21 Feb 2014

Partono domani gli eventi del progetto "Crescere per la legalità"

 

Si chiama Crescere per la Legalità ed è il nuovo, articolato progetto che l’assessorato alle Politiche dell’accoglienza e della legalità ha avviato sul territorio comunale per diffondere cultura del rispetto e della sicurezza. Il Comune ha ottenuto il finanziamento dell’ambizioso progetto dopo aver vinto un bando della Regione Abruzzo relativo al Fondo per le Aree Sottoutilizzate, dedicato specificamente a garantire migliori condizioni di sicurezza a cittadini e imprese.

“La nostra particolare attenzione è nei confronti dei ragazzi che potranno affacciarsi al mondo adulto con maggiore consapevolezza dell’altro e del bene collettivo”  così l’assessore Alessia Chiacchiaretta per precisare le finalità delle numerose e qualificanti azioni che da qui, e fino al mese di giugno, animeranno il territorio comunale.

“Per raggiungere l’obiettivo di massima qualificazione e capillarità degli interventi – ha sottolineato ancora Chiacchiaretta – abbiamo voluto coinvolgere nella progettazione e realizzazione, partner esperti del territorio, ognuno responsabile di una specifica azione”.

Si sono già svolti, intanto, presso la sala consiliare del Municipio - il 10, 11 e 12 febbraio scorsi - tre incontri dedicati all’agire secondo legalità, organizzati da Prospettiva Immagine in collaborazione con l’associazione Libera di Don Luigi Ciotti, che hanno visto la partecipazione corale di circa 150 studenti delle scuole primarie di primo e secondo grado.

Prenderà il via, invece, domani 22 febbraio, il concorso fotografico a cura della onlus Auser Unilieta, dal tema Immagini per la legalità, rivolto a tutti gli studenti. La macchina fotografica sarà lente per interpretare e raccontare visivamente esempi di legalità e illegalità nel contesto urbano e sociale. Le foto comporranno una mostra fotografica finale con una selezione degli scatti più significativi. La presentazione del concorso si terrà, a partire dalle ore 11, presso l’aula magna della scuola media statale Galileo Galilei (Sambuceto).

Sono previsti, inoltre, a cura di Ananke, incontri di sensibilizzazione in tutte le scuole dedicati agli insegnanti, ai genitori e ai ragazzi, sul fenomeno del bullismo, mentre la cooperativa Edenia realizzerà laboratori didattici improntati ad accrescere la coscienza ambientale. Non solo: i ragazzi dell’istituto comprensivo di San Giovanni saranno coinvolti dall’associazione Il Canovaccio in laboratori teatrali per la mise en scène de La storia di Iqbal sulla lotta contro lo sfruttamento minorile. E’ previsto inoltre, sempre a cura di Prospettiva Immagine, un cineforum tematico per genitori e figli, mentre nell’istituto comprensivo di Sambuceto – grazie al contributo dell’associazione Tuseiarte – sarà realizzata un’opera collettiva in ceramica sempre ispirata ai temi della legalità.

Gli stessi ragazzi, poi, saranno protagonisti di uno spot di sensibilizzazione sui temi del bullismo (Prospettiva Immagine). Ad aprile, infine, partirà la campagna di sensibilizzazione sui temi del bullismo, a cura di Territorio Sociale che si occupa anche del coordinamento del complesso progetto.

“Stiamo ottenendo una grande partecipazione – ha aggiunto concludendo il sindaco, Luciano Marinucci – e confidiamo che le sinergie attivate ci aiutino a rendere il nostro territorio migliore e più vivibile”.

Read 5764 times Last modified on Lunedì, 28 Aprile 2014 09:54
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.