Notizie e Comunicati

Notizie e Comunicati (237)

Domenica 18 maggio dalle ore 10.00 un corteo di auto storiche sfilerà per le principali vie del centro di Sambuceto nell'ambito di una mostra di bellezza di auto d'epoca che si svolgerà a Chieti.

Il corteo, proveniente da Teramo, sarà al casello autostradale di Dragonara attorno alle 10 e percorrerà via Nenni, via Vittorio Emanuele II, via Mazzini, via Cavour, via Pertini, viale Moro, via Nenni per poi entrare nel territorio comunale di Chieti.

Il Consiglio comunale è stato convocato in sessione straordinaria e seduta pubblica per il giorno 21 maggio 2014 alle ore  17.00  per la trattazione dei seguenti argomenti posti all’ordine del giorno:

1.     Approvazione verbali sedute precedenti.

2.     Tributo per i servizi indivisibili (TASI)- Determinazione aliquote per l’anno 2014.

3.     Regolamento comunale per il Controllo delle Società Controllate o Partecipate- Approvazione.

4.     Istituzione e Nomina commissione  consiliare in materia di Società Controllate o Partecipate.

 

 

Anche quest'anno arriva in Italia l'iniziativa "Campogiovani", destinata a ragazzi e ragazze residenti in Italia, di età compresa tra i 14 ed i 22 anni compiuti alla data di compilazione della domanda, che frequentino istituti scolastici superiori o siano iscritti ai primi anni del ciclo universitario. La graduatoria di coloro che potranno prendere parte ai campi estivi si forma in base a criteri di merito scolastico e, in caso di parità, sarà preferito nell’ordine:

1)  il giovane di maggiore età anagrafica;

2) il giovane in possesso del più basso ISEE, riferito ai redditi percepiti nell’anno precedente dal proprio nucleo familiare.

In allegato la lettera della Presidenza del Consiglio dei Ministri con i requisiti e le modalità di partecipazione.

I corsi sono tutti gratuiti e hanno una durata minima settimanale; le attività variano a seconda dell'istituzione presso cui si svolgono.

Si è svolta questa mattina alle 13.00 la riunione della commissione elettorale comunale che ha dovuto procedere, ai sensi di legge, alla designazione degli scrutatori nelle 11 sezioni elettorali previste nel territorio comunale: il sindaco, Luciano Marinucci, aveva chiesto ai componenti della commissione che tale designazione avvenisse attraverso un sorteggio pubblico e telematico attingendo i nominativi dagli elenchi dei cittadini che si sono iscritti nel registro apposito, alla presenza di un pubblico ufficiale. La commissione ha accettato all’unanimità l’indicazione del primo cittadino e il comandante della Polizia Municipale, Lorenzo Di Pompo, ha dato l’avvio alla procedura elettronica, predisposta dal responsabile del servizio elettorale.

Sono stati designati quattro scrutatori per sezione ed un congruo numero come supplenti, così da avere pronti i nominativi in caso di rinuncia o di impedimento di qualche componente dell’ufficio elettorale.

«Con la crisi economica sempre più stringente – ha spiegato il primo cittadino – anche una piccola entrata come quella derivante dall’ufficio di scrutatore è utile per dare un po’ di sollievo alle situazioni di difficoltà: purtroppo, la legge non ci permette di distinguere tra i cittadini in situazioni di bisogno, per questo ritengo che il metodo più trasparente per individuare i 44 scrutatori e i 150 supplenti sia stato affidare questo compito alla sorte, come accadeva fino a qualche anno fa, attingendo dagli elenchi appositamente creati per questo, che tra l’altro contengono molti più nomi di quelli che occorre designare. Così si cancella qualsiasi sospetto di favoritismi e spartizioni e l’intera procedura risulta del tutto cristallina: per questo, ho chiesto la presenza del comandante della Polizia Municipale al sorteggio che si effettuerà in seduta pubblica in modo tale che tutti potranno assistervi garantendo la più completa trasparenza. Mi auguro che siano stati estratti cittadini che abbiano davvero bisogno di un sostegno e che se qualcuno dei designati ha già un lavoro possa fare un gesto di nobiltà, rinunciando all’ufficio di scrutatore».

L'elenco degli scrutatori effettivi si trova in allegato.

 

 

 

 

 

La giunta municipale ha approvato questa mattina l’avvio del primo lotto dei lavori per la realizzazione del parco di via Quasimodo che sorgerà sul sito che ora è occupato dal campo sportivo: a breve sarà dunque indetta la gara d’appalto con base d’asta pari a 100 mila euro per la demolizione degli spalti e parte della recinzione dell’ex stadio. Inoltre, i materiali di risulta della demolizione saranno accantonati e conservati per poterli riutilizzare per la realizzazione del percorso vita di 960 metri e del viale principale di 360 metri, che è compreso nel terzo lotto, riuscendo a risparmiare così circa 50 mila euro.

«Sta finalmente per partire – ha commentato il sindaco, Luciano Marinucci – quella che sarà l’opera pubblica più grande ed importante per San Giovanni Teatino, che qualifica in maniera speciale la nostra amministrazione, che ha puntato sin dalla campagna elettorale di tre anni fa su questo straordinario progetto, con il quale abbiamo impedito una nuova colata di cemento nel centro cittadino, sostituendola con un parco verde, nel quale in primo luogo pianteremo 120 alberi, uno per ogni appartamento che doveva sorgervi secondo il vecchio progetto, e poi una lunga serie di essenze arboree e floreali che renderà l’area il vero “polmone verde” della parte bassa della nostra cittadina. Quello del parco di via Quasimodo sarà comunque un progetto di grande respiro, dove troveranno posto anche numerose associazioni culturali della nostra cittadina, per fare dell’area una vera e propria “casa della cultura”, e diverse attrezzature sportive. Il secondo lotto, che prevede la realizzazione dei sottoservizi e dell’illuminazione, oltre alla sistemazione definitiva dell’area, partirà entro l’estate; con il terzo lotto, sui sei previsti, avremo poi già la possibilità di fruire delle strutture essenziali del parco».

 

Mercoledì 30 aprile alle ore 18.30 in Comune si terrà una riunione tra tutti coloro che hanno già presentato la domanda di riconoscimento dei danni dopo l'alluvione del 2 dicembre scorso. Si parlerà della nuova circolare della Protezione Civile in merito alla disponibilità dei primi fondi.

 

Il Capo del Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un'ordinanza per i primi interventi urgenti di protezione civile inconseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni dal 11 al 13 novembre ed il 1° e 2 dicembre 2013 nel territorio della Regione Abruzzo.

Pertanto, i cittadini e i titolari di attività produttive potranno segnalare e quantificare i danni subiti nell’alluvione del 1° e 2 dicembre 2013 tramite le schede allegate all’Ordinanza in oggetto (SCHEDA B – per i privati e SCHEDA C – per le attività economiche e produttive) debitamente compilate e consegnate al Comune, entro le ore 13,00 del giorno 4 maggio 2014.

In allegato, l'ordinanza completa e le schede per le dichiarazioni.   

 

 

 

In vista della Festa della Liberazione, l’amministrazione comunale ha preparato un programma di celebrazioni che occuperà l’intera giornata del 25 aprile, così da solennizzare il giorno del ricordo della fine della guerra che impegnò l’Italia dal 1940 al 1945.

In mattinata si svolgerà il programma civile, con la doppia deposizione di una corona d’alloro ai monumenti ai caduti di San Giovanni Alta (alle ore 10.00) e di Sambuceto (ore 10.30) con corteo e banda musicale.

A Sambuceto, il discorso ufficiale di commemorazione sarà tenuto da un alunno di III media dell’istituto comprensivo “G.Galiei” di San Giovanni Teatino che sarà preceduto dal saluto del sindaco, Luciano Marinucci.

In serata, invece, a partire dalle 21.00 si svolgerà il programma culturale in piazza Municipio (in caso di pioggia, tutto sarà spostato all’interno della Scuola Civica Musicale): si inizierà con il canto dell’inno d’Italia a cura del coro della Scuola Civica Musicale, seguito dalla proiezione di foto d’epoca e contributi di testi a cura delle associazioni Auser-Unilieta e Tu sei arte. Alle 21.30, infine, si terrà la proiezione dello spettacolo teatrale “Banditen. I partigiani che salvarono l’Italia” (del Teatro dei Guasconi): l’introduzione storica sarà curata dall’assessore alla Cultura, prof.ssa Gabriella Federico.

 

Bollette dell’acqua che non arrivano in alcuni casi anche da un anno e timore che in solo colpo l’Azienda Consortile Acquedottistica (ACA) possa richiedere alle famiglie di San Giovanni Teatino un maxi-esborso: per questo motivo il sindaco, Luciano Marinucci, ha inviato all’amministratore unico della società che gestisce il ciclo idrico una lettera per invitarlo a provvedere al più presto alla bollettazione pregressa ed a prevedere una qualche forma di rateizzazione per i cittadini che dovessero ricevere una richiesta di pagamento ingente.

«Premesso che – ha spiegato il primo cittadino – la cessione delle reti idriche comunali è scaturita da un preciso obbligo di legge, sancito prima dal decreto legislativo 152/2006 e poi dalla legge regionale 9/2011, e non, come una sterile ed insistente propaganda va falsamente diffondendo in paese, per volontà dell’amministrazione comunale, non possiamo restare inerti di fronte ad una mancanza palese dell’ACA che non invia con la dovuta regolarità le bollette ai cittadini. Una situazione che si sta trascinando da troppi mesi e che mette in allarme le famiglie. Ho chiesto pertanto all’amministratore unico della società di predisporre tutti gli atti necessari alla bollettazione delle mensilità mancanti per dare certezze alle famiglie in apprensione; inoltre, poiché verosimilmente le bollette che saranno inviate, essendo riferite a diverse mensilità, conterranno una richiesta di pagamento particolarmente elevata, ho suggerito l’opportunità di prevedere, nella stessa lettera di invio, anche un possibile piano di rateizzazione del dovuto, in considerazione del momento di difficoltà che moltissimi concittadini stanno affrontando, a causa della crisi economica in atto.

Sono certo che l’avv. Di Baldassarre comprenderà le ragioni che mi spingono ad inoltrare questa richiesta e ne coglierà lo spirito di collaborazione e di prossimità sia all’azienda sia soprattutto ai cittadini fruitori del servizio».

È arrivato lucido e attivo a 106 anni, Pasquale Mincone, nato il 19 aprile 1908 a San Giovanni Teatino, e questa mattina è stato allegramente festeggiato nella sala consiliare dal sindaco, Luciano Marinucci, dagli amministratori e da una nutrita rappresentanza del Centro Sociale Anziani di Sambuceto, che tuttora l’anziano, che probabilmente è anche il più vecchio d’Abruzzo, frequenta regolarmente.

Accompagnato dai due figli, cinque nipoti e sei pronipoti, Pasquale Marinucci ha vissuto l’intera sua vita a San Giovanni Teatino, dove ha svolto prima il mestiere di muratore, poi ha creato una impresa edile. Fino a tre anni fa era solito anche occuparsi del piccolo orto che aveva vicino casa. Oggi l’anziano, che riesce ancora a camminare con l’uso del deambulatore, continua a frequentare il Centro Sociale di Sambuceto, dove ingaggia formidabili partite a briscola e tressette, specialità in cui è ancora un campione.

A chi gli ha chiesto il segreto della sua longevità, Pasquale ha risposto: vita tranquilla, lavoro e serenità.

«Per me e per tutta la cittadinanza – ha detto il primo cittadino nel suo saluto prima del brindisi augurale – è un momento emozionante perché segna un traguardo unico, almeno in Abruzzo: siamo orgogliosi che qui a San Giovanni Teatino si possa arrivare a cent’anni ed oltre. Anzi, mi auguro che questa condizione sia contagiosa e possa toccare a tutti noi: del resto, il nostro Centro Sociale per Anziani è ricco di tanta umanità, di tanta gioia, di tanta passione e Pasquale è una delle sue colonne. Sappiamo bene come, in questo tempo di crisi, gli anziani sono diventati il pilastro economico delle famiglie, realizzando una sorta di welfare privato che riesce a sostenere anche il cammino e i sogni dei nipoti. Oggi però facciamo festa e ci rallegriamo per un nostro concittadino che ha dato tanto al nostro paese e che costituisce un simbolo importante per tutti noi».

 

 

 

Pagina 3 di 17

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.