12 Feb 2013

«Chiederemo compensazioni ambientali per la difformità del progetto»: il sindaco precisa la posizione del Comune sulla Via

«In sede di comitato Via a L’Aquila il Comune di San Giovanni Teatino chiederà che la variante richiesta dalla società Energia Verde sia mitigata da opere di compensazione ambientale per indennizzare i cittadini per i danni subiti da una realizzazione effettuata in difformità dal progetto originario, il quale, tra l’altro, aveva già ottenuto l’assenso degli organi competenti prima del nostro insediamento»: così il sindaco, Luciano Marinucci, precisa la posizione del suo Comune in merito alla prossima riunione del comitato regionale per la Valutazione di Impatto Ambientale sul progetto di centraline idroelettriche ex Sidital sul fiume Pescara.

«Noi amministratori comunali – prosegue Marinucci – non abbiamo avuto alcuna parte nell’autorizzare i lavori ed ora possiamo solo chiedere delle giuste compensazioni per quanto è stato fatto. Occorreva protestare energicamente molto prima, al momento dell’avvio del procedimento autorizzativo, adesso si può fare ben poco, ma quello che è possibile, lo faremo, a tutela dei nostri cittadini».

Read 3040 times
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.