18 Gen 2014

«Un caso felice di spending review»: così Radio24 ha salutato la manovra di bilancio del Comune

 

«Un'amministrazione comunale che ha fatto tutto quello che gli Italiani vorrebbero facesse il Governo su scala nazionale»: così questa mattina, alle 9.40, Alessio Maurizi, conduttore della trasmissione «Si può fare: cronache di un Paese migliore», in onda su Radio24, l'emittente nazionale del gruppo «Sole 24 Ore», ha apostrofato la manovra di bilancio attuata a fine anno 2013 dalla Giunta presieduta dal sindaco, Luciano Marinucci.

Il primo cittadino è stato ospite del programma radiofonico che ha presentato le misure di contenimento della spesa e di razionalizzazione dei costi adottato dal Comune di San Giovanni Teatino con il bilancio 2013 come «un caso felice di spending review». Marinucci è stato invitato dal conduttore, dopo aver brevemente presentato la realtà territoriale e la composizione della sua amministrazione, a riepilogare i principali provvedimenti presi dalla Giunta che hanno dato luogo ad oltre 600 mila euro di risparmi per il 2014.

«In primo luogo – ha spiegato in radio il sindaco – abbiamo pensato di spendere di meno sui costi della macchina amministrativa, approvando una ristrutturazione profonda dell’organizzazione del municipio, rinunciando alle figure dirigenziali, che erano tre, risparmiando 280 mila euro all’anno».

Una scelta, questa, su cui il giornalista conduttore si è soffermato particolarmente, chiedendo anche al primo cittadino in che modo è stato riorganizzato il lavoro del municipio.

«Poi – ha proseguito Marinucci – abbiamo cancellato 120 mila euro annui di affitti vari, per locali che contenevano strutture dell’amministrazione comunale che ora, con una più oculata distribuzione, sono rientrati in un piano di razionalizzazione».

Anche in questo caso, Alessio Maurizi ha osservato che se i Ministeri e gli organi costituzionali dello Stato applicassero questa indicazione, sarebbero milioni quelli che gli Italiani risparmierebbero.

Il sindaco ha anche citato la vendita della Farmacia Comunale, con cui San Giovanni Teatino risparmierà circa 170 mila euro di stipendi, oltre ad aver intascato oltre 1,5 milioni di euro, e la rinegoziazione dei contratti del personale impiegato nella società partecipate: una misura, quest'ultima, che ha suscitato la curiosità del conduttore che ha chiesto al sindaco se i dipendenti lo guardano un po' “storto” quando entra in Comune.

Read 6438 times Last modified on Venerdì, 21 Marzo 2014 12:33
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.