31 Lug 2014

Il sindaco Luciano Marinucci entra a far parte del Consiglio delle Autonomie Locali

 

 

A seguito delle dimissioni del sindaco di Francavilla al Mare dal Consiglio delle Autonomie Locali (CAL) in seno alla Regione Abruzzo, Luciano Marinucci entra nell'organismo regionale, nato nel 2007 come organo di raccordo e consultazione permanente tra la Regione e il sistema delle autonomie locali.

Il sindaco Marinucci era stato il primo dei non eletti nelle consultazioni svoltesi nel 2012 tra i colleghi che hanno individuato i quattro delegati della provincia di Chieti in seno al CAL: insieme a lui continuano a rappresentare il territorio teatino i sindaci di Taranta Peligna, Marcello Martino, di Fresagrandinaria, Giovanni Di Stefano, e di Borrello, Giovanni Antonio Di Nunzio.

«Per me – ha commentato il sindaco Marinucci – è un onore poter rappresentare la nostra provincia all'interno di un organismo che ha avuto negli ultimi anni un ruolo essenziale nell'indirizzare le politiche della Regione Abruzzo in materie delicate e vitali per le autonomie locali, in maniera tale da evitare un nuovo centralismo regionale che avrebbe significato lo svilimento del ruolo, del tutto imprescindibile, degli enti locali nel governo del proprio territorio. Il mio lavoro, per il quale non percepirò, al pari dei miei colleghi, alcun compenso, sarà orientato a rivalutare l'originalità e la capacità propositiva dei territori, che nella nostra regione sono tanti e diversificati, ma che sono il primo bastione del contatto con i cittadini».

 

 

 

 

 

 

Read 7942 times Last modified on Giovedì, 07 Agosto 2014 14:49
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.