Print this page
18 Apr 2014

Il sindaco sollecita l’Aca ad emettere le bollette dell’acqua, ferme anche da un anno e chiede la rateizzazione

Bollette dell’acqua che non arrivano in alcuni casi anche da un anno e timore che in solo colpo l’Azienda Consortile Acquedottistica (ACA) possa richiedere alle famiglie di San Giovanni Teatino un maxi-esborso: per questo motivo il sindaco, Luciano Marinucci, ha inviato all’amministratore unico della società che gestisce il ciclo idrico una lettera per invitarlo a provvedere al più presto alla bollettazione pregressa ed a prevedere una qualche forma di rateizzazione per i cittadini che dovessero ricevere una richiesta di pagamento ingente.

«Premesso che – ha spiegato il primo cittadino – la cessione delle reti idriche comunali è scaturita da un preciso obbligo di legge, sancito prima dal decreto legislativo 152/2006 e poi dalla legge regionale 9/2011, e non, come una sterile ed insistente propaganda va falsamente diffondendo in paese, per volontà dell’amministrazione comunale, non possiamo restare inerti di fronte ad una mancanza palese dell’ACA che non invia con la dovuta regolarità le bollette ai cittadini. Una situazione che si sta trascinando da troppi mesi e che mette in allarme le famiglie. Ho chiesto pertanto all’amministratore unico della società di predisporre tutti gli atti necessari alla bollettazione delle mensilità mancanti per dare certezze alle famiglie in apprensione; inoltre, poiché verosimilmente le bollette che saranno inviate, essendo riferite a diverse mensilità, conterranno una richiesta di pagamento particolarmente elevata, ho suggerito l’opportunità di prevedere, nella stessa lettera di invio, anche un possibile piano di rateizzazione del dovuto, in considerazione del momento di difficoltà che moltissimi concittadini stanno affrontando, a causa della crisi economica in atto.

Sono certo che l’avv. Di Baldassarre comprenderà le ragioni che mi spingono ad inoltrare questa richiesta e ne coglierà lo spirito di collaborazione e di prossimità sia all’azienda sia soprattutto ai cittadini fruitori del servizio».

Read 6631 times Last modified on Venerdì, 23 Maggio 2014 10:20
Rate this item
(0 votes)

Ultime da Ufficio Stampa

Related items

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.