04 Lug 2013

Ragazzi diversamente abili ed anziani per la prima volta insieme in un soggiorno gratuito a Rodi Garganico

Si è svolto lo scorso fine-settimana il soggiorno gratuito di alcuni ragazzi diversamente abili residenti a San Giovanni Teatino in una struttura attrezzata di Rodi Garganico (FG): seguiti dai propri accompagnatori e guidati dal consigliere delegato ai Servizi Sociali, Mirella Federico, i partecipanti hanno potuto vivere un’esperienza di socialità e di divertimento in una delle spiagge più belle del centro-sud.

Per la prima volta, i ragazzi hanno potuto vivere una esperienza di comunità più ampia, visto che insieme a loro hanno condiviso il soggiorno anche alcuni membri del centro anziani di San Giovanni Teatino, che hanno voluto far coincidere la loro annuale settimana di vacanze con l’iniziativa per i diversamente abili.

«Per la mia amministrazione comunale – ha spiegato il sindaco, Luciano Marinucci – l’attenzione alle persone che hanno più di altre bisogno di aiuto e sostegno è una priorità: per questo, con grande piacere, abbiamo reiterato anche quest’anno lo stanziamento di una piccola ma significativa somma in bilancio per permettere a ragazzi diversamente abili di vivere una bella esperienza insieme, fatta di gioco e divertimento, di conoscenza reciproca e socialità. Sono stato felicissimo di sapere che anche i nostri anziani hanno voluto condividere questo momento importante: è infatti essenziale uno scambio reciproco tra esperienze ed età differenti. Sono inoltre grato agli accompagnatori dei ragazzi, che hanno scelto di essere loro vicino, pagando di persona il soggiorno e consentendo loro di partire sereni e tranquilli.

Abbiamo ripetuto il positivo risultato dell’anno scorso e soprattutto i sorrisi e i ringraziamenti dei ragazzi che hanno partecipato a questa iniziativa ci ha rafforzato nel convincimento che sia giusto e necessario proseguire su questa strada per essere sempre più vicini alle esigenze dei diversamente abili, che devono avere le stesse possibilità e le stesse occasioni di svago dei cosiddetti normodotati e la mia amministrazione non si farà trovare senza fondi per le loro esigenze».

Read 3311 times Last modified on Lunedì, 15 Luglio 2013 09:28
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.