21 Set 2016

Variante al nuovo Piano Regolatore. Avviso di deposito.

 

Nella seduta 02/09/2016 il Consiglio Comunale ha approvato la seguente delibera "Variante all’art. 99 delle N.T.A. del P.R.G. adottato con deliberazione di C.C. n. 08 del 27.02.2016 – Adozione".

Si allegano l'avviso di deposito e l'eleborato collegato.

 

 

 

Pubblicato in Comunicati
27 Ott 2014

Tariffe SUAP - SUE

In allegato il PDF con le tariffe.

Per i versamenti c/c pt tesoreria: 12976668 IBAN IT 38 P 07601 15500 000012976668

FAX GENERALE SGT 085/4461383

Email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Codice Fiscale: 80001770694

Partita Iva: 00251060695

Pubblicato in S.U.A.P. - Commercio
27 Ott 2014

Tariffe SUAP - SUE

In allegato il PDF con le tariffe.

Per i versamenti c/c pt tesoreria: 12976668 IBAN IT 38 P 07601 15500 000012976668

FAX GENERALE SGT 085/4461383

Email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Codice Fiscale: 80001770694

Partita Iva: 00251060695

Pubblicato in Notizie flash
17 Ott 2014

Contributi per la Variante Prg - Piano di Assetto Commerciale

CONTRIBUTI PER LA VARIANTE AL P.R.G. VIGENTE - Piano di assetto per l'area commerciale - P.A.C._1

Fase esplorativa per la conoscenza di idee, aspettative, problematiche, proposte da portatori di interesse locali nelle aree rientranti nei limiti del piano di assetto commerciale 1 nel territorio di San Giovanni Teatino approvato con deliberazione di C.C. n.76 del 2008

In allegato l'avviso pubblico

Pubblicato in Servizio Urbanistica
05 Giu 2014

L'assessore allo Sviluppo Locale di Lisbona protagonista di un confronto sulla rigenerazione urbana a San Giovanni Teatino

 

Sarà l'assessore allo Sviluppo Locale della città di Lisbona, Paula Marques, ad essere protagonista, domani pomeriggio alle 17.00 presso la sala consiliare del Comune, del dibattito «Verso una rigenerazione urbana possibile»: l'esponente della municipalità portoghese presenterà infatti la sua esperienza di una riqualificazione “dal basso”, partecipata con i cittadini, simile a quella in atto con il piano urbanistico “Fontanelle-Sambuceto” che hanno messo in cantiere i Comuni di Pescara e San Giovanni Teatino.

Al convegno, organizzato unitamente all’Ordine degli Architetti di Chieti che riconoscerà crediti formativi ai partecipanti ed in collaborazione con l'Istituto Nazionale di Urbanistica (Inu) e l'Anci Abruzzo, parteciperanno Mauro Latini, vicepresidente dell'Ordine degli Architetti di Chieti, Emilia Fino, vicepresidente dell'Inu Abruzzo, Antonio Centi, presidente dell'Anci Abruzzo, Marcello Borrone, coordinatore della commissione Territorio dell'Ordine degli Architetti di Chieti, Antonella Allegrino, presidente dell'onlus “Domenico Allegrino”. A condurre il dibattito sarà Raffaella Radoccia, componente della commissione nazionale Partecipazione dell'Inu.

«Siamo orgogliosi – ha dichiarato il sindaco Marinucci – di ospitare nel nostro Comune una delle amministratrici locali europee che più di ogni altro ha saputo coniugare sviluppo urbanistico e partecipazione popolare: saremo molto interessati a conoscere il percorso che Lisbona ha seguito per una riqualificazione urbana che fa invidia a tutta Europa. Da parte nostra, cerchiamo di realizzare le condizioni migliori per una città vivibile e lo stiamo facendo insieme ai cittadini, in forma privata o associata, che sono nostro riferimento ultimo, la ragione stessa della nostra azione».

 

«Questo incontro – ha aggiunto il consigliere delegato all'Urbanistica, Alessandro Feragalli – è una nuova tappa del nostro nuovo modo di pianificare il territorio. Ci apriamo alle esperienze e alle buone prassi che in Europa non mancano per far sì che il nostro tessuto urbano rinasca e torni ad essere luogo in cui ci siano opportunità per investire, crescere e vivere bene con spazi sociali e azioni concrete per il miglioramento ambientale a partire dalla realizzazione di orti urbani: nuova frontiera di integrazione di interessi pubblici di cura del territorio ed esigenze dei economiche e sociali dei cittadini».

Pubblicato in Servizio Urbanistica
08 Mag 2014

Nuovi orari di apertura al pubblico del settore Urbanistica ed Edilizia privata

Il Settore IV - Urbanistica ed Edilizia Privata - ha adottato un nuovo orario di ricevimento del pubblico, in vigore dal mese di maggio:

martedì dalle 11.00 alle 12.30

mercoledì dalle 11.00 alle 12.30

giovedì dalle 15.30 alle 17.00

Pubblicato in Notizie flash

La giunta municipale ha affidato al geologo Toni Mancini la realizzazione della microzonazione sismica con annessa relazione geologica del territorio comunale, nell’ambito della variante generale al Piano Regolatore Generale in corso di redazione: il professionista di San Giovanni Teatino avrà alcuni mesi di tempo per rimettere al Comune un documento che conterrà indispensabili indicazioni per la stesura del nuovo piano urbanistico in ordine alle modalità di costruzione degli edifici e alle zone idonee per l’edificazione, al fine di limitare gli impatti di un eventuale terremoto e di descrivere con precisione la situazione delle frane e del rischio alluvioni.

«Con questo incarico – ha spiegato il sindaco, Luciano Marinucci – muoviamo i primi passi concreti nella direzione del nuovo Piano Regolatore Generale mostrando un’attenzione prioritaria alla sicurezza e alla capacità effettiva del territorio di reggere nuove costruzioni: per la mia amministrazione è essenziale che il nuovo documento urbanistico sia sostenibile ed equilibrato, due caratteristiche imprescindibili per immaginare lo sviluppo di San Giovanni Teatino».

«Siamo soddisfatti – ha aggiunto il delegato all’Urbanistica, Alessandro Feragalli – dell’inizio concreto dell’iter che ci porterà all’adozione del nuovo Prg: un percorso che coincide con la scadenza, il 23 marzo prossimo, delle norme di salvaguardia del vecchio documento urbanistico; circostanza, questa, che permetterà di sbloccare numerose pratiche di cittadini i cui progetti non possedevano la richiesta doppia conformità ai piani 2005 e 2011. Vogliamo ridisegnare il territorio dando priorità al riequilibrio ambientale incrinato da anni di costruzioni massicce. Lo sviluppo del territorio che dovrà caratterizzare i prossimi anni dovrà affrontare il tema della tutela ambientale, della ristrutturazione del telaio viario esistente con particolare attenzione alla mobilità ciclabile, della possibilità di far crescere l’economia attirando sul nostro territorio servizi pubblici e privati che sfruttino la posizione strategica e la presenza dell’aeroporto d’Abruzzo. La realizzazione della futura sede della Regione Abruzzo a Fontanelle potrà rappresentare il motore di un nuova crescita economica del nostro territorio».

 

 

 

Pubblicato in Notizie e Comunicati
31 Gen 2014

Oggi pomeriggio verrà presentata la bozza del Piano di Recupero di San Giovanni Alta

 

Oggi pomeriggio, 31 gennaio, alle ore 18.00 presso la sede della Pro-Loco “Primavera ‘94” in corso Marconi si terrà la presentazione della bozza del Piano di Recupero “San Giovanni Alta”, elaborato negli ultimi due mesi ed arricchito dalle osservazioni dei cittadini e delle categorie produttive, al termine di un percorso partecipato che ha visto svolgersi ben quattro incontri di confronto sul futuro del paese alto.
A presentare la bozza saranno i progettisti, gli architetti Maurizio Basile e Marella Tavoletta, insieme al sindaco, Luciano Marinucci, e all’assessore all’Urbanistica, Alessandro Feragalli.
«Con questo piano urbanistico innovativo – ha spiegato il primo cittadino – puntiamo a valorizzare il territorio del paese alto e ad esaltarne anche il valore paesaggistico: la nostra ambizione è quella di trasformare questo documento in vero e proprio piano di rigenerazione urbana in un centro urbano fermo praticamente da vent’anni».
«Il piano di recupero “San Giovanni Alta” – ha aggiunto l’assessore Feragalli – darà la possibilità ai residenti di poter ristrutturare ed ampliare le proprie case, opportunità non consentita negli ultimi vent’anni: nella bozza sono stati tenuti in considerazione i primi contributi emersi negli incontri già svolti ed ora su un’ipotesi più concreta sarà ancora più importante il parere dei cittadini e dei professionisti.
Il piano, in sintesi, prevede la valorizzazione dei calanchi e delle bellezze paesaggistiche della zona, l’incremento dei parcheggi ed incentivi all’apertura di nuove attività».

Pubblicato in Area Tecnica

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.