marinucci – la nostra cittadina vuole coniugare una delle forme artistiche più apprezzate al mondo con la riqualificazione del nostro territorio, che beneficerà delle opere realizzate abbellendosi con cinque opere d’arte di grande pregio. Inoltre, il coinvolgimento e la sinergia che si andranno a creare tra attività commerciali locali, scuola, artisti e cittadini, tutti impegnati a fare sistema per questo evento, permetteranno di vivere un’esperienza unica: assistere da vicino alla realizzazione di sculture monumentali in pietra che saranno poi inserite nell’arredo urbano»

«Il simposio internazionale di scultura – ha aggiunto l’assessore alla Cultura, Alessia Chiacchiaretta – che per la prima volta viene proposto sul nostro territorio comunale, punta a creare un nuovo linguaggio aperto, concreto e internazionale che caratterizzerà San Giovanni Teatino. Inoltre, questo evento dimostrerà come la cultura possa diventare, grazie ad una fruttuosa sinergia, motore dell’economia locale e del vivere sociale e civile, sganciandola da ogni funzione decorativa, quasi fosse solo una rifinitura elegante ed effimera».

Read 3155 times
Rate this item
(1 Vote)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.