Anche quest'anno arriva in Italia l'iniziativa "Campogiovani", destinata a ragazzi e ragazze residenti in Italia, di età compresa tra i 14 ed i 22 anni compiuti alla data di compilazione della domanda, che frequentino istituti scolastici superiori o siano iscritti ai primi anni del ciclo universitario. La graduatoria di coloro che potranno prendere parte ai campi estivi si forma in base a criteri di merito scolastico e, in caso di parità, sarà preferito nell’ordine:

1)  il giovane di maggiore età anagrafica;

2) il giovane in possesso del più basso ISEE, riferito ai redditi percepiti nell’anno precedente dal proprio nucleo familiare.

In allegato la lettera della Presidenza del Consiglio dei Ministri con i requisiti e le modalità di partecipazione.

I corsi sono tutti gratuiti e hanno una durata minima settimanale; le attività variano a seconda dell'istituzione presso cui si svolgono.

Pubblicato in Notizie e Comunicati

La giunta municipale ha approvato questa mattina l’avvio del primo lotto dei lavori per la realizzazione del parco di via Quasimodo che sorgerà sul sito che ora è occupato dal campo sportivo: a breve sarà dunque indetta la gara d’appalto con base d’asta pari a 100 mila euro per la demolizione degli spalti e parte della recinzione dell’ex stadio. Inoltre, i materiali di risulta della demolizione saranno accantonati e conservati per poterli riutilizzare per la realizzazione del percorso vita di 960 metri e del viale principale di 360 metri, che è compreso nel terzo lotto, riuscendo a risparmiare così circa 50 mila euro.

«Sta finalmente per partire – ha commentato il sindaco, Luciano Marinucci – quella che sarà l’opera pubblica più grande ed importante per San Giovanni Teatino, che qualifica in maniera speciale la nostra amministrazione, che ha puntato sin dalla campagna elettorale di tre anni fa su questo straordinario progetto, con il quale abbiamo impedito una nuova colata di cemento nel centro cittadino, sostituendola con un parco verde, nel quale in primo luogo pianteremo 120 alberi, uno per ogni appartamento che doveva sorgervi secondo il vecchio progetto, e poi una lunga serie di essenze arboree e floreali che renderà l’area il vero “polmone verde” della parte bassa della nostra cittadina. Quello del parco di via Quasimodo sarà comunque un progetto di grande respiro, dove troveranno posto anche numerose associazioni culturali della nostra cittadina, per fare dell’area una vera e propria “casa della cultura”, e diverse attrezzature sportive. Il secondo lotto, che prevede la realizzazione dei sottoservizi e dell’illuminazione, oltre alla sistemazione definitiva dell’area, partirà entro l’estate; con il terzo lotto, sui sei previsti, avremo poi già la possibilità di fruire delle strutture essenziali del parco».

 

Pubblicato in Notizie e Comunicati

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.